vai al vecchio sito

Federazione

Via al Grand Prix U18 e U21 con il Trofeo Alpe Adria a Lignano

Udine, 20 gennaio 2015. Millenovantuno atleti, duecentoquarantatre club, nove nazioni per l’edizione numero venti del Trofeo internazionale di Judo Alpe Adria, in programma sabato 24 e domenica 25 gennaio sui tatami nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro. La manifestazione organizzata dal Dlf Yama Arashi è stata presentata a Udine con una conferenza stampa cui hanno presenziato autorità civili e sportive e dove sono state presentate diverse novità, individuate anche con i suggerimenti raccolti da un sondaggio (contattati 1.100 club italiani e 1.700 esteri). Presentato fra le novità il sistema informatico realizzato ex novo da Alessandro Cossutti, atleta del club, che consente di seguire i risultati di gara in tempo reale. Dei 1.091 atleti iscritti, 751 sono maschi e 340 le femmine, con 658 impegnati nelle gare riservate alla classe cadetti (under 18) in programma sabato e 433 che appartengono alla classe juniores (under 21) in gara domenica, solida la presenza FVG con 43 atleti di 14 club nei cadetti, 33 atleti di 12 club negli junior, numerose e legittime le ambizioni di salire sul podio che, essendo il torneo prima prova del Grand Prix tricolore, diventa un trampolino per l’attività internazionale. La cerimonia di apertura è in programma alle 9.20 di sabato.

INTERVENTI ALLA CONFERENZA STAMPA ALPE ADRIA

  • Raffaella BASANA (assessore Comune Udine): un plauso a nome di tutta l’Amministrazione Comunale per l’organizzazione del XX Trofeo Alpe Adria, torneo che riesce ad allargare i propri orizzonti anche al resto dell’Europa e non solo. Complimenti anche per le innovazioni tecnologiche apportate quest’anno (fa molto piacere, inoltre, che sia stato un atleta/sportivo a “creare” un nuovo sistema informatico all’avanguardia). Un apprezzamento anche per essere riusciti a coinvolgere altre Associazioni sportive e perfino una Scuola.
  • Beppino GOVETTO (assessore Provincia Udine): se si è giunti alla XX edizione di questo trofeo una cosa è certa: esiste un’ottima organizzazione alla base, alla quale bisogna aggiungere anche un’ottima capacità di creare e mantenere legami con altri Club e Società sportive da tutta Europa. Lo sport è bello perché è un occasione per i ragazzi di stare assieme ed incontrarsi col fine unico di divertirsi ed è proprio grazie a questi eventi (numerosi in FVG) che i vari sport scelgono come obiettivo l’unione tra i ragazzi. In particolare, l’Alpe Adria ha raggiunto ormai da anni questo traguardo, ma continua ad incrementare sempre più il numero di ragazzi che possono “trovarsi e divertirsi assieme”.
  • Silvano PARPINEL (Delegato Coni Point Udine): Complimenti a tutta la macchina organizzativa, ma in particolare GRAZIE ad Enzo De Denaro, simbolo dell’unità nello sport in FVG, triestino di nascita, ma friulano d’adozione, con molti ruoli a livello sia regionale, ma soprattutto internazionale! Un mega in bocca al lupo all’Alpe Adria, per la sua XX edizione, anche se sono sicuro che il risultato finale non potrà che essere super positivo, viste le premesse numeriche.
  • Claudio BARDINI (coordinatore educazione motoria, fisica e sportiva Provincia Udine): abbiamo iniziato questi interventi con il discorso della signora Basana, non resta che fare i complimenti a questa SIGNORA SOCIETA’ di Judo, perché dà sempre un’idea di “grande famiglia”, unita e forte allo stesso tempo. Complimenti per la scelta di coinvolgere una Scuola, quale il Liceo Copernico di Udine coi professori Chiarandini e Mancini, che sapranno sicuramente far valere il loro nome ed il nome di liceo scientifico, ma anche sportivo. Auspicando in un futuro coinvolgimento anche dei bambini delle varie Scuole di Lignano. Lo sport quale elemento di aggregazione per tutti i popoli, da sempre!
  • Franco GORTAN (Presidente DLF Udine): complimenti al gruppo sportivo del judo per riuscire sempre ad organizzare 2 eventi impegnativi quali Winter Camp e Alpe Adria, con risultati ottimali e nell’arco di poche settimane di distanza l’uno dall’altro. Grazie per essere tornati nella nostra Nuova Sede, per onorare la 20° edizione del vostro torneo. Ricordo comunque che l’obiettivo comune a tutte le associazioni sportive interne al Dlf e in particolare pallavolo e pallacanestro, è quello di portare il maggior numero di bambini a praticare uno sport, perché lo sport è un “evento/momento per stare bene assieme”.
  • Piero MICOLI (Presidente USSI FVG): i complimenti anche da tutto il movimento dell’informazione e della comunicazione della provincia e della regione, ad una società capace di raggiungere il traguardo della 20° edizione del proprio trofeo, con risultati e numeri sempre importanti. Tutti gli organi dell’informazione saranno con voi!