vai al vecchio sito

Judo

Il Città di Trieste celebra il 40° Trofeo, una festa per 300 amici di sempre

Tanti auguri caro vecchio ‘Città di Trieste’! Compie quarant’anni infatti, il Trofeo internazionale di judo che si disputerà domenica nel Palasport Giorgio Calza e, per la Ginnastica Triestina che lo organizza, si tratta di un’occasione davvero speciale. La manifestazione triestina, una vera e propria ‘classica’ di prestigio per il movimento sportivo regionale, celebra la sua 40esima edizione proprio in chiusura di una stagione straordinaria, che è culminata nelle ultime due settimane con il secondo titolo italiano dell’imbattuta U15 Veronica Toniolo e con il terzo podio in tre anni della squadra cadette nel campionato italiano di A1. Due piccole grandi imprese che hanno posto un accento particolare sull’intero anno, in cui ha brillato, fra l’altro, Elisa Toniolo con l’oro a squadre all’EYOF e la Palma di bronzo al merito tecnico del Coni, consegnata proprio lunedì scorso a Udine a Raffaele Toniolo. Il caro vecchio Trofeo arriva dunque puntuale, quasi a voler fare una festa con tutti gli amici di sempre. “E sono già in trecento gli atleti iscritti – ha detto Raffaele Toniolo, coach assieme a Monica Barbieri del Judo Sgt – provenienti da numerosissime società italiane e poi da Croazia, Slovenia, Austria e Ungheria. La partecipazione è particolarmente qualificata e l’attesa è di poter assistere anche in quest’occasione ad incontri di buon livello. Per quanto ci riguarda cercheremo di ripetere il successo dello scorso anno, ma ad insidiarci ancora una volta saranno i fortissimi ungheresi di Paks e le formazioni austriache di Leibnitz e Salisburgo”. Una curiosità, nelle ultime dieci edizioni il Città di Trieste non ha avuto altri vincitori se non la Ginnastica Triestina (prima nel 2006-7-8, 2011, 2015, 2016) e l’Atomeromu Paks (2010, 2012-3-4), quasi un monito per le altre società, ma la manifestazione, che è riservata alle classi Esordienti A-B e Cadetti, assegna anche la Coppa Boccoli e Coppa Galante che premiano rispettivamente il miglior team femminile e maschile.