vai al vecchio sito

Month giugno 2017

Koshiki no kata, lezione di approfondimento sabato ad Azzano Decimo

Udine, 30 giugno 2017. Si informa che domani, sabato 1 luglio, nella palestra in via Divisione Julia 11 ad Azzano Decimo si terrà una lezione sul Koshiki no kata (omote) diretta dal Maestro Maurizio Scacco. Il meeting, in programma dalle 17 alle 19, è aperto a tutti e si rivolge in particolare a chi è interessato all’approfondimento della “forma delle cose antiche”. Il Koshiki no kata consiste in 21 tecniche suddivise in due gruppi: 14 omote (fronte) e 7 ura (retro). Il primo gruppo, oggetto dell’approfondimento, sottintende che tori ed uke indossino un’armatura da samurai.

Europei U18 a Kaunas per Kenny Bedel: “Non temo nessuno”

Udine, 29 giugno 2017. Kenny Komi Bedel, il sedicenne portacolori della Polisportiva Villanova, è già pronto a salire sul tatami a Kaunas dove sabato sarà chiamato a combattere per l’Italia nei 73 kg, in occasione del campionato d’Europa riservato alla classe cadetti. “Sono pronto – ha detto Bedel, da mercoledì in Lituania assieme a 15 compagni di squadra – per questa gara mi sono preparato con grandissima attenzione, ma non mi aspetto nulla in particolare. Il solo obiettivo che ho – ha aggiunto – è di andare là e vincere”. Per il talento pordenonese il 2017 è stato un anno davvero speciale, caratterizzato da quattro medaglie conquistate in altrettante European Cadet Cup, bronzo a Follonica in febbraio, argento ad Antalya in marzo, oro a Berlino in aprile, bronzo a Coimbra in maggio. Considerato che il 3 giugno ha aggiunto il terzo posto nel campionato italiano cadetti a Riccione, non c’è motivo per credere che Kenny, a Kaunas, non ottenga un altro risultato positivo. Per fugare ogni dubbio gli abbiamo chiesto, c’è qualche avversario in particolare che ti può dare fastidio? “Non temo nessuno”. Forza Kenny!

Comunicazione urgente, attuazione decreto Balduzzi

Trieste, 29 giugno 2017. E’ stato emanato quest’oggi, a doppia firma del Ministro dello Sport Lotti e del ministro della Salute Lorenzin, il Decreto, finalmente attuativo, della Legge Balduzzi che prevede la sua applicazione a decorrere inderogabilmente dal 1° luglio 2017.

Il nuovo decreto presenta alcune novità che mi auguro semplificheranno e chiariranno alcuni punti significativi. 

In particolare si sottolineano i seguenti punti:

1) obbligo di provvedere di dotazione del Defibrillatore (DAE) da parte del gestore dell’impianto e non da parte della singola associazione sportiva (laddove la gestione è in capo alla ASD su convenzione con il Comune proprietario il gestore è ovviamente la ASD)

2) obbligo della presenza di un DAE in ogni impianto sportivo.

3) obbligo della presenza in ogni gara di personale debitamente formato per l’utilizzo del DAE solo durante le gare di calendario di FSN DSA e EPS (sono quindi esclusi gli allenamenti) 

4) esonero della presenza di DAE e di personale formato per gli sport praticati fuori dagli impianti sportivi: es. sport del mare – sport su strada – sport in aria

Inoltre il decreto contiene indicazione delle attività sportive esentate dall’obbligo di DAE e di personale formato (ALL. A)

Si allega alla presente il testo del Decreto e l’allegato A

Cordiali saluti

CONI Comitato Regionale FVG

Defibrillatori obbligatori per i dilettanti

Dall’1 luglio scatterà l’obbligo della presenza di defibrillatori in tutti gli impianti sportivi, anche quelli dilettantistici. E’ stato firmato ieri il decreto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin e da quello dello sport Luca Lotti. Le norme sono stringenti: in mancanza del defibrillatore sarà impossibile svolgere attività sportive. Il decreto prevede che nelle società sportive dilettantistiche sia presente una persona formata all’uso del defibrillatore durante le gare inserite nei calendari delle Federazioni sportive nazionali e spetta alle stesse associazioni e società accertare, prima dell’inizio delle gare, la presenza del defibrillatore all’interno dell’impianto sportivo e la sua regolare manutenzione, nonché la presenza della persona debitamente formata. Escluse dall’ambito di applicazione del decreto le attività sportive a «ridotto impegno cardiocircolatorio», come tiro, vela, golf o bowling, nonché le attività sportive al di fuori degli impianti sportivi. (Da La Gazzetta dello Sport di martedì 27 giugno 2017)

Sato-Polo argento ai Tricolori di kata, terzi Cester-Mauri, secondi nel Grand Prix

Trento, 25 giugno 2017. Due coppie friulane sono salite sul podio del campionato italiano di kata. Si tratta di Marika Sato-Fabio Polo, argento nel Goshin Jutsu e Massimo Cester-Davide Mauri, bronzo nel Katame no kata che hanno gareggiato a Trento, e più precisamente a Pergine Valsugana, dove sono state assegnate le fasce tricolori di campione d’Italia. Il campionato italiano però, ha attribuito i titoli tricolori, ma ha avuto anche la valenza di prova conclusiva del circuito Grand Prix, tricolore a sua volta. Ed è stato proprio il Grand Prix che ha registrato il secondo posto di Massimo Cester (Skorpion Pordenone) che, in coppia con Davide Mauri (Kuroki Tarcento) ha sfiorato il successo nella classifica 2017 del Katame no kata, un risultato di grande valore, che potrebbe riservare ai due anche la maglia azzurra per i prossimi campionati del mondo di kata, in programma a Olbia il 6-7 ottobre.

Le classifiche del Campionato Italiano di kata 2017

Nage no kata

  • Mauro Collini-Tommaso Rondinini, 410;
  • Stefano Cesana-Tommaso Campanella, 394;
  • Luigi Rizzo-Edoardo Rizzo, 385

Kime no kata

  • Andrea Giani Contini-Cesare Amorosi, 515;
  • Antonio Mavilia-Giovanni Gandolfo, 505;
  • Enrico Tommasi-Giulio Gainelli, 496

Goshin Jutsu

  • Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini, 557;
  • Marika Sato-Fabio Polo, 554;
  • Gianluca Dalla Valentina-Michele Capparella, 542

Katame no kata

  • Andrea Fregnan-Stefano Moregola, 410;
  • Stefano Proietti-Alessandro Varazi, 408;
  • Massimo Cester-Davide Mauri, 401

Ju no kata

  • Laura Bugo-Carlotta Checchi, 414;
  • Marco Calugi-Martina Calugi, 411;
  • Giovanni Tarabelli-Angelica Tarabelli, 408

Le classifiche finali del Grand Prix di kata 2017

Nage no kata: 1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini; 2) Stefano Cesana-Tommaso Campanella; 3) Luigi Rizzo-Edoardo Rizzo

Kime no kata: 1) Andrea Giani Contini-Cesare Amorosi; 2) Antonio Mavilia-Giovanni Gandolfo; 3) Enrico Tommasi-Giulio Gainelli

Goshin Jutsu: 1) Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini; 2) Gianluca Della Valentina-Michele Capparella; 3) Giulia Bazzoni-Davide Sartori

Katame no kata: 1) Andrea Fregnan-Stefano Moregola; 2) Massimo Cester-Davide Mauri; 3) Stefano Proietti-Alessandro Varazi

Ju no kata: 1) Laura Bugo-Carlotta Checchi; 2) Giovanni Tarabelli-Angelica Tarabelli; 3) Marco Calugi-Martina Calugi

Raduno JUDO Interforze 26/28 giugno 2017

Si comunica che presso il Centro Olimpico FIJLKAM “Matteo Pellicone” di Ostia/RM è organizzato un allenamento Interforze nei giorni 26 – 27 – 28 giugno 2017.

Il 26 e 27 giugno la sessione di allenamento sarà dalle ore 17:30 alle ore 19:30, mentre il 28 giugno la sessione di allenamento sarà dalle ore 10:00 alle ore 12:00.

L’allenamento è aperto agli Atleti appartenenti alle classi Cadetti – Juniores – Seniores con il grado minimo di cintura nera 1° Dan ed ai Tecnici che seguiranno i propri Atleti.

Per la partecipazione, è necessario che le Società Sportive inviino preventivamente all’indirizzo email judo.internazionale@fijlkam.it una lista nominativa dei partecipanti.

Si specifica che non è possibile usufruire del vitto e dell’alloggio presso il Centro Olimpico FIJLKAM.

Si pregano i Comitati Regionali di voler dare la più ampia diffusione alla presente comunicazione.

Addio Chiara Rossi, figlia 27enne del Presidente del Judo Shiro Saigo Udine

Udine, 20 giugno 2017. La comunità del judo regionale ed il Comitato Regionale FIJLKAM FVG esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa della figlia Chiara a Enzo Rossi, judoka e Presidente del Judo Shiro Saigo Udine, e con lui alla moglie Paola, ai fratelli Francesca e Michele. Chiara aveva 27 anni. I funerali saranno celebrati alle 17 di mercoledì 21 giugno nella chiesa di San Marco a Udine.

Oro di Fabiana Fusillo agli europei a Zagabria, a 31 anni dal bronzo a Leonding

Udine, 19 giugno 2017. Una è d’oro, l’altra d’argento! Fabiana Fusillo è rientrata con due medaglie al collo dal campionato d’Europa disputato a Zagabria. Gemonese di nascita, udinese d’azione, la 47enne atleta del Judo Kuroki Tarcento ha centrato un brillantissimo risultato in occasione dei Veteran European Championships che hanno fatto registrare una partecipazione di grande rilievo, 790 atleti da 32 nazioni. Va detto subito però, che non è la prima volta che Fabiana è salita sul podio in un campionato d’Europa, è già accaduto infatti l’8 novembre di 31 anni fa, a Leonding, quando conquistò il bronzo juniores nei 72 kg. Di acqua sotto i ponti ne è passata tanta da allora, ed è nella logica delle cose che tante cose siano cambiate, lavoro, famiglia, fatti della vita. Non è cambiata però, la passione che Fabiana coltiva per il judo e, da qualche anno a questa parte, ha ritrovato forte e chiara. Una passione che alimenta con il gruppo dei master FVG e con il maestro Sebastiano Billardello che, anche a Zagabria, si è fatto trovare al suo fianco per sostenerla. Due gli incontri disputati nella gara individuale, classe F4 (40-49 anni) 78 kg, con la francese Sylvie Labat e con la croata Jadranka Pongrac, conclusi entrambi con la vittoria ed altri due incontri nella gara a squadre. In semifinale, con la repubblica Ceka, Fabiana è stata sconfitta dalla Konigova quando la vittoria dell’Italia era già acquisita (4-1), mentre in finale Fusillo ha ribadito la vittoria con Sylvie Labat, ma il risultato (3-2) aveva già premiato la Francia. “È stata una bellissima avventura – ha detto Fabiana Fusillo – e desidero ringraziare il Kuroki Tarcento, i miei maestri Stefanel e Billy (Sebastiano Billardello, ndr), tutti i miei compagni, la squadra… Kuroki nel cuore!”.

Stage Giovanissimi a Ciconicco, arrivederci alla prossima

Ciconicco, 18 giugno 2017. Alcune immagini rappresentative della seconda giornata del 4° Stage Giovanissimi che è stato organizzato a Ciconicco dal Comitato Regionale con la collaborazione dello Shimai Dojo Fagagna, i tecnici hanno effettuato i loro interventi a rotazione, ma c’è stata anche una parte dedicata all’aggiornamento per gli insegnanti tecnici curata dal prof. Luca Zanforlini. Soddisfazione è stata espressa apertamente da parte di tutti, giovanissimi, genitori e società, che hanno partecipato numerose. Soddisfatti anche gli insegnanti tecnici, per il lavoro svolto nell’ambito dello stage e per la lezione del Prof. Zanforlini.

Addio Luca Albano, lunedì a Tolmezzo i funerali

Tolmezzo, 17 giugno 2017. La comunità del judo regionale ha perso un altro dei suoi componenti. È morto a Tolmezzo Luca Albano. Aveva 70 anni. Era malato da tempo, ciononostante non si era mai allontanato completamente dal mondo del judo, che lo ricorda praticante, arbitro, allenatore e, soprattutto, persona buona e gentile, sempre disponibile per una parola, un aiuto. Alle 16 di lunedì 19 giugno, a Tolmezzo, si terranno i funerali. Le condoglianze più sentite alla famiglia da parte dell’intera comunità del Judo FVG.