vai al vecchio sito

Month ottobre 2016

Immagini e risultati del fine settimana a Sacile

Udine, 31 ottobre 2016. Sono state ospitate a Sacile due giornate di judo molto intense e particolari che ci si lascia alle spalle con le più diverse sensazioni e, come di consueto, mettendo a disposizione puntualmente i risultati e le splendide immagini di Erika Zucchiatti.

WorldFVG Judo Day 2016 nelle immagini di Erika Zucchiatti

Risultati 4^ prova Criterium Giovanissimi

Risultati Coppa Italia interregionale cadetti e qualificazione junior-senior

Qualificati FVG-Veneto Coppa Italia Junior-senior

Campionato italiano a squadre, iscrizioni entro il 5 novembre

Udine, 27 ottobre 2016. Si informa che la scadenza per l’iscrizione al Campionato Italiano a squadre è stata posticipata al 5 novembre 2016.
Si ricorda inoltre che l’iscrizione dev’essere effettuata utilizzando il sistema Kannon indicando gli estremi dell’effettuato bonifico della quota pari a € 50.00 per ogni squadra iscritta.
CR Fijlkam Judo Lombardia – IBAN: IT57Z0100511100000000029199

A Pordenone, Cervignano, Trieste gli appuntamenti per il Ju Jitsu FVG

Udine, 25 ottobre 2016. Sabato a Pordenone è in programma l’appuntamento con il corso regionale di Ju Jitsu. Si tratta della terzultima lezione della sessione 2016 e si svolgerà, come di consueto, a cura del Maestro Mauro Basso nella palestra del Sekai Budo Pordenone con orario 16.30-19. Un appuntamento straordinario e di grandissimo interesse è quello in programma sabato 5 e domenica 6 novembre a Cervignano, quando il Maestro Giancarlo Bagnulo, presidente della Commissione Nazionale Ju Jitsu, dirigerà il Seminario di Ju Jutsu con la collaborazione del Maestro Pasquale Stanzione. All’iniziativa, approvata e sostenuta dalla federazione regionale, si prevede un’ampia partecipazione, pertanto i corsisti interessati sono caldamente invitati a cogliere l’opportunità iscrivendosi entro i termini. Il programma del corso regionale si concluderà poi con le lezioni di sabato 12 novembre (16.30-19) e mercoledì 16 novembre (20.30-23) nella palestra del Sekai Budo, mentre sabato 19 novembre a Codroipo è in programma lo stage (10-12.30 e 15-17.30) cui seguiranno gli esami per 1° e 2° dan. Sabato 26 novembre a Trieste invece, si svolgerà il Campionato Regionale Kata di Ju Jitsu 2016 ed applicherà il seguente programma:

Data: sabato 26 novembre 2016

Luogo: Palestra Accademia Jujitsu via Marchesetti Trieste

Iscrizioni: 15-15.30; Inizio gara: 15.45

CATEGORIE CAMPIONATO REGIONALE:

1) GYAKU NO KATA fino cintura arancione

2) GYAKU NO KATA cintura verde-blu- marrone

3) GYAKU NO KATA cinture nere

4) NAGE NO KATA fino cintura marrone

5) NAGE NO KATA cinture nere

6) OKU NO KATA fino cintura marrone

7) OKU NO KATA cinture nere

8) SETTORI-GIALLA fino cintura blu

9) HANBO NO KATA marroni e nere

Ci saranno 2 aree di competizione. I Maestri non potranno competere.

ISCRIZIONI – euro 10,00 per ogni kata eseguito da versare in loco.

Gli interessati sono pregati di comunicare l’adesione entro il 23 novembre a: maurojudo@libero.it

info: Mauro Basso cell. 349-5820192

Aggiornamento regionale MGA a Spilimbergo

Trieste, 24 ottobre 2016. Il Judo Club Fenati di Spilimbergo ha ospitato la 2^ Sessione del Corso di Aggiornamento Regionale MGA (Metodo Globale Autodifesa) per Insegnanti Tecnici del C.R. FIJLKAM FVG abilitati al 1° e 2° Livello. Buona frequenza di partecipanti, nonostante la maggioranza dei tecnici regionali abbia partecipato alla 1^ Sessione realizzata in aprile a Trieste. Gli intervenuti hanno beneficiato delle ultime novità riferite a questo importante progetto federale, evidenziate dalla Commissione Nazionale durante il Meeting Nazionale effettuato a giugno presso il Centro Olimpico Matteo Pellicone di Ostia.

Subito dopo le operazioni di registrazione, il corso si è aperto con il saluto ai partecipanti e la consegna dei diplomi federali riferiti ai passaggi di livello sostenuti da alcuni intervenuti. La mattinata è proseguita con la parte teorica durante la quale il fiduciario ha esplicato gli appunti sull’ultimo raduno federale centrale. I presenti hanno seguito e disquisito con interesse sui temi correlati agli aspetti psicologici concernenti la cosiddetta “Difesa Solidale”. Particolare attenzione è stata data a meccanismi e fenomeni di “Conformismo sociale”, “Effetto spettatore”, “Ignoranza Pluralistica” e “Diffusione della Responsabilità”, magistralmente indicati al meeting nazionale dalla corregionale Dott.ssa Marianna Pertoldi. Rappresentati anche parte degli aspetti legali correlati alla legittima “Difesa Solidaristica” e relativi comportamenti da adottare quando s’interviene legalmente in difesa di persone “terze”. Data la presenza di alcuni corsisti nel delicato ambiente scolastico, sono stati descritti anche elementi base e contenuti relativi alla bozza di programma intitolato: “La FIJLKAM nella Scuola: Metodo Globale Autodifesa – informazione, educazione, prevenzione e sicurezza”. L’ultima parte della mattinata è stata infine dedicata al ripasso degli elementi pratici tipici del MGA.

Nel pomeriggio dopo i cenni su prevenzione e tecniche assertive dirette a far desistere l’assalitore, si è passati alle tecniche di difesa da percussioni, prese al corpo, leve articolari, combattimento e bloccaggio a terra. Il fiduciario ha ribadito più volte le difficoltà volte a ricreare situazioni reali che comportano reazioni psico-fisiche legate alla paura non ricostruibili in palestra. Tali risposte fisiologiche legate allo stress da sopravvivenza possono infatti inibire notevolmente, quando non bloccare del tutto, le capacità di reazione e performance anche nei cosiddetti esperti. Un tema da esplicare con opportuni adattamenti anche ai neofiti, al fine di evitare lo sviluppo di falsi sensi di sicurezza e miti d’invincibilità che non rispecchiano affatto il messaggio indicato dal MGA.

Il corso si è chiuso con il ringraziamento ai convenuti e alla dirigenza del Club Fenati che ha concesso lo svolgimento dell’ultima sessione di aggiornamento regionale MGA del Quadriennio Olimpico.

Claudio Valentini (Fiduciario MGA)

20161022_mga-spilimbergo

Candidature e proposte di candidatura per l’Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva

Udine, 18 ottobre 2016. Come indicato dal Comunicato n. 13/2016 del 1° ottobre (pubblicato su fijlkamfvg il 1° ottobre) è stata indetta la 40^ Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva che si svolgerà a Ostia sabato 3 dicembre. Il termine entro il quale è possibile presentare le candidature è di 30 giorni prima (3 novembre), è pertanto necessario provvedere per tempo a far convalidare la firma sulle lettere di proposta alla candidatura in modo che gli interessati possano avvalersene. Il modello “Proposta di Candidatura” compilato in ogni sua parte, con timbro e firma del Presidente Sociale (per la proposta del Presidente Federale e un Consigliere Dirigente), del Rappresentate Atleti (per la proposta del Consigliere Atleta), del Rappresentante Tecnici (per la proposta del Consigliere Tecnici) può essere consegnato al Presidente del Comitato Regionale che convalida l’autenticità delle firme, ma può essere anche scannerizzato ed inviato via mail a fijlkam@dedenaro.com e, dopo aver effettuato la stessa operazione, raccolte tutte le proposte le invierà con un unico plico raccomandato alla Segreteria Federale la mattina di lunedì 31 ottobre. Si invitano ad affrettarsi tutte le componenti delle Società Sportive con diritto di voto che ancora non hanno ancora provveduto a farlo, e si sollecitano tutti i tesserati a partecipare attivamente a tutte le fasi del percorso assembleare.

 

Mamme, nonne commesse: tutte ai corsi di autodifesa

LATISANA La più giovane ha 16 anni, la più “matura” una sessantina. Rappresentano l’intero universo femminile: mamme, casalinghe, nonne, impiegate, commesse, professioniste. Sono le donne che hanno scelto di partecipare al corso di autodifesa promosso dall’amministrazione comunale, la scorsa primavera e che questa sera si avvia a conclusione, trattando due argomenti che la cronaca ripropone troppo spesso anche in ambito locale, come stalking e violenza domestica. A parlarne alle partecipanti e a quanti vorranno partecipare alla serata, a partire dalle 20.15 al palazzetto dello sport di via Bottari, saranno il sostituto commissario della Polizia di Stato Mara Lessio della Questura di Udine e il comandante della Polizia locale di Latisana, tenente colonnello Eros Del Longo. Cercheranno assieme ai presenti di analizzare il fenomeno, nel contesto regionale e locale. Per fornire un quadro quanto mai completo di come stalking e violenza domestica, non solo fisica ma il più delle volte psicologica, siano più diffusi di quanto si creda, utilizzeranno anche alcuni dati statistici e racconteranno alcuni dei casi seguiti dai rispetti uffici. Le 57 iscrizioni hanno dato conferma che il corso di autodifesa dedicato alle donne e organizzato dal comando della Polizia locale di Latisana e Ronchis, con il supporto economico della Regione, piace. Durante le lezioni a doppia cadenza settimana, sono state fornite alle partecipanti indicazioni e consigli per evitare e, quando inevitabile, fronteggiare situazioni di pericolo, come aggressioni o altri episodi di criminalità. Partner del progetto che si conclude questa sera sono state la società sportiva dilettantistica Formazione Sporting Club di Latisana, con i docenti Gabriele Garcea, referente del corso e direttore tecnico di Karate a Latisana, Simone Meazzo direttore tecnico di Karate nella sede di Pertegada, Pierluigi D’Osualdo responsabile Mga, metodo globale di autodifesa e Marianna Pertoldi, psicologa e docente di Karate e Mga. «La grande partecipazione, confermata dall’alto numero di adesione, è il segnale dell’esigenza di maggior sicurezza, sentita dai cittadini, in particolare dalle donne, un’esigenza alla quale le amministrazioni comunali di Latisana e Ronchis hanno cercato di fornire una risposta» è stato il commento del comandante della Polizia locale.

di Paola Mauro (Messaggero Veneto – martedì, 11 ottobre 2016)

Oro a Ciserano per Temporal e Mozzon, sul podio anche Pallavicino, Mauri e Ceccon

Udine, 9 ottobre 2016. Stefano Temporal ed Omar Mozzon hanno conquistato la medaglia d’oro a Ciserano, in occasione della quinta ed ultima prova del campionato italiano riservato alla classe Master cui hanno preso parte 182 atleti di 30 società e rappresentative. Temporal (Judokay Gemona) e Mozzon (Sekai Budo Pordenone), che hanno gareggiato con la squadra regionale del Friuli Venezia Giulia, hanno vinto rispettivamente nei 100 e 90 kg M3, ma sono saliti sul podio anche Cristiana Pallavicino (Dlf Yama Arashi Udine), seconda nei +78 kg F4-F7, Davide Mauri (Kuroki Tarcento), terzo negli 81 kg M3 e Pierluigi Ceccon (Dojo Sacile), terzo nei +100 kg M4. I piazzamenti ottenuti dai cinque portacolori regionali hanno determinato il sesto posto del Team FVG nella classifica per società vinta dalla Lombardia. Il gemonese Stefano Temporal fra l’altro, con quest’ultimo risultato, ha conquistato il terzo posto nella classifica finale del campionato italiano Master M3. In gara a Ciserano, ma per i colori del Judo Kuroki, Stefano Stefanel ed Enrico Shaurli, che si sono classificati secondo nei 66 kg e terzo nei +100 kg M6.

Mondiale di kata a Malta, bronzo per Sato e Polo!

Gzira, 2 ottobre 2016. Marika Sato e Fabio Polo hanno conquistato la medaglia di bronzo nel Kodokan Goshin Jutsu, in occasione dell’ottava edizione del Campionato del Mondo a Malta. È la seconda medaglia per l’Italia a Malta dopo l’argento che Stefano Proietti e Alessandro Varazi hanno conquistato nel Katame no kata, ripetendo così lo stesso risultato (due medaglie) ottenuto nelle due precedenti edizioni dei monadiali, ad Amsterdam 2015 (argento Volpi-Calderini, bronzo Fregnan-Moregola) ed a Malaga 2014 (argento sia Volpi-Calderini che Fregnan-Moregola). Il Katame ed il Goshin Jutsu sono diventati praticamente una certezza per l’Italia, che nelle ultime tre rassegne iridate ha trovato sempre le coppie azzurre sul podio. Legittima dunque, la soddisfazione dello staff azzurro che è stata espressa dal Capodelegazione con queste parole: “Bronzo mondiale anche per la coppia friulana Sato Polo terzi dietro a giapponesi e iraniani. Dopo il doppio oro europeo per i due judoka la soddisfazione mondiale. Sorpresa nel kime vinto dai fratelli francesi Jeuffroy, ma pacchiano l’errore di Uematsu salito senza backnumber e perciò penalizzato pesantemente nel punteggio.  Due medaglie ai Mondiali sono importanti visto il grande rinnovamenti della nazionale di kata. Il quadriennio finisce alla grande”. Il Mondiale maltese si è chiuso con sei nazioni salite sul podio, il Giappone con tutte le coppie presenti per 3 primi e 2 secondi posti, poi la Francia con un oro e due bronzi, la Germania un oro, Italia e Spagna con argento e bronzo, quindi Iran con l’argento ed il Brasile con il bronzo.

Kime no kata

1) Jeuffroy-Jeuffroy (Fra)

2) Takeishi-Uematsu (Jpn)

3) Bega-Marques (Fra)

Goshin Jutsu

1) Miyamoto-Watanabe (Jpn)

2) Salari-Sahrei (Iri)

3) Sato-Polo (Ita)

Akiyama mattatore a Spilimbergo nel Città del Mosaico e Memorial Tiberi

Udine, 3 ottobre 2016. L’Akiyama Settimo è stato il grande mattatore delle gare organizzate dal Judo Club Fenati a Spilimbergo che, anche in quest’occasione, è riuscito ad offrire due manifestazioni partecipate e di buon livello agonistico. È stato il forte team torinese infatti, ad aggiudicarsi il primato del Trofeo Città del Mosaico precedendo gli sloveni del Bezigrad, i croati dell’Istarski Borac Pola e, buon quarto, il Dojo Sacile con un primo, un secondo ed un terzo posto. È stato ancora l’Akiyama che ha dominato la classifica del 36° Memorial Tiberi, seguito dal Dlf Yama Arashi Udine, Judo Vittorio Veneto, quarta la Ginnastica Triestina ed al settimo posto, lo Skorpion Pordenone con due medaglie d’oro ed una di bronzo. “Ancora una volta abbiamo portato a termine con soddisfazione un impegno organizzativo partito ben 52 anni fa – ha detto Maria Grazia Perrucci, event runner del Fenati – e nonostante i tempi, le condizioni e molte altre cose siano ovviamente e giustamente cambiate, siamo orgogliosi nel riscontrare che trecentoventi atleti con tecnici e genitori al seguito siano ripartiti da Spilimbergo soddisfatti e felici di esserci stati”.

Nella foto: il Mosaico è stato donato al migliore atleta della categoria 73 kg in memoria di Girolamo Lagroia

Il tributo della Regione al team olimpico di Rio

Festa in Consiglio per atleti, dirigenti, arbitri protagonisti della spedizione Il piccolo record: un atleta ogni 85 mila abitanti. Serracchiani: orgogliosi di voi

TRIESTE. Gli atleti, tecnici, dirigenti, arbitri, giudici di gara del Friuli Venezia Giulia che hanno partecipato alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro sono stati premiati in Consiglio regionale nel corso di una cerimonia, promossa dal Coni regionale, che si è tenuta nell’Aula consiliare alla presenza di quasi tutti i consiglieri e gli assessori. I premiati, e con loro l’intera Giunta regionale del Coni, la presidente del Comitato paralimpico del Fvg Marinella Ambrosio e tanti dirigenti delle varie Federazioni, sono stati salutati dai presidenti del Consiglio regionale Franco Iacop, della Regione Debora Serracchiani, del Coni FVG Giorgio Brandolin e da Manuela Di Centa, membro del Cio, il Comitato olimpico internazionale. Ad applaudire i nostri portacolori, negli spazi riservati al pubblico, anche tantissimi parenti e amici.

Il saluto del Consiglio regionale è stato portato dal presidente Franco Iacop: «Le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Rio de Janeiro – ha esordito – hanno confermato come il movimento sportivo italiano sia in salute e competitivo. Anche il Fvg ha fatto la sua parte e voi oggi qui ne siete la testimonianza. Possiamo essere fieri delle tre medaglie conquistate: l’argento di Chiara Cainero nello skeet-tiro a volo dopo una finale tutta italiana, il bronzo di Giada Rossi nel tennistavolo, che ha confermato quanto di buono si diceva di lei prima della trasferta brasiliana e il bronzo di Andrea Tarlao nel ciclismo su strada, che completa un palmares personale già ricchissimo, al quale mancava solo il sigillo olimpico». Grande festa, dunque, alla presenza anche di una campionessa che di gare olimpiche vinte ne sa qualcosa, Manuela Di Centa, ora membra del Cio. «Grazie – ha detto il presidente del Coni, Giorgio Brandolin – perché è solo uniti, mondo sportivo, istituzioni e amministrazioni, che potremo portare a casa gli alti risultati di oggi. Sappiate che abbiamo mandato 300 ragazzi di tutta Italia alle Olimpiadi e siamo 60 milioni, quindi uno ogni 200 mila abitanti. Dal Fvg, che conta 1,2 milioni di abitanti, abbiamo mandato 16 atleti, uno ogni 85 mila: il dato si commenta da solo. «Vi ringrazio per quello che siete riusciti a fare partecipando alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi, perché siete riusciti a rendere la nostra regione orgogliosa di voi – ha detto la presidente della regione, Debora Serracchiani – Abbiamo visto le vostre espressioni di gioia, di delusione, di orgoglio, la vostra forza, e in tutto ciò vi abbiamo accompagnato condividendo le vostre emozioni, le vostre passioni». Poi la presidente ha ringraziato le famiglie, protagoniste della crescita di atleti. Esempi di tenacia e talento per la regione.