vai al vecchio sito

Judo

Trofeo Tarcento day 1: Francia davanti a tutti, Coceancigh il migliore dei friulani

Lignano Sabbiadoro. Si è conclusa la prima giornata del 36° Trofeo Tarcento. All’European Cup di Lignano si è visto oggi un judo di altissimo livello, con molti ippon. Il nuovo regolamento, oltre a favorire lo spettacolo, ha anche permesso di assorbire il grande numero di partecipanti di questa edizione in tempi in linea con i programmi. E’ la Francia ad aver ottenuto il maggior numero di medaglie e di ori, vincendo una categoria maschile, una femminile, oltre a due argenti e tre bronzi. Si sono fatte notare anche le delazioni dell’Azerbaijan, che ha dominato i -55kg andando sul podio con tre atleti e ottenendo un totale di cinque medaglie, l’Ungheria, terza nel medagliere con un oro e un argento, e la Russia con cinque medaglie.

Per l’Italia sono arrivati l’argento di Matteo Mazzi, nei -73kg e il bronzo per Federico Mella nei -66kg e per Mattia Prosdocimo, ancora nei -73kg. Queste le parole di Mazzi appena sceso dal podio: “la gara è stata dura, ma l’abbiamo affrontata bene io e i miei coach, che mi hanno guidato oggi. Sono contento, andiamo avanti così”. Prosdocimo e Mella sono al loro primo anno juniores ed entrambi si sono detti emozionati e felici per il prestigioso risultato ottenuto.

“Ormai è chiaro che tutte le nazioni ora sono davvero forti – ha detto Fabio Basile, attento osservatore di tutti gli incontri – ed anche se noi italiani oggi non abbiamo fatto risultati eccezionali ed abbiamo perso molti incontri che si potevano vincere, sono sicuro che questi ragazzi hanno un potenziale importante, sicuramente c’è molto da lavorare, anche sul piano tecnico, ma si può arrivare molto più in alto”.

In questa prima giornata di gare è Lorenzo Coceancigh l’atleta friulano ad essersi distinto maggiormente, concludendo nono con tre incontri vinti nella categoria -66kg. “Il mio obiettivo oggi era passare il primo turno – ha detto Coceancigh al termine della gara – e sono arrivato a un passo dalla semifinale, quindi la gara è andata benissimo”.  Il judoka del D.L.F. Yama Arashi Udine non ha nascosto la sua emozione alla vigilia della sua prima European Cup, ma rivelato di non aver provato tensione per i combattimenti.

Nelle categorie femminili hanno combattuto Carlotta Finotto (Dojo Udine), nelle -52kg, Alessia Finotto (Dojo Udine) e Lara Mari (Judo Tolmezzo), nelle -57kg. Nessun incontro vinto per loro, ma comunque un grosso bagaglio di esperienza da portare a casa. L’atleta tolmezzina si è detta felice di essere qua, anche se un po’ rammaricata per la sconfitta, specialmente perché si trova all’ultimo anno juniores. Le cugine Finotto erano alla loro prima esperienza nel circuito europeo.

Domani sarà la volta dei pesi “grossi”. In gara per l’FVG ci saranno: Kenny Komi Bedel (Polisportiva Villanova), Luca Pigozzo (Judo San Vito), Mohammed Lahboub (Fenati Spilimbergo) e Betty Vuk (Judo Tolmezzo).

Questi i medagliati di oggi:

Femminili:

-44kg: 1) Fatime Beringer (Hun), 2) Melanie Frigoul (Fra), 3) Olga Borisova (Rus), 3) Mireia Rodriguez Salvador (Esp);

-48kg: 1) Ekaterina Dolgikh (Rus), 2) Julie Weill Dit Morey (Fra), 3) Blandie Pont (Fra), 3) Andrea Stojadinov (Srb);

-52kg: 1) Anais Mosdier, 2) Nadezda Petrovic (Srb), 3) Linda Grace Besnard (Fra), 3) Nina Estefania Linne (Esp);

-57kg: 1) Shaked Amihai (Isr), 2)Acelya Toprak (Gbr), 3) Anna Dabrowska (Pol), 3) Gaetane Deberdt (Fra).

Maschili:

-55kg: 1) Balabay Aghayev (Aze), 2) Rashkhan Bakhishaliyev (Aze), 3) Rovshan Aliyev (Aze), 3) Murad Mirzazhanov (Rus);

-60kg: 1) Samet Kumitas (Tur), 2) Yashar Najafov (Aze), 3) Mihrac Akkus (Tur), 3) Mihrac Akkus (Tur), 3) Ahmad Yusifov (Aze);

-66kg: 1) Israil Dakayev (Fra), 2) Akos Kozma (Hun), 3) Edoardo Mella (Ita), 3) Kazbek Naguchev (Rus);

-73k: 1) Mathias Czizsek (Aut), 2) Matteo Mazzi (Ita), 3) Georgii Elbakiev (Rus), 3) Mattia Prosdocimo (Ita).