vai al vecchio sito

Judo

Naoki Murata a Pordenonelegge e Mondiali di kata

Pordenone, 14 settembre 2012. Uno degli eventi culturali più attesi legati ai Mondiali di Judo Kata (20-23 settembre) è la presentazione del volume “La mente prima dei muscoli”, curato dal maestro Naoki Murata, che raccoglie gli scritti e gli insegnamenti di Jigoro Kano, che nel 1882 fondò il Kodokan di Tokio, culla del Judo. L’appuntamento (in collaborazione con Polisportiva Villanova Judo Libertas) è per giovedì 20 settembre, alle 19.30, nell’Auditorium della Regione (via Roma), nell’ambito di Pordenonelegge.it, 13ª edizione della Festa del libro con gli autori. Questo libro raccoglie gli scritti e gli insegnamenti di Jigoro Kano, colui che fondò il Judo Kodokan a Tokio nel 1882. Il Judo Kodokan rappresentava per Kano il culmine di una vita dedicata interamente allo studio dell’antico jujutsu che egli riorganizzò secondo modelli educativi moderni. In tutta la sua vita Kano insistette molto sulla necessità di studiare il vero significato del Judo e di metterlo in pratica. In altri termini, secondo il maestro, occorre comprendere che il Judo non è altro che una via attraverso la quale si può arrivare a utilizzare nel modo migliore la propria energia mentale e fisica, mettendole al servizio della società. Naoki Murata ha raccolto l’importante testimone di quello che è considerato l’inventore del Judo moderno. Il maestro giapponese (che a Pordenonelegge.it sarà intervistato da Stefano Stefanel, consigliere federale della Fijlkam), nato nel 1949, cintura nera 7° dan, oltre a essere judoka e tecnico di arti marziali (è stato istruttore in oltre 10 Paesi), è autore di numerose pubblicazioni che vertono sul Judo e sulle filosofie legate alle discipline orientali. Direttore del museo e della biblioteca del Kodokan e dell’accademia Budo, è un punto di riferimento per gli appassionati di Judo di tutto il mondo.