vai al vecchio sito

Judo

Vuk, Bedel, Toniolo: il sogno non si è spento a Santiago

Udine, 14 agosto 2017. I sogni di Betty Vuk, Kenny Bedel, Elisa Toniolo, i tre atleti del Friuli Venezia Giulia che hanno disputato il campionato del mondo U18, non si sono spenti a Santiago del Cile. Anzi, si sono definiti ancora meglio nella manifestazione iridata, cui hanno partecipato 428 atleti di 64 nazioni, perchè i portacolori di Judo Tolmezzo, Polisportiva Villanova, Ginnastica Triestina si sono battuti, hanno vinto e perso, e anche se non ce l’hanno fatta, solo pochissimo tempo fa, quel podio, nemmeno avrebbero immaginato di vederlo così da vicino. Nei 73 kg Kenny Bedel ha vinto bene con il canadese Antic e poi ha tenuto testa a Nakahashi, giapponese d’argento, mentre Elisa Toniolo è stata stoppata subito dalla tedesca Winzig che poi ha messo al collo il bronzo dei 63 kg. Betty Vuk ha strapazzato la mongola Sarantsetseg al primo turno nei 70 kg prima di lasciarsi imbrigliare da Igl, tedesca poi salita sul podio, al terzo posto. Per tutti e tre insomma, l’esperienza mondiale è stata importante e ha portato consapevolezza di un valore acquisito, ma anche di un impegno che non deve mai venir meno per migliorare e continuare a crescere. “Ero in forma, mi sono allenato tanto – ha detto Kenny Komi Bedel – il sorteggio non è stato buono, ho trovato questo giapponese che mi ha battuto… ma sono convinto che con tutti gli altri avrei vinto”. “Per me è stata una grande delusione – sono state le parole di Elisa Toniolo – al di là del fatto che non stavo bene, ma avrei voluto fare molto meglio”. “Ero convinta di poter meritare un posto sul podio – ha commentato invece Betty Vuk – mi sono sentita carica fin dal primo incontro, al secondo però qualcosa è cambiato e non sono riuscita a trovare la chiave per superare la tedesca. In ogni caso faccio tesoro di quest’esperienza per la prossima occasione”.