vai al vecchio sito

Judo

Olimpiade dei giovani a Gyor, sul tatami Toniolo (giovedì) e Vuk (venerdì)

Gyor, 24 luglio 2017. Tutto esaurito all’ETO Stadium a Gyor per la cerimonia di apertura della 14esima edizione dell’European Youth Olympic Festival che, da oggi a sabato, mette in campo 2.500 atleti fra i 14 ed i 18 anni, in rappresentanza di 50 nazioni ed impegnati in dieci sport. Sempre molto partecipate le gare di judo, in questo caso con 326 atleti di 47 nazioni, si tratta addirittura dell’edizione più partecipata di sempre. I riflettori sui tatami si accendono martedì con le categorie più leggere ed Andrej Ferro (50) è il primo azzurrino a battersi, mentre giovedì sarà il momento della triestina Elisa Toniolo (SGT), impegnata nei 63 kg e venerdì salirà sul tatami dei 70 kg Betty Vuk del Judo Club Tolmezzo. La squadra è giustamente entusiasta, soprattutto dopo la cerimonia d’apertura di ieri, che per i ragazzi è stata memorabile… – è stato il commento dei coach Raffaele Toniolo, Sandro Piccirillo, Alessandro Comi – va detto anche che i nostri si stanno allenando molto bene, mantenendo la giusta concentrazione nonostante la confusione che li circonda: da domani si comincia a fare sul serio”. Lorenzo Turini e Vanessa Origgi invece, veri e propri trascinatori del team azzurro nella cerimonia di apertura hanno detto: “È stata una grande emozione essere lì a rappresentare lo sport italiano insieme ai nostri colleghi delle altre discipline: abbiamo trascinato tutti con i nostri cori ed è stato magnifico”.