vai al vecchio sito

Day 7 novembre 2017

Benemerenze Coni, premiata a Sacile la judoka Marika Sato

Si è svolta ieri, nella splendida cornice di Palazzo Ragazzoni a Sacile, la tradizionale cerimonia di consegna delle benemerenze sportive riservata alle Medaglie al Valore Atletico, alle Stelle al Merito Sportivo 2016 e ai riconoscimenti che il CONI Point di Pordenone ha consegnato per rendere omaggio a quelle personalità che hanno dato lustro allo sport nella provincia di Pordenone. Alla presenza del Vice Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, del Sindaco di Sacile, Roberto Ceraolo, del Presidente regionale del CONI, on. Giorgio Brandolin, del Delegato Coni Point Pordenone, Gian Carlo Caliman e di numerose autorità civili e militari presenti, sono stati premiati con i riconoscimenti del CONI Point di Pordenone: Giovanni De Piero (Vice Presidente CIP Friuli Venezia Giulia), Alberto Salvo (arbitro di calcio), Roberto Tulisso (Presidente Futura Cordenons); con i riconoscimenti del CONI nazionale i dirigenti Walter De Bortoli (biliardo sportivo) e Giuseppe Pavone (calcio) e gli atleti Alberto Maffei (medaglia di bronzo ai Campionati mondiali di pattinaggio artistico – coppie danza), Giada Rossi (medaglia di bronzo nel tennistavolo alle Paralimpiadi di Rio), Marika Sato (medaglia di bronzo al campionato mondiale e campione eur. Judo – kata – kodokan goshin jitsu), Chiara Botteon (campionessa italiana di bocce – volo a squadre), Viviano Mior e Jesse Sut (primatisti italiani tiro alla targa all’aperto arco compound a squadre), Antonio Squizzato (7° classificato alle Paralimpiadi di Rio vela paralimpica – Cl. 2.4), Alessia Trost (5° classificata alle Olimpiadi e Campionessa Italiana salto in alto) e Mattia Variola (campione italiano bob a 2) in partenza per i XXIII Giochi Olimpici invernali in programma a Pyeongchang dal 9 al 25 febbraio 2018. Ricco di significato il momento della cerimonia dedicato alla consegna di un riconoscimento speciale alla memoria di Stefano Mario Battistella, dirigente del calcio, e di Gianfranco Chessa, storico tecnico della regina di tutti gli sport e allenatore di Alessia Trost e di Desirée Rossit. Un ricordo commosso è stato espresso dal Delegato provinciale CONI Caliman e dalla signora Gabriella, vedova del compianto Gianfranco.