vai al vecchio sito

Judo

Pronostico rovesciato! Al Sankaku Celje il 40° “Città di Trieste”

Trieste, 17 dicembre 2017. Non la Ginnastica Triestina, ma nemmeno gli ungheresi di Paks! Dopo dieci edizioni in cui nessun’altro club è riuscito ad intromettersi fra gli uni e gli altri per aggiudicarsi il Trofeo Città di Trieste di Judo, è stata proprio l’edizione numero 40 che ha cambiato padrone. Ha vinto infatti, il team sloveno del Sankaku Celje che, con quattro primi, un secondo e sei terzi posti, ha superato tutti in classifica, lasciandosi alle spalle la Ginnastica Triestina, terza e la squadra di Paks, quinta. Una piccola rivoluzione insomma, con il Judo Klub Bezigrad, secondo dietro al Sankaku, che si è aggiudicato la Coppa Galante, riservata al migliore club maschile, mentre la Coppa Boccoli per il migliore club femminile è andata ai croati dell’Istarski Borac. “Peccato davvero aver lasciato al Sankaku Celje questo 40° Città di Trieste – ha detto il coach biancoceleste Raffaele Toniolo – mi consola che un’edizione importante come questa sia andata al club che vanta due campionesse olimpiche, 2012 e 2016, e lo rende uno dei migliori al mondo. Purtroppo sono stati troppi gli infortuni che ci hanno complicato la vita in quest’ultimo periodo, fanno parte del gioco, ma a conti fatti, non ci fossero stati avremmo certamente colmato un distacco di soli otto punti dal Sankaku. Un ringraziamento a tutte le famiglie della sezione judo della SGT che, ancora una volta, si sono fatte in quattro per offrire alla città e all’Europa una bellissima manifestazione”. Con 289 atleti, 51 club di 5 nazioni il Trofeo triestino ha offerto un confronto di prestigio che ha portato a Trieste quattro medaglie d’oro, con Simone Ispiro, Emma Stoppari e Giulia Italia De Luca della Ginnastica Triestina ed Irina Moraru del Dlf, due medaglie d’argento con Alessio De Luca e Lucas Medau (Ginnastica Triestina) e otto medaglie di bronzo. A conquistarle sono stati Giulia Bernetti del Ken Otani, Giulia Longo e Rachele Sirotti dell’A&R, Tina Corte, Arianna Romanin, Elisa Toniolo, Gianluca Romanin e Samuele Pogacini della Ginnastica Triestina.

* Classifiche