vai al vecchio sito

Month luglio 2018

La forza del singolo, il sostegno del gruppo

Uno dei principi base del judo, trasmessomi dal mio Maestro, si può riassumere più o meno così: “Judo è uno sport di gruppo anche se poi si gareggia da soli”.
La dottrina giapponese si basa su un principio tanto semplice quanto profondo: Tori e Uke non sono due avversari, ma due compagni che si aiutano vicendevolmente per crescere e progredire assieme. Avere un buon Uke non serve solamente a dare sfoggio delle proprie abilità nella proiezione, ma è fondamentale per capire cosa stiamo sbagliando, correggere il tiro e migliorare.
Secondo principio base: non bisogna mai fissarsi e scegliere un unico Uke, ma confrontarsi sempre con Uke diversi (anzi: il più diversi possibile!!!) perché ognuno reagisce a modo suo, ognuno ha una propria corporatura ed una propria fisicità, che ci consente di trovare nuovi movimenti, nuove occasioni di entrata, nuovi stimoli e ci obbliga a cercare differenti modi per avere la meglio nella pratica dello shiai.
Terzo principio base: stare assieme deve essere un piacere e non una forzatura. Queste righe nascono al termine di una serata con gli amici e gli Uke di una vita, oltre che con gli insegnanti e i Maestri di una vita! Perché il judo non finisce alla fine del corso, ma continua anche quando si sta insieme in compagnia, a fine allenamento così come a fine stagione. Del resto, non è anche questo un modo per migliorarsi, stare insieme e progredire?

a cura del Media Team FVG (fz)

Sfumato il sogno mondiale di Armanelli, ma c’è ancora la gara squadre

Ci sarebbe voluta un’impresa che, purtroppo, non c’è stata. A Kobe, il campionato del mondo universitario di Nico Armanelli si è fermato al primo turno dei +84 kg, con il saudita Tareg Hamedi. Già campione del mondo juniores nel 2015, il saudita era una delle teste di serie della categoria, ma il campione del Bushido Dojo Udine ce l’ha messa tutta per contrastare il pronostico. “Il combattimento è andato più o meno bene – ha detto Nico – quello è forte, è stato campione del mondo U21 e comunque fa sempre risultati. Certo, sono stato un po’ sfortunato a beccarmelo al primo incontro… e poi gli è stato dato un punto che avevo palesemente parato (nella foto), poco cambia però, sarebbe finita 3-1 invece di 6-1. Ripensandoci a freddo, ritengo di aver perso un po’ di tempo nello studio iniziale, perché lui ha giocato sugli anticipi, e ha approfittato della mia titubanza sulle partenze. E poi, non sono più riuscito a recuperare. In ogni caso, tutta la mia pool era ‘tosta’ ed infatti, eravamo sicuri che Hamedi andasse in finale e mi ripescasse, invece l’ungherese che è una montagna gli ha fatto male alle costole e ha vinto 1-0. Il colpo ha condizionato il saudita che non ce la faceva a combattere e quando sono andato via era ancora con i medici”. Il mondiale di Nico Armanelli però, non è finito, perché domani è in programma la gara a squadre che, al momento, il sorteggio ha abbinato l’Italia con il Brasile e poi ci sarebbe il Giappone. “È probabile che le pool vengano risorteggiate – ha aggiunto Armanelli – e dico probabile perché nella nostra semi-pool ci sono 4 squadre, sotto erano 3 poi una squadra si è ritirata, quindi la situazione dovrebbe essere ragionevolmente bilanciata”.

Kobe, la corsa iridata di Armanelli inizia con il saudita Hamddi

Venerdì 20 luglio, è il giorno del friulano Nico Armanelli. Nel Kobe Municipal Central Gymnasium, alle 13 ora locale, è in programma l’inizio dei combattimenti della categoria +84 kg al Campionato del mondo universitario di karate. Il portacolori del Bushido Dojo Udine Nico Armanelli, 25 anni compiuti il 2 luglio scorso, studente in Giurisprudenza all’Università di Udine è fra i tredici aspiranti al titolo iridato universitario nei +84 kg ed il suo turno è al terzo incontro della categoria, con il saudita Tareg Hamddi. Il vincente se la vedrà con l’ungherese Daniel Molnar per l’accesso alla semifinale.

Mondiali Universitari a Kobe per Nico Armanelli

Nico Armanelli è partito per Kobe dove, venerdì, si batterà per il titolo di campione del mondo universitario nei +84 kg. La squadra azzurra è composta da 5 atlete e 5 atleti ed oltre il campione del Bushido Dojo Udine allenato da Michele Roiatti, c’è anche l’udinese Roberta Sodero, coach del team donne.

Lahboub settimo a Paks: ‘puntavo più in alto, ma sono soddisfatto’

Il settimo posto nei 100 kg ottenuto dallo spilimberghese Mohammed Lahboub è stato il piazzamento migliore che i tre atleti FVG sono riusciti ad ottenere a Paks, in occasione dell’European Cup Junior a Paks, torneo con 362 atleti di 29 nazioni. Due vittorie, entrambe per ippon ottenute sullo slovacco Stromko e sull’andorriano Lescano Capdevila, alternate a due sconfitte con Arvai (Hun) e Kokeza (Cro), poi entrambi quinti, hanno caratterizzato il percorso del portacolori del Fenati guidato da Alessandro Costante. “Ambivo ad un risultato migliore – ha detto Lahboub – ma è stata comunque una prova soddisfacente, che mi ha dato la consapevolezza di poter competere ad alti livelli”. Per Lara Mari nei 57 kg e Betty Vuk nei 78 kg la gara si è fermata al primo turno, rispettivamente con la montenegrina Elma Licina e l’israeliana Inbar Lanir. Complessivamente eccellente la prova complessiva degli italiani presenti a Paks, ben 49, che hanno conquistato due primi posti (Castagnola e Caggiano), quattro secondi (Luciano, Martelloni, Cala Lesina, Mella) e due terzi (Carlino e Qualizza), per un terzo posto nel medagliere per nazioni alle spalle di Ucraina e Ungheria.

Junior European Judo Cup Paks 2018 – contest sheet

Judo e condivisione: buona partecipazione all’allenamento ad Azzano X

Si è svolto stasera ad Azzano X° il terzo appuntamento degli allenamenti condivisi.
Incontri interessanti, dove gli atleti possono confontarsi tra di loro, andando oltre i soliti compagni di tatami.

Immensa soddisfazione per il ct regionale Gianni Maman che sottolinea la sempre più numerosa partecipazione a questi eventi che raggruppano varie società non solo provenienti dal territorio FVG, ma anche dal Veneto. 

Osservazioni condivise anche dal Maestro del judo azzanese, nonché dojo ospitante, Maurizio Scacco, il quale aggiunge la nota di merito sulla direzione dell’allenamento e sulla risposta da parte degli atleti con impegno e concentrazione.

Degli allenamenti quindi volti al confronto, nati inizialmente come scambio tra diverse società, ma che ora si presentano come un fenomeno in continua crescita ed espansione.

Allenamento Interforze Judo – 20/25 luglio 2018

Si comunica che presso il Centro Sportivo della Guardia di Finanza di Castelporziano – Infernetto (Via Croviana, 00124 Roma RM) è organizzato un allenamento Interforze nei giorni 20 – 25 luglio 2018, con le sessioni di allenamento che si svolgeranno secondo il seguente programma: Venerdì 20 luglio 2018 – dalle 17:00 alle 19:00; Sabato 21 luglio 2018 – dalle 10:00 alle 12:00; Lunedì 23 luglio 2018 – dalle 17:00 alle 19:00; Martedì 24 luglio 2018 – dalle 10:00 alle 12:00; Mercoledì 25 luglio 2018 – dalle 10:00 alle 12:00. L’allenamento è aperto agli Atleti appartenenti alle classi Cadetti – Juniores – Seniores con il grado minimo di cintura nera 1° Dan ed ai Tecnici che seguiranno i propri Atleti. Per la partecipazione, è necessario che le Società Sportive inviino preventivamente una lista nominativa dei partecipanti all’indirizzo email  judo.internazionale@fijlkam.it entro martedì 17 luglio 2018. Dopo tale termine non sarà possibile ottenere l’autorizzazione per essere ammessi presso il Centro Sportivo. Si specifica che non è possibile usufruire del vitto e dell’alloggio né presso il Centro Olimpico FIJLKAM né presso Il Centro Sportivo Guardia di Finanza.

Un successo il primo turno del Gazzetta Summer Camp a Canazei

Appena concluso il 1° turno del mitico camp GAZZETTA DELLO SPORT a Canazei in Val di Fassa…un evento sportivo unico! Il camp tecnico karate è stato organizzato dal M° Anna Devivi – KARATE DO TRIESTE in collaborazione con il comitato regionale FIJLKAM FVG.Il tecnico Devivi è da 10 anni referente nazionale per il karate per la Gazzetta e si avvale della presenza di tecnici di altissimo livello. “Uno sguardo alla nostra settimana speciale” – riferisce il Maestro Anna – “in pieno spirito Gazzetta abbiamo svolto i seguenti sport, divisi per età e capacità tecnica: giochi psicomotori, karate, orienteering, green volley, power stretching, tcuchball, cross fit, hip hop, trekking naturalistico (dura 3 ore), piscina con nuoto e giochi e scivoli d’acqua (3 ore), calcio, scherma, golf, arrampicata, slackline, laboratorio Unicef, tiro con l’arco, baseball e ultimo giorno passeggiata in centro per acquisti pre partenza mountain bike (3 ore), difesa personale, yoga, giochi motori con palla – basket e giochi destrezza, parkour, arrampicata, golf, scacchi, tchuchball, passeggiata per acquisti ultima mattina tennistavolo, aerea, potenziamento, immersioni subacquee, la sera poi non paghi, ci sono stati torneo di scacchi, torneo di ping pong, serata con gli ospiti d’onore, blogger ed influencer e 3 serate danzanti con disco ..non abbiamo dormito…mai!!!! Siamo stati scelti (non a caso) come gruppo che ha presenziato alla chiusura dei lavori del consiglio federale della scherma con la Valentina Vezzali consigliere per gli atleti Abbiamo visto e partecipato all’allenamento della nazionale paraolimpici con Bebe Vio. Abbiamo cantato insieme a MATTEO MARKUS BOK (Sanremo giovani e vari talent) e i più piccoli sono stati seguiti da Geronimo Stilton in persona! Insomma ci siamo divertiti tantissimo. Da diversi anni condivido l’esperienza con il M° Bruno Vendramini, una squadra affiatata! Dal 25 al 31 agosto siamo pronti a fare il 2° turno stavolta al mare a Lignano Sabbiadoro..con tutti gli sport marini!! iscrizioni ancora aperte telefona subito al 347 9607820”. Anna Devivi

Stage FIJLKAM a Lignano, entro il 15 luglio c’è lo sconto!

Stage Internazionale di #Judo organizzato dalla #FIJLKAM🥋🇮🇹
C’è tempo solo fino al 15 luglio per approfittare degli sconti!
Dal 27 agosto all’1 settembre tutti sul tatami a Lignano Sabbiadoro 🌞
Info 👉 https://goo.gl/CWce5y

Esami Nazionali Arbitri Nazionali 1ª e 2ª Categoria

abbiamo il piacere di comunicare che, su  indicazione della Commissione Nazionale Ufficiali di Gara, il Consiglio di Settore, nella sua ultima riunione del 4 luglio 2018, ha deliberato, fra l’altro che vengono indetti gli Esami Nazionali per l’ acquisizione della qualifica di Arbitro Nazionale di 1ª e 2ª Categoria. Il Calendario, la sede e le modalità di svolgimento degli Esami verranno comunicate subito dopo la ricezione della domande di partecipazione.

Si ricorda che, ai sensi della normativa federale in vigore, sono necessari i seguenti requisiti:

  1. non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati non colposi a pene detentive superiori ad un anno ovvero a pene che comportino l’interdizione dai pubblici uffici superiori ad un anno;
  2. non aver riportato nell’ultimo decennio, salvo riabilitazione, squalifiche o inibizioni sportive definitive complessivamente superiori ad un anno da parte delle Federazioni Sportive Nazionali, delle Discipline Sportive Associate, degli Enti di Promozione Sportive del CONI o di Organismi Sportivi Internazionali riconosciuti;
  3. non aver subito sanzioni a seguito dell’accertamento di una violazione delle Norme Sportive Antidoping del CONI o delle disposizioni del Codice Mondiale Antidoping WADA;
  4. idoneità fisica allo svolgimento della funzione;
  5. essere in regola con il tesseramento.

Per i candidati ad acquisire la qualifica di Arbitro Nazionale di 1ª Cat. sono necessari, inoltre, anche i seguenti requisiti:

–          avere prestato la loro opera quale Arbitro Nazionale di 2ª Cat. per almeno 2 anni;

–          possedere il grado di cintura nera 3° dan.

Per i candidati ad acquisire la qualifica di Arbitro Nazionale di 2ª Cat. sono necessari, invece, anche i seguenti requisiti:

–          avere prestato la loro opera quale Arbitro Regionale per almeno 2 anni;

–          possedere il grado di cintura nera 2° dan.

L’esame consisterà in una prova scritta a risposta multipla vertente il Regolamento Arbitrale e la conoscenza delle Carte Federali, nonché in una prova pratica. Il giudizio finale è insindacabilmente riservato alla Commissione d’Esame che verrà nominata dal Presidente Federale.

Le spese di partecipazione saranno a carico esclusivo dei Comitati Regionali di appartenenza.

Si ricorda che la qualifica di Arbitro Nazionale è incompatibile con quella di Atleta, con quella di Insegnante Tecnico e con qualsiasi carica federale e sociale. Qualora un Arbitro Nazionale venga eletto o nominato a cariche federali o sociali, sarà posto fuori quadro, limitatamente all’attività nazionale, per tutta la durata della carica e senza la perdita di alcun diritto.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire al seguente indirizzo judo.nazionale@fijlkam.it utilizzando il modulo allegato, attraverso i Comitati Regionali di appartenenza, entro e non oltre il 15 settembre 2018.

Nel richiedere un celere lavoro di comunicazione da parte Vostra, cogliamo l’occasione di inviare i più cordiali saluti.

 

Il Segretario Generale

Massimiliano Benucci