vai al vecchio sito

Day 27 marzo 2017

Partito a Trieste il Corso Regionale Aggiornamento MGA 2017

Trieste, 26 Marzo 2017. È partito il corso di aggiornamento 2017 per il Metodo Globale di Autodifesa e lo ha fatto nella palestra del Dopolavoro Ferroviario Judo a Trieste, che ha ospitato la prima Sessione riservata al primo e secondo livello. Il primo corso del nuovo Quadriennio Olimpico ha registrato una forte presenza di tecnici regionali che hanno riempito il tatami della storica struttura sportiva. Chiuse le operazioni di verifica dei presenti, la sessione è stata ufficialmente aperta dal neo presidente regionale, intervenuto eccezionalmente in veste di docente MGA. Dopo il saluto ai convenuti formulato a nome del Comitato Regionale, si è tenuta una sorta di passaggio delle consegne con Edoardo Reganzin, da pochi giorni nominato Fiduciario Regionale. Reganzin, tecnico del Sakura Ryu Trieste e veterano del Team Regionale MGA, è 4° Dan di Judo e Ju Jitsu e, con l’occasione, è stato presentato anche Pierluigi Barbieri, a sua volta nominato Delegato Provinciale per Trieste. Con una sobria cerimonia sono stati consegnati i diplomi attesi da alcuni corsisti e poi è stata avviata la prima parte della sessione dedicata alla teoria, in cui si è parlato di legittima difesa solidaristica. Un concetto questo, che contempla la possibilità d’intervento di terze persone, in difesa da aggressioni diversificate. La solidarietà, espressione semplice riferita al supporto in caso di necessità, considera l’assunzione personale di responsabilità nei confronti della dignità di ogni essere umano. Espressione utilizzata nel 1946 da Giorgio La Pira, uno dei Padri della nostra Costituzione. Successivamente sono stati ripresi i temi tipici del MGA legate agli aspetti psicologici e giuridici, cui è seguito un dibattito in cui sono state portate esperienze dirette in ambito MGA. La mattinata quindi, si è completata con le esempi tecnici di difesa solidale e varie applicazioni. L’aggiornamento ha coinvolto anche Luisa Tonetto, Tenente della Polizia Locale a Trieste, che è stata invitata ad illustrare le novità legali connesse all’uso per legittima difesa degli spray urticanti al peperoncino sia nell’ambito civile, che quello rivolto alle Forze dell’Ordine. Sicuramente un principio di collaborazione da valorizzare ulteriormente. La parte conclusiva della sessione è stata dedicata ai temi tecnici con accenni anche al Terzo Livello, concludendo con il ringraziamento al DLF Judo Trieste per la consueta disponibilità e collaborazione.