vai al vecchio sito

Federazione

Europei junior, Italia prima volta leader festeggia con il bronzo a squadre delle ragazze

Bucarest, 21 settembre 2014. Italia protagonista del campionato d’Europa juniores a Bucarest. “È il miglior risultato di sempre con due medaglie d’oro, una d’argento, una di bronzo e tre settimi posti, – esulta il DTN Raffaele Toniolo – ma quello che più ci inorgoglisce è il primo posto nel medagliere, perché è la prima volta in assoluto che l’Italia conquista la vetta in un campionato d’Europa”. Le sorprese azzurre non si sono fermate ad Angelo Pantano e Odette Giuffrida, primi nei 55 e 52 kg, Maria Centracchio, seconda nei 57 kg, Fabio Basile, terzo nei 60 kg ed a Manuel Lombardo (55), Elisa Adrasti (44), Alessandra Prosdocimo (70), settimi, ma hanno regalato anche la medaglia di bronzo nella gara a squadre femminile che, anche in questo caso, è la prima volta di sempre a livello juniores. Odette Giuffrida (4 vittorie su 4 match nei 52), Maria Centracchio (57), Martina Greci (63), Alessandra Prosdocimo (70) e Melora Rosetta (+70) hanno messo sotto Serbia (4-1) e Russia (3-2), cedendo di misura (2-3) alla Francia in semifinale, ed annichilire poi la Gran Bretagna nella finale per il bronzo, 5-0. Oro donne alla Croazia, 3-2 alla Francia, oro uomini alla Georgia, 3-2 all’Ucraina. Schierata in quattro (Stefanelli-66, Esposito-73, Pozzi-90, Damico+90) l’Italia maschile è stata eliminata dall’Olanda (2-3). “Dopo lo storico risultato di vincere il medagliere di un Europeo, la gara a squadre ha regalato un altro risultato storico con la medaglia di bronzo a squadre femminile. – ha commentato soddisfatto Raffaele Toniolo al termine delle gare – È stata un’impresa per questo gruppo di ragazze che hanno saputo lottare come delle leonesse, ma i meriti dei risultati ottenuti in questi giorni a Bucarest vanno attribuiti a tutti, i club e gli allenatori che preparano i ragazzi, lo staff tecnico nazionale che li specializza e la federazione che ha saputo fornire il giusto supporto. Molti di questi ragazzi facevano parte del gruppo che all’Europeo cadetti del 2010 a Teplice conquistò sette medaglie e si piazzò al secondo posto nel medagliere”.