vai al vecchio sito

Federazione

Sato e Polo sul tetto d’Europa nel kata

Duecentotrenta atleti provenienti da 18 nazionalità diverse si sono date appuntamento lo scorso 21-22 maggio a Olbia in occasione dei Campionati Europei Kata di Judo 2016. A ben rappresentare l’Italia, vincitrice tra l’altro del Medagliere generale con 5 ori, 5 argenti e 6 bronzi davanti a Francia e Germania, la coppia di atleti friulani Sato Marika e Polo Fabio, militanti nel Judo Kuroki Tarcento ed esperti del Kata Kodokan Goshin Jitsu. Nella prima giornata si sono assegnate le medaglie per le due categorie distinte Under e Over, mentre la seconda giornata ha visto la sfida diretta tra i sei medagliati delle due categorie con la proclamazione dei Campioni Europei Open. Per la conquista dell’oro di categoria i friulani Sato-Polo sudano freddo. Pur commettendo un grave errore, riescono a mantenere la testa della gara dimostrando una netta superiorità sugli avversari. Il giorno seguente i due salgono in materassina determinati a confermare il risultato del giorno precedente. Concentratissimi e determinati eseguono un kata di altissimo livello che li porterà a distanziare di ben 22 punti la coppia francese vincitrice della categoria Over il giorno precedente. Bene a Olbia sono andati anche i giovanissimi del Kuroki, impegnati nell’Europa Cup di Randori no kata: argento per Gloria Venchiarutti e Gianluca Tieppo alla prima grande esperienza internazionale nel Katame No Kata. Bella esperienza anche per Ivan Shaurli e Alex Londero, alla fine ottavi nel Nage No Kata. A Olbia ha arbitrato i Campionati Europei anche Giuliano Casco, mentre Tiziano Tieppo ha fatto gli esami per la qualifica di arbitro nazionale di Kata. Dunque una trasferta in terra sarda che tiene alta la bandiera del Friuli e del Judo Kuroki Tarcento.

IMG_9282