vai al vecchio sito

Federazione

Open di Karate a Lignano, Ruberti: “Molto impegnativo, ma abbiamo un grande staff”

Udine, 16 agosto 2014. Gli Internazionali di karate sono alle porte e la Getur a Lignano Sabbiadoro si appresta ad accogliere atleti, tecnici, giudici di gara, campioni e appassionati a migliaia. L’evento organizzato dalla federazione regionale karate guidata dall’udinese Roberto Ruberti, inizia mercoledì 20 agosto e si sviluppa attraverso una gamma di progetti tecnici, didattici ed agonistici capace di attrarre l’attenzione e l’interesse di tutte le fasce dei praticanti karate, sia d’età che di livelli diversi, per culminare poi con l’Open Mondiale, momento di confronto agonistico di spessore internazionale sia per quanto riguarda il kumite, in programma sabato 23, che per il kata, sui tatami del Palagetur domenica 24 agosto. “L’organizzazione di un evento di queste proporzioni è davvero molto impegnativa – ha detto Roberto Ruberti – ed impegna uno staff operativo estremamente ampio ed articolato capillarmente sul territorio”. In cabina di regìa assieme a Roberto Ruberti c’è uno staff a trazione udinese composto da Aldo Sodero, Meri Facini, Marilena Scian, Leila Giovanatto e Anna Devivi, ma la squadra di collaboratori tecnici si allarga sull’intero territorio regionale, coinvolgendo infatti i friulani Gabriele Garcea, Giuseppe Formenton (Bushido Dojo Udine), Salvatore Criscuolo (Atletic Karate Do Azzano Decimo), i triestini Anna Devivi (Karate Do Trieste), Fulvio Delise (Area Shotokan Karate Trieste), Claudio Valentini (Karate Club Trieste) e gli isontini Fabrizio Puntin (Centro Studio Karate Sportivo Monfalcone), Miodrag Subotic (Karate Club 2003 San Pier d’Isonzo), Gianfranco Oggianu (Corpo Libero Ronchi). Altre e numerose realtà locali sono coinvolte nel team del coordinamento operativo che è composto da Michele Roiatti e Walter Pillinini (Bushido Dojo Udine), Roberto Mesiano e Agostino Nonini (Nord Est Karate Club Buttrio), Edi Covasso (Fiamma Karate Gemona), Enzo Fornasiere (Sporting Karate San Daniele), Antonio De Maio (UDG Pordenone), Claudio Tonus (Fenati Spilimbergo), Roberto Lissandron (Sekai Budo Pordenone), Paolo Buri (Centro Shotokan Karate Trieste) ed i friulani Walter Tomaduz e Paolo Zaina. Collaborare agli Internazionali di karate però, è una faccenda contagiosa e coinvolgente che supera i confini regionali. Ma questa è un’altra storia.