vai al vecchio sito

Federazione

Conto alla rovescia per il 31° Open mondiale di karate

Udine, 14 agosto 2016. È iniziato il conto alla rovescia per la 31esima edizione degli Internazionali di Karate che, dal 17 agosto, porterà nel Getur Village a Lignano Sabbiadoro oltre duemila atleti e tecnici provenienti da una trentina di nazioni per culminare con l’Open mondiale in programma sabato 20 con le gare di kumite e domenica 21 con quelle di kata. Grandi nomi sono attesi fra gli ospiti ed i campioni in gara, e si va dalla campionessa europea e mondiale Sara Cardin, al campione europeo ed argento ai Giochi europei 2015, Mattia Busato, che sarà presente con tutta la squadra azzurra, che a Lignano è stata appositamente convocata in raduno. Ma in gara ci sarà anche il friulano del Bushido Dojo Udine Nico Armanelli, atleta azzurro e Campione Italiano. L’edizione che sta per iniziare però, sarà anche l’occasione ideale per festeggiare l’ammissione del karate fra gli sport olimpici. La lunga attesa infatti, è finalmente terminata, dopo che il 129° Congresso del CIO a Rio de Janeiro, ha approvato l’ammissione del pacchetto di sport che faranno parte del programma olimpico a Tokyo 2020. “Si tratta di un pacchetto unico di 5 sport e più precisamente Karate, Baseball, Climbing, Roller, Surf che il congresso ha approvato – ha detto il friulgiuliano Davide Benetello, già campione del mondo ed ora componente del Comitato Esecutivo WKF – Si può ben capire che siamo più che entusiasti per questa ammissione, indubbiamente attesa, ma visti i precedenti si è preferito attendere l’ufficialità”. L’occasione degli Internazionali FVG e dell’Open Mondiale sembra quindi la coincidenza ideale per celebrare questo grande evento, “Tokyo 2020 è un sogno che si avvera dopo più 30 anni di attesa – ha detto ancora Benetello – che sono gli stessi anni dell’anzianità dell’evento. Eravamo tutti ragazzini che ci incontravamo nel palazzetto, al caldo delle prime edizioni sognando i cerchi olimpici! Questa volta è l’occasione ideale per festeggiare l’ammissione alle Olimpiadi del nostro sport!”. Nelle tre giornate di stage e seminario che saranno dirette dai più importanti tecnici federali come il DTN Pierluigi Aschieri, l’allenatrice federale Roberta Sodero, Luca Valdesi oltre a docenti come Anna De Vivi, Roberto Bacchilega, Salvatore Criscuolo, Gianfranco Oggianu, Fabrizio Puntin, il presidente della commissione nazionale giovanile Salvatore Nastro e, naturalmente Aldegisto Sodero e Roberto Ruberti. Fra le altre proposte dell’evento friulano, sempre propositivo ed innovativo, si terrà anche la seconda edizione della gara di kata riservata ai diversamente abili, competizione che all’esordio, nel 2015, ha regalato grandi emozioni ed in quest’occasione sarà presente il belga Frank Dubois, Campione del mondo di Karate in carrozzina e, fra i non vedenti, sarà in gara l’azzurro Fabio Ventura. Un grande sforzo organizzativo per festeggiare adeguatamente il traguardo olimpico del karate.