vai al vecchio sito

Day 10 aprile 2017

Festa a Trieste per il Memorial Bruno Ciolli di Ju Jitsu

Trieste, 10 aprile 2017. Si è svolto al Palarubini di Trieste il “6° Memorial M.° Bruno Ciolli” valevole come Campionato Regionale di Kata di Jujitsu. Notevole l’affluenza alla gara con oltre 80 esibizioni di kata e presenti quasi tutte le società di Jujitsu della regione. La sesta edizione del “Memorial M.° Bruno Ciolli” è stato vinto dal Ryugin di Codroipo seguito dalla società organizzatrice il Sakura Ryu Trieste e dalla Accademia Jujitsu Trieste. Presente per tutte le 6 ore di gara anche la moglie di Bruno Ciolli, la signora Lives, la quale ha sentitamente ringraziato tutti i partecipanti a questo evento regionale ed al termine della competizione ha premiato i vincitori delle medaglie e le societa’ sportive partecipanti. RISULTATI CAMPIONATO REGIONALE KATA JUJITSU E MEMORIAL CIOLLI 2017

 

Italia davanti a tutti nel Trofeo Tarcento-European Cup a Lignano

Lignano, 9 aprile 2017. L’atmosfera di Lignano ha giovato alla squadra italiana juniores guidata da Raffaele Toniolo ed è salita al primo posto nel medagliere di un’European Cup junior che ha radunato ben 469 atleti di 30 nazioni. “È stato ottenuto un bel risultato – ha detto il tecnico azzurro Raffaele Toniolo – perché il livello della gara è stato più alto rispetto l’anno scorso e, ciononostante, l’Italia ha vinto il medagliere con quattro medaglie d’oro, una in più rispetto il 2016, oltre a un argento e tre bronzi. Estremamente positivo è il fatto che a far bene sono stati gli atleti dai quali ci si attendeva una conferma, ma anche diversi al primo anno da junior ed è piena la soddisfazione per il valore di questa generazione”. La soddisfazione è anche per il Judo Kuroki Tarcento che di questa European Cup è l’organizzatore, continuando così la storia del suo Trofeo Tarcento, che ha soffiato sulla trentacinquesima candelina e ha assegnato i quattro riconoscimenti tradizionali, che sono andati alla Serbia (Trofeo Tarcento, migliore squadra maschile), alla Germania (Coppa Unione Europea, migliore squadra femminile), al Dlf Yama Arashi Udine (Coppa Costantini, migliore club FVG) ed al Kossovo (Coppa Amicizia), mentre il primato assoluto è dell’Italia grazie al piccolo record di Manuel Lombardo, oro nei 66 kg (dopo aver vinto l’oro nel 2015 nei 55 kg e nel 2016 nei 60 kg), Anita Cantini, Nadia Simeoli ed Alice Bellandi, prime rispettivamente nei 57, nei 63 e nei 70 kg, grazie anche al secondo posto di Chiara Lisoni nei 70 kg ed ai terzi posti di Andrea Carlino (60), Martina Scisciola (52), Christian Parlati (81). Positive anche le prove degli atleti friulani con il nono posto di Alberto Ciardo dello Skorpion Pordenone e Giada Medves del Dlf Yama Arashi Udine, con tre e due vittorie, ma anche Nicola Mortal (Dlf Yama Arashi) e Mohammed Lahboub (Fenati) in evidenza con due ed una vittoria, mentre Maria Sole Momentè (Azzanese) e Francesca Roitero (Skorpion) non sono riuscite ad imporsi. “Mortal e Ciardo avrebbero potuto fare un po’ meglio, e così anche la Medves – ha commentato il selezionatore azzurro Toniolo – ma hanno gareggiato bene, così come Lahboub, che è molto migliorato ed è sempre all’attacco”.