vai al vecchio sito

Month dicembre 2016

Eventi organizzati per esaltare le capacità dei club

Valorizzare piccole e grandi manifestazioni con lo scopo di esaltare la capacità organizzativa del movimento sportivo regionale, per dare e creare entusiasmo e passione. Con questo intento nel 2016 il Coni Fvg del presidente Brandolin (foto) ha organizzato o sostenuto, direttamente o in collaborazione con enti, federazioni sportive e società, numerose manifestazioni e attività sul territorio regionale. A Pordenone il Coni ha organizzato, in continuità con i precedenti quadrienni, l’iniziativa Sport in vetrina, che ha visto la partecipazione, per ogni edizione, di oltre 1.500 alunni presso gli impianti sportivi La Comina. Dimostrazioni ed esercitazioni sportive si sono svolte in collaborazione con le federazioni, enti, club nonché le partecipazione delle scuole primarie e secondarie di 1º grado della provincia. La 22ª edizione del memorial Agosti, meeting internazionale di atletica imperniato sul lancio del giavellotto, si è svolto ancora a Pordenone. Nel programma anche i 100, 400, 1.500, 3.000 m, salto in alto, in lungo, gare riservate ai diversamente abili. La collocazione geopolitica della provincia di Gorizia ha favorito il nascere e lo svilupparsi di relazioni transfrontaliere tra società e Asd, in particolar modo con la Slovenia, ma anche con la Croazia e l’Austria. Anche in questo quadriennio si sono svolte numerose iniziative a carattere transfrontaliero, tra cui il torneo delle Nazioni di calcio giovanile U14, che in pochi anni ha assunto dimensioni superiori a quelle previste, trasformandosi in un vero e proprio Mundialito U14 maschile e dal 2016 anche femminile. L’assessorato allo Sport del Comune di Udine ha chiesto la collaborazione del Coni Fvg per la promozione e lo sviluppo del progetto Movinfanzia, rivolto a tutte le scuole dell’infanzia del capoluogo del Friuli. Grazie e a questo progetto, esperti in motricità infantile, in accordo con gli impegni curriculari delle strutture scolastiche interessate, hanno proposto un’ ora di motricità per sezione da settembre a giugno di questi ultimi 4 anni scolastici. Il progetto potrebbe diventare progetto pilota per l’intero territorio nazionale. Il Cr Coni Fvg sostiene in provincia di Udine anche le feste di Giocosport, rivolto ai bambini dai 3 ai 6 anni delle scuole dell’infanzia friulane. A Trieste con il progetto Proviamo insieme Dsa&Co sono state coinvolte scuole di 1º grado dei Ricreatori comunali per la promozione di sport poco conosciuti.

(Monica Tortul su Messaggero Veneto, 30 dicembre 2016)

In Fvg un atleta olimpico ogni 80 mila abitanti

Siamo la regione più sportiva d’Italia, con un atleta olimpico ogni 80 mila abitanti, contro la media nazionale di un atleta ogni 200 mila abitanti. È un primato che orgogliosamente sbandieriamo ogni volta che se ne presenta l’occasione e che anche in questi ultimi giorni dell’anno ci piace ricordare, insieme ai successi degli atleti olimpici agli ultimi Giochi di Rio de Janeiro e alla fondamentale attività svolta sul territorio regionale dal Comitato Coni Fvg presieduto da Giorgio Brandolin. Il target. Si tratta di un’attività che spazia dalla formazione all’adesione a progetti nazionali che si rivolgono a bambini, ragazzi e soggetti in difficoltà economica e sociale, dalla promozione della salute nelle scuole attraverso lo sport ai protocolli d’intesa con istituzioni pubbliche e private, a cui si aggiungono numerose iniziative locali sparse per tutto il Friuli Vg. L’elenco è veramente lunghissimo. Progetti nazionali. In questo quadriennio olimpico il comitato Coni Fvg ha aderito a svariati progetti nazionali con l’intento di valorizzare tutte le aree della regione e di garantire a tutte le stesse opportunità. Il progetto Coni Ragazzi, ideato per dare la possibilità a tutti di fare sport offrendo di praticare gratuitamente attività sportiva pomeridiana (2 ore a settimana per 23 settimane), sta coinvolgendo i capoluoghi di provincia e Monfalcone. Anche il progetto Centro Coni di orientamento e avviamento allo sport interessa tutti i capoluoghi e ha l’obiettivo di proporre, sperimentare e validare innovative strategie di formazione, di pratica, di orientamento e di avviamento all’attività sportiva giovanile. Educamp propone invece centri estivi sportivi multidisciplinari per ragazzi tra i 5 e i 14 anni, con programmi di attività motoria e sportiva polivalente, prevalentemente a carattere ludico-aggregativo. Nel 2016 vi hanno preso parte 216 bambini. Nel 2016 il Friuli Vg ha partecipato al trofeo Coni che si è svolto a Cagliari con 140 atleti in rappresentanza di 17 federazioni sportive. Quest’anno il Coni ha aderito inoltre a Sport di classe, progetto che prevede la presenza di un laureato in scienze motorie nella scuola primaria, per supportare il dirigente scolastico e gli insegnanti nell’attività motoria e sportiva. Sport in carcere ha riguardato gruppi di 10-15 persone cadauno, composti da persone di età diverse, che hanno svolto tre ore di attività settimanali insieme a figure specializzate. Luoghi di sport permette di praticare l’attività sportiva sfruttando le aree verdi o le strutture messe a disposizione degli enti locali. Formazione. L’attività della Scuola Regionale dello Sport del Fvg si concretizza nell’intervento di docenti specialisti in metodologia dell’allenamento, di esperti in didattica e di medicina della Scuola Regionale ai corsi di aggiornamento per tecnici sportivi, nella collaborazione con i delegati provinciali e i fiduciari del Coni per l’organizzazione di corsi di formazione ed aggiornamento, di convegni e di seminari per dirigenti sportivi del territorio, nella collaborazione con l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste, nell’organizzare seminari di studi e corsi di aggiornamento rivolti agli insegnanti di educazione fisica che insegnano nelle scuole italiane croate e slovene, nella collaborazione con il mondo della scuola nell’aggiornamento degli insegnanti su qualunque problematica relativa agli ambiti sportivi, l’educazione fisica e motoria e alle tematiche legate ad un sano regime alimentare. Nel 2016 sono stati organizzati 18 corsi con 5.500 partecipanti.

(Monica Tortul su Messaggero Veneto, 30 dicembre 2016)

Riunione plenaria e Meeting delle Società in attesa dell’Assemblea

Udine, 22 dicembre 2016. Sessione plenaria per il Comitato Regionale FIJLKAM del Friuli Venezia Giulia, che si è riunito martedì 20 dicembre 2016 nell’Executive Meeting Center a Udine. Nel rivolgere a tutti i migliori auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo si ricorda l’appuntamento di venerdì 6 gennaio a Lignano con il Meeting delle Società FVG, un’opportunità per scambiarsi gli auguri per un 2017 ricco di energia e soddisfazioni, ma anche per realizzare l’opportuno ed appropriato momento di analisi e confronto.

Slittamento “Decreto Balduzzi”

Trieste, 16 dicembre 2016. Si pubblica in allegato una nota del Presidente del CONI FVG Giorgio Brandolin che informa sullo slittamento dell’applicazione del Decreto Balduzzi.

Aggiornamento ed esami di karate a Udine con Aschieri e Benetello

Trieste, 13 dicembre 2016. Notevole affluenza di Tecnici e Ufficiali di Gara del settore karate FIJLKAM FVG al corso annuale di aggiornamento svolto il 10 e 11 dicembre 2016 presso la palestra Just Fitness di Via Baldasseria Bassa a Udine. Nella mattinata di sabato il Vice Presidente di settore Dott. Roberto Ruberti salutando i convenuti ha espresso ancora grande soddisfazione per l’agognato riconoscimento olimpico ottenuto dal settore karate disciplinato dalla FIJLKAM. Un sogno finalmente avveratosi che ha completato un ciclo iniziato tanto tempo fa. Il lavoro più grande però inizia ora poiché per poter giungere ben preparati al grande appuntamento di Tokio 2020 bisognerà intraprendere una rilevante mole di attività propedeutiche sia di carattere tecnico che organizzativo. Subito dopo il caloroso pensiero di tutti i presenti è stato rivolto al M° Aldegisto Sodero, assente per un improvviso malore occorso giorni prima. Niente paura! Il maestro sta già meglio ed anzi risulta molto contrariato per non aver potuto partecipare all’evento formativo. Ruberti augurando buon lavoro annunciava un importante appuntamento che avrebbe aperto la sessione pomeridiana diretta dal Prof. Pierluigi Aschieri. La fase formativa dedicata agli UDG regionali quindi riprendeva, mentre al piano di sopra si “sentivano” lavorare vigorosamente i candidati agli esami regionali di graduazione per primo, secondo e terzo Dan, affiancati dai colleghi che si approntavano al conseguimento della qualifica di Aspirante Allenatore. Due importanti sessioni caratterizzate da forte presenza con svolgimento previsto nel pomeriggio di domenica. Alle quindici tutti presenti in aula ad accogliere il DT Nazionale, l’allenatrice azzurra per il kata Roberta Sodero, il neo consigliere nazionale di settore Davide Benetello, accompagnati a sorpresa dall’amico M° Carlo Maurizzi, eccezionale organizzatore, animatore e comunicatore di grandi eventi targati FIJLKAM. I corsisti sono stati salutati anche dal Presidente Regionale Enzo de Denaro, straordinariamente intervenuto all’importante occasione, il quale manifestando ammirazione per l’eccellente lavoro svolto dal Prof. Aschieri, prometteva di riuscire prima o poi a portarlo via per impiegarlo in qualche sessione formativa da dedicare anche al settore judo. Dopo alcune note introduttive di Ruberti la parola passava a Benetello che ribadendo le argomentazioni olimpiche anticipate dal Vice Presidente di settore, dichiarava particolare soddisfazione per gli obiettivi raggiunti verso i quali ha proferito moltissime energie. I risultati delle recenti consultazioni federali, lo hanno portato infatti ad assumere un’importante carica nazionale da aggiungere a quelle tuttora detenute in ambito WKF. Un ampio lavoro che ha dedicato alla vasta schiera di praticanti di questa grande disciplina con particolare menzione alla propria regione natia e al nucleo nel quale si è formato sotto la regia del suo primo maestro Gianfranco Oggianu e in seguito quella di Roberto Ruberti che vanta grandi trascorsi agonistici. Ringraziati tutti i Tecnici e UDG regionali per l’impegno e la passione continuamente dimostrata sia sui campi di gara che nei relativi club, il gruppo dirigente si allontanava per dare spazio allo svolgimento del corso. Il DT della Nazionale Italiana nelle giornate a disposizione, oltre a ripetere le nozioni base, ha introdotto nuovi principi volti al raggiungimento di livelli qualitativi ancora più elevati da applicare ai contesti di allenamento del karate agonistico. Aschieri ha inoltre rimarcato che l’inserimento nell’Agone Olimpico apporterà cambiamenti anche ai regolamenti di gara che saranno ridefiniti prossimamente. Una nuova sfida per il karate italiano che dovrà spronare le nostre squadre a dimostrare di essere all’altezza della fama mondiale finora ottenuta. Un percorso da strutturare presto e bene perché quattro anni passano in fretta, tenendo peraltro in debito conto che l’ulteriore obiettivo sarà quello di mantenere lo status olimpico tanto faticosamente raggiunto. L’intensa attività regionale è infine culminata con lo svolgimento dei menzionati esami di Dan e quelli per Aspiranti Allenatori il cui elenco completo degli idonei è riportato in altra comunicazione del sito FIJLKAM regionale.

img_4135 img_4136 img_4137 img_4138 img_4139 img_5083 wp_20161119_10_43_19_pro-2 wp_20161119_11_13_39_pro

SGT superstar! È suo il 39° Trofeo Città di Trieste

Trieste, 11 dicembre 2016. È stata una Ginnastica Triestina superstar, quella che si è aggiudicata la 39esima edizione del Trofeo internazionale Città di Trieste disputata nel Palasport Giorgio Calza a Chiarbola. Nove le medaglie d’oro che sono andate al collo dei triestini guidati da Monica Barbieri e Raffaele Toniolo, con due medaglie d’argento e tre di bronzo a consolidare un primato nella classifica per società, che ha ripetuto il risultato 2015 e portato a sei successi nell’ultimo decennio per la Ginnastica Triestina nel torneo di casa. Un risultato perentorio, raggiunto con le vittorie degli under 13 Alessio De Luca, Emma Stoppari e Tina Corte, degli under 15 Simone Ispiro, Marco Corte, Giulia Italia De Luca e Veronica Toniolo, gli under 18 Riccardo Moratti e Cristina Visentin, alle quali hanno contribuito anche i secondi posti di Arianna Romanin ed Erik De Luca, i terzi di Manuel Medau, Tommaso Musizza ed Emanuele Dante. “E’ stata un’edizione molto positiva – ha detto Raffaele Toniolo – sia per l’organizzazione curata da tutti genitori della sezione judo SGT, che per i risultati che ci hanno permesso di vincere la classifica generale ed i due trofei Boccoli e Galante (riservati alle società vincitrici delle classifiche femminile e maschile, ndr). I numeri hanno confermato quelli dello scorso anno e la gara si è svolta in un clima di serenità che ha permesso a tutti gli atleti di esprimersi al massimo. Il prossimo anno sarà la quarantesima edizione è speriamo che tutta Trieste ci stia vicino”. In questo caso Trieste non è rimasta a guardare e ha meritato gli applausi con Alessio Torres e Astrid Rosa Uliana del Judo Club A&R, rispettivamente primo nei 66 kg under 18 e seconda nei 57 kg under 13, Massimo Romanin del Dlf Trieste, terzo nei +66 kg under 13, Ludovico Urbani del Dojo Trieste, terzo nei +73 kg under 15. Ben cinquantadue le società che si sono contese il primato e sulle 41 medaglie d’oro in palio sono state 23 quelle che sono andate al collo degli atleti FVG, determinando il terzo posto del Dlf Yama Arashi Udine, alle spalle di Ginnastica Triestina e Judo Vittorio Veneto e, dopo gli sloveni del Bezigrad, i pordenonesi del Villanova al quinto posto.

n3a_5615n3a_5619

Grande festa sabato a Tarcento con la finale Criterium e domenica c’è il 39° Trofeo Città di Trieste

Udine, 9 dicembre 2016. Oltre quattrocento atleti saranno i protagonisti della tappa di Natale del Criterium Giovanissimi FVG in programma dalle 9.30 di sabato nel palazzetto dello sport Sottocolle Verzan a Tarcento. Si tratta del quinto appuntamento dell’anno con una manifestazione promozionale che continua ad ottenere riscontri numerici straordinari, poco meno di tremila presenze nel solo 2016, ottomila nel quadriennio. Giovanissimi che vanno dai sei agli undici anni d’età e che si incontrano per il piacere di ‘giocare’ con il judo, di condividere inconsapevolmente la formazione educativa, l’aggregazione e l’integrazione, di vivere l’esperienza e l’emozione dello scambio e della socializzazione. Per l’occasione è stato stampato “Hajime”, libro con le splendide immagini che Erika Zucchiatti ha ritratto nel corso dell’anno e selezionato per accompagnare le parole e le emozioni raccolte fra i giovani protagonisti. Realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il libro sarà il premio-ricordo per tutti i partecipanti alla festa di Natale a Tarcento. A Trieste invece, 46 anni dopo la prima edizione, dalle 10 di domenica, nel palazzetto dello sport ‘Giorgio Calza’ a Chiarbola si disputerà il 39° Trofeo Città di Trieste, che dedica a Patrizia Boccoli e Fulvio Galante, i trofei femminile e maschile. “Anche in quest’edizione siamo in grado di registrare una partecipazione importante – ha detto il coach Sgt, Raffaele Toniolo – i numeri infatti, superano ampiamente le trecento unità, come l’anno scorso e c’è una prevalenza di club dall’Austria, Croazia, Slovenia, poi Veneto, Toscana e, naturalmente, Friuli Venezia Giulia”. Per quanto riguarda i pronostici, tenendo conto che dal 2006 si sono aggiudicate il Trofeo Città di Trieste soltanto due società, quattro volte l’Atomeromu Paks (Ungheria) e cinque volte la Ginnastica Triestina, in assenza degli ungheresi a correre per la vittoria saranno “i padroni di casa della Sgt – ha concluso Toniolo – ma vedo accreditati anche gli sloveni del Bezigrad, il Judo Vittorio Veneto e il Dlf Yama Arashi Udine”. Le classi in gara sono gli under 13, under 15 e under 18 che gareggeranno rispettivamente a partire dalle 10, dalle 11.30 e dalle 13.30.

2016- Sperimentazione didattica a sostegno degli Studenti-Atleti di alto livello

Ostia, 5 dicembre 2016. Il CONI ha comunicato alle Federazioni Sportive Nazionali che il Ministero dell’’Istruzione Università e Ricerca, al fine di dare attuazione alla Legge 107/2015 che individua tra gli obiettivi formativi la tutela del diritto allo studio degli Studenti praticanti attività sportiva agonistica, ha emanato in data 23 novembre 2016, una nota relativa all’oggetto, che si allega alla presente.
Tale documento, in riferimento al Programma Sperimentale previsto dal D.M. 935 del 2015, è rivolto agli Istituti Secondari di secondo grado ed illustra le modalità ed i tempi per presentare la richiesta di ammissione al progetto, che si propone di sostenere gli Studenti-Atleti di alto livello
grazie ad una didattica innovativa, basata su tecnologia digitale e percorsi formativi personalizzati.
Tenuto conto della rilevanza di tale Programma Sperimentale, che si configura come una concreta opportunità per molti giovani di conciliare al meglio il percorso sportivo e quello scolastico, si invitano le Società Sportive a voler valutare opportunamente l’eventuale interesse per tale iniziativa.
Nel ringraziare per l’’attenzione e confidando nella Vostra consueta fattiva collaborazione, è gradita l’occasione per inviare i più cordiali saluti.

Il Segretario Generale
Massimiliano Benucci

Azzanese a Nimes, argento Tesolin e bronzo Forte

Udine, 5 dicembre 2016. Tre atleti del judo Azzanese accompagnati dal tecnico Mattia Scacco, hanno partecipato sabato scorso al 16° Tournoi de judo a Ville de Nimes. Mariasole Momentè nei 63 kg ha avuto poca fortuna ed è stata sconfitta al primo turno, mentre hanno avuto migliore sorte Elisa Forte nei 70 kg, che ha conquistato il terzo posto vincendo 3 combattimenti su 4 ed infine, Giovanni Tesolin che ha ottenuto un brillante secondo posto nei 90 kg. La soddisfazione di Mattia Scacco e del Maestro Maurizio Scacco per questo risultato è stata esplicita e motivata.

img-20161204-wa0001 img-20161204-wa0003

Perrucci e Benetello, due nomi FVG nel consiglio nazionale FIJLKAM

Udine, 4 dicembre 2016. Grande soddisfazione per le società sportive del Friuli Venezia Giulia al termine della 40esima Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, che si è svolta nel PalaPellicone a Ostia. Al termine dei lavori cui hanno preso parte 1308 Società su 1350 aventi diritto, nel consiglio federale presieduto da Domenico Falcone, confermato con l’84% delle preferenze, sono stati eletti per la prima volta due rappresentanti regionali, Maria Grazia Perrucci e Davide Benetello. Residente a Spilimbergo la prima, è stata eletta nel settore judo con il più alto numero di suffragi (1139), monfalconese il secondo, è entrato a fare parte del consiglio del settore karate con 827 preferenze, incarico che dovrà coniugare con quelli ricoperti nella federazione mondiale di presidente commissione atleti WKF e componente della commissione WKF Tokio 2020.

Il nuovo Consiglio federale che è così costituito:

Judo: Consiglieri dirigenti Maria Grazia Perrucci e Giuseppe Matera, consigliere atleta Giovanni Strazzeri, consigliere tecnico Luigi Nasti

Lotta: Consiglieri dirigenti Giovanni Morsiani e Salvatore Finizio, consigliere atleta Alessandro Saglietti, consigliere tecnico Salvatore Campanella

Karate: Consiglieri dirigenti Sergio Donati e Davide Benetello, consigliere atleta Salvatore Nastro, consigliere tecnico Tiziana Costa

davide-benetello mg-perrucci