vai al vecchio sito

Day 14 settembre 2018

Europei U21, già finita la gara di Kenny irretito da Michael

Il sogno di Kenny, purtroppo, è svanito subito. Primo turno degli 81 kg, siamo ai sedicesimi di finale ed il nostro Kenny Bedel ha affrontato il cipriota Aristos Michael. Sulla carta, l’incontro non avrebbe dovuto rappresentare un problema particolare, ma il tatami non è di carta e ha raccontato un’altra storia. Il cipriota ha una posizione scomoda per Kenny ed è rapido a girare le spalle con un attacco mai pericoloso, ma che anticipa l’azione, una sorta di difesa preventiva che disorienta ed irretisce Bedel. Hanno iniziato ad essere assegnate le sanzioni, la prima è stata per Kenny, poi due a Michael, perché i tentativi di agganciare la gamba dell’avversario con o soto gari evidenziavano l’attitudine di Bedel, ma il risultato non arrivava e si è andati al golden score. Kenny non era stanco, ma offuscato, mancavano le idee e questo, per uno come lui, è apparso strano. Shido a Kenny e con le sanzioni si è andati a pari, 2 a 2. Poi è arrivato un attacco del cipriota, un seoi nage a sinistra po’ sporco, un po’ casuale, mai tentato prima e Kenny è rotolato sul sedere, appoggiando le mani dietro per sorreggere la schiena. Waza ari! Il sogno era d’oro, il risveglio è stato brusco. È andata così… forza Kenny!