vai al vecchio sito

Federazione

Lahboub, Bedel, Moratti, i bronzi FVG ai Tricolori U18 maschili

Udine, 20 marzo 2016. Sono tre le medaglie FVG nella prima giornata del campionato italiano cadetti a Ostia. Tre medaglie di bronzo che sono andate al collo di Mohammed Lahboub del Fenati Spilimbergo, terzo nei 90 kg e di Kenny Komi Bedel (Villanova) e Riccardo Moratti (Ginnastica Triestina), saliti sullo stesso gradino del podio nei 73 kg. Cinque vittorie ciascuno per Bedel e Moratti, che hanno gareggiato in un categoria con 48 atleti al via e tre le vittorie che hanno accompagnato Lahboub sul podio dei 90 kg, con sedici concorrenti. Degli altri sedici atleti impegnati si è piazzato al settimo posto Enrico Zanetti del Judo Gawa nei +90 kg, al decimo Riccardo Lagni dello Skorpion nei 50 kg e Mattia Zarabara del Judo Tolmezzo nei 90 kg, all’undicesimo Giovanni Rosso dello Skorpion nei 66 kg e Nicolae Bologa del Villanova nei 73 kg, seguono al 17° posto Jarni Paternò (Sport Team) nei 46 kg, Francesco Cargnelutti (55), Lorenzo Coceancigh, Roberto Errath, Francesco Pizzati (66) del Dlf Yama Arashi, al 18° posto Luca Pigozzo (San Vito) negli 81 kg, al 32° posto Alessio Torres (A&R) nei 60 kg, al 33° posto Kail Basset (Dojo Sacile), Emanuele Dante (Sgt) nei 55 kg, Michele Comuzzi (Sport Team) nei 73 kg, al 64° posto Ivan Shaurli (Kuroki) nei 60 kg.

Così sul podio.

46: 1) Luca Rafaniello (Judokwai Mestre); 2) Daniele Di Capua (Nippon Napoli); 3) Simone Maria Corrao (Banzai Cortina Roma) e Cristiano Crescenzi (Centro Scuole Judo Roma)

50: 1) Leonardo Valeriani (Cus Parma); 2) Mattia Martelloni (Judo Grosseto); 3) Antonio Bottone (Star Club Napoli) e Gabriele Mazzetti (Marassi Judo)

55: 1) Adrian Olaru (Banzai Cortina Roma); 2) Alessandro Aramu (Judo Kumiai); 3) Biagio D’Angelo (Star Club Napoli) e Carlo Edoardo Fraticelli (New Body Center Napoli)

60: 1) Luca Carlino (Akiyama Settimo); 2) Luca Rubeca (Akiyama Settimo); 3) Tiziano Falcone (Fitness Club Nuova Florida) e Flavio Frasca (Polisportiva Ottavia)

66: 1) Matteo Rije (Accademia Torino); 2) Domenico Cerbone (Judo Fuorigrotta); 3) Salvatore Cantile (Accademia Yume) e Alessandro Magnani (Kyu Shin Do Kai Parma)

73: 1) Mattia Prosdocimo (Judo Vittorio Veneto); 2) Andrea Carbone (Judo Fuorigrotta); 3) Kenny Komi Bedel (Villanova Pordenone) e Riccardo Moratti (Ginnastica Triestina)

81: 1) Lorenzo Parodi (Pro Recco Judo); 2) Simone Rispo (New Body Center Napoli); 3) Gianluca Iudicelli (Accademia Torino) e Lorenzo Tanganelli (Judo Grosseto)

90: 1) Enrico Bergamelli (Judodinamica Bergamo); 2) Alessandro Regonesi (Samurai Milano); 3) Mohammed Lahboub (Fenati Spilimbergo) e Christian Storto (Akiyama Settimo)

+90: 1) Federico Bencivenga (Yama Dojo Bologna); 2) Oliver Grasso (Dynamic Center Gravina); 3) Sylvan Lorenzo Agro (Kyu Shin Do Kai Parma) e Michal Borucki (Musashi Roma)

Società: 1) Akiyama Settimo, 38; 2) New Body Center Napoli, 18; 3) Judo Grosseto, 18; 4) Banzai Cortina Roma, 16; 5) Accademia Torino, 16.

PODIO 90