vai al vecchio sito

Month settembre 2016

Aria olimpica a Spilimbergo nel Città del Mosaico e Memorial Tiberi

Udine, 28 settembre 2016. L’aria di Rio arriva fino a Spilimbergo ed a portarcela, in occasione dei Trofei Città del Mosaico e Memorial Tiberi in programma domenica, è proprio Elisabetta Fratini, spilimberghese doc reduce dalla sua seconda esperienza olimpica di IJF event runner. “Anche quest’anno i tornei organizzati dal Judo Club Fenati aprono il calendario stagionale – ha detto Elisabetta Fratini – e per me è diventato quasi un privilegio riuscire ad essere presente alle manifestazioni che 52 anni fa mio padre Elio ideò accompagnandole poi a diventare delle ‘classiche’ del judo regionale conosciute in molti paesi europei”. Le grandi capacità di Elisabetta, unite a quelle di Maria Grazia Perrucci, ‘event runner’ del Mosaico-Tiberi oltre che del Judo FVG ed all’esperienza di lungo corso del presidente del Fenati Toni Gurnari, che ben rappresenta tutti i volontari del club, rendono l’appuntamento a Spilimbergo uno dei più amati dai judoka regionali e non solo, considerando che nonostante le concomitanze sempre più numerose in Italia ed all’estero, gli atleti in gara saranno più di trecento provenienti da cinque nazioni. “Grande assente – ha precisato la Perrucci – sarà la forte e numerosa squadra ungherese del Leanyvari, che negli ultimi anni ha sempre vinto il prezioso trofeo in mosaico che, anche in quest’occasione, è stato realizzato dal Maestro mosaicista Rino Pastorutti”. E mentre Elisabetta Fratini sarà a Trieste per partecipare ai festeggiamenti riservati ad olimpici e paralimpici organizzati da Coni e Regione FVG, sabato la macchina organizzativa del Fenati sarà già operativa, ospitando in collaborazione con la Federazione Regionale una sessione del corso di aggiornamento per insegnanti tecnici che vedrà salire in cattedra, oltre a Clara Serrao e Monica Barbieri, il maestro Pierangelo Toniolo, tecnico dell’Akiyama Settimo che ha formato tanti campioni, fra i quali c’è anche l’oro olimpico a Rio Fabio Basile. Le gare, che si svolgeranno nel rinnovato Palazzetto dello sport a Spilimbergo, inizieranno alle 9.30.

36-memorial-tiberi citta-del-mosaico

Sette coppie azzurre a Malta per l’ottavo Mondiale di kata

Udine, 28 settembre 2016. Sette coppie azzurre sono pronte per la sfida iridata alla quale sono attesi a Gzira (Malta) circa 300 delegati di 30 nazioni. L’appuntamento è per sabato e domenica (1-2 ottobre) nell’University Sports Pavilion in occasione dell’ottava edizione del Campionato del Mondo di kata. La rassegna iridata dedicata alle cinque forme (Nage no kata, Katame no kata, Ju no kata, Kime no kata, Kodokan Goshin-Jutsu) approda quindi per la seconda volta a Malta, dopo che sull’isola mediterranea fu ospitata la prima edizione nel 2009 ed in quell’occasione furono venticinque le nazioni che parteciparono. Queste le coppie che difenderanno il prestigio del kata azzurro, Mauro Collini e Tommaso Rondinini nel Nage no kata, Andrea Fregnan e Stefano Moregola, Stefano Proietti e Alessandro Varazi nel Katame no kata, Laura Bugo e Carlotta Checchi nel Ju no kata, Andrea Giani Contini e Giuseppe Distefano nel Kime no kata, Marika Sato e Fabio Polo, Marco Dotta e Marco Durigon nel Kodokan goshin Jutsu, Capodelegazione è Stefano Stefanel, gli Arbitri, Giovanni Strazzeri, Luigi Crescini, Gian Piero Gobbi, Antonio Ferrante. Il programma di sabato: inizio alle 9 con i preliminari di Nage, Katame e Ju no; finali alle 15; domenica: inizio alle 9 con i preliminari di Kime e Kodokan; finali alle 14.30. Lunedi (9-12 e 15-18) e martedì (9-12): kata training camp.

Partita da Murano la rimonta del Team FVG in Alpen Adria Liga

Udine, 25 settembre 2016. Buona prova del Team FVG guidato da Maurizio Finotto che ha partecipato a Murano alla seconda giornata dell’Alpen Adria Liga. Con la vittoria per 7-3 sul Sud Tirol, la regionale ha cancellato lo zero in classifica cui era stata condannata dal forfait del luglio scorso a St. Lorenzen in occasione della prima prova. A Murano invece, Giacomo Cugini (66), Tomas Misson (73), Nicola Mortal e Alberto Ciardo (81), Giovanni Tesolin (90), Mohammed Lahboub (+90) si sono battuti bene nelle due doppie sfide disputate con il Veneto ed, appunto, il Sud Tirol. La sconfitta con il Veneto è stata combattuta, ma netta ed il bravo Alberto Ciardo ha evitato l’onta del “cappotto”, mentre il match con gli austriaci sud tirolesi ha registrato la riscossa dei ragazzi FVG con doppia vittoria per Cugini e Tesolin, singola per Mortal, Ciardo e Mohammed. Il prossimo appuntamento è in programma il 19 novembre in Osttirol, quando il Team FVG sarà chiamato ad un’altra doppia sfida, con Vicenza e Swarovski Wattens.

jk-vicenza-24-09-16 jz-innsbruck2-24-09-16 selez-friuli-24-09-16 teamsu%cc%88dtirol-24-09-16 union-osttirol-24-09-16 union-osttirol2-24-09-16

Tutti insieme sul tatami del Kuroki per i 50 anni di judo del maestro Stefano Stefanel

Udine, 25 settembre 2016. I primi cinquant’anni di judo del Maestro udinese Stefano Stefanel sono stati festeggiati sabato a Tarcento, nell’ambito di una bella ed intensa cerimonia cui hanno preso parte gli allievi di diverse generazioni, maestri, colleghi ed amici di una vita condivisa sui tatami. Sono intervenuti anche il sindaco di Tarcento Mauro Steccati, l’assessore allo sport della provincia di Udine Beppino Govetto, il presidente del comitato regionale Fijlkam del Veneto Giosuè Erissini con una partecipazione sincera e sentita per il traguardo sportivo raggiunto dal sessantenne maestro udinese. Il suo viaggio con il judo iniziò nel gennaio del 1966 con lo Yama Arashi Udine e, dopo varie tappe, nel 1981 fondò il Judo Kuroki Tarcento, cresciuto progressivamente negli anni ottenendo risultati di grande rilievo sotto ogni punto di vista e, in quest’occasione, il club ha voluto riconoscere al suo maestro, oggi 7° dan, grande affetto e sincera riconoscenza, un sentimento che è stato condiviso da tutta la regione, intervenuta con tutti i suoi ‘vecchi maestri’ e con una significativa partecipazione anche di quelli più giovani. “Ho vissuto un grande momento di vita sportiva in un breve spazio temporale. – ha detto Stefano Stefanel – Ho sentito affetto e sincera stima da chi ha voluto venire alla “festa in famiglia” che ho dedicato a quelli che non sono potuti venire perché non ci sono più.  La vita non cambia quando si raggiungono dei traguardi – ha aggiunto – ma i traguardi permettono di fare i conti con se stessi e 50 anni di judo mi hanno convinto che bisogna diventare bravi in poche cose e lasciare le altre a chi è bravo in quelle. Io mi sono sentito bravo in due cose – ha concluso – e la terza comincio a studiarla oggi. Ancora una volta devo dire io grazie al judo per quello che mi ha dato”.

lancio-stefano stefano-giosue-sindaco-govetto stefano-rollup

Conferma d’oro per il Judo FVG nel 3° Trofeo Coni

Udine, 23 settembre 2016. La squadra regionale di Judo si è affermata nella finale nazionale del Trofeo Coni che si è disputato a Villasimius, in Sardegna. È stato un successo netto e brillante quello ottenuto dai ragazzi guidati da Roberto Feletto che, con la squadra composta da Alessandro Ceschiutti (45) dello Sport Team Udine, Iacopo Bardus (50) del Kuroki Tarcento, Luca Sartor (55) dello Skorpion Pordenone, Tina Corte (48) della Ginnastica Triestina, Leonie Chiozza (52) dello Sport Team Udine, ha vinto i quattro incontri proposti da un tabellone di gara con dodici rappresentative regionali. Nel 2015, con una formula diversa vinse la Ginnastica Triestina, ma di fatto è il secondo anno che il Friuli Venezia Giulia ottiene il primo posto del Trofeo Coni. Seconda la Sicilia, terzo il Piemonte. È mancata un po’ di convinzione alla squadra FVG di karate guidata da Aldegisto Sodero ed i ragazzi, Veronica Negro (53) dell’Area Shotokan Trieste, Zeno Vallati (40) del Corpo Libero Ronchi, Ilya Rachevski (50) del Karate Do Trieste, Luca Rapicavoli (61) del Corpo Libero Ronchi, si sono fermati ai primi turni.

Judo e Karate in Sardegna per le gare del 3° Trofeo Coni

Udine, 21 settembre 2016. Sono trentatre le federazioni coinvolte e ben cinquantaquattro i campi di gara interessati in occasione della terza edizione del Trofeo Coni che, dal 22 al 24 settembre, si svolgerà negli impianti sportivi comunali della Città Metropolitana di Cagliari (Cagliari, Capoterra, Elmas, Selargius, Quartu S. Elena, Pula) e nei Comuni di Serramanna, Villa San Pietro, Villanovafranca e di Villasimius. La Fijlkam FVG è presente con le rappresentative di Judo e Karate, che saranno impegnate nella giornata di venerdì 23. La squadra del Judo, guidata da Roberto Feletto, è composta da Alessandro Ceschiutti (45), Iacopo Bardus (50), Luca Sartor (55), Tina Corte (48), Leonie Chiozza (52), la squadra del Karate invece, guidata da Aldegisto Sodero, è composta Veronica Negro (53), Zeno Vallati (40), Ilya Rachevski (50), Luca Rapicavoli (61).

Mondiali Judo Master 2016

Ostia, 20 settembre 2016. Con la presente comunichiamo che, in deroga al Regolamento Master 2016, la Segreteria ha deciso di inserire tutti gli Atleti comunicati dai Comitati Regionali entro il 10 settembre 2016 visto lo slittamento della data della gara.
Si precisa in futuro di attenersi strettamente alla normativa Federale.
Si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.

Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali

ORNELLA SEBENELLO
Area Sportiva Settore Judo
Tel. +39 06 56434508/ fax. +39 06 56470527
e-mail judo.internazionale@fijlkam.it
www.fijlkam.it

Pochi giorni al Trofeo Coni ed il team di karate si prepara

Udine, 18 settembre 2016. In preparazione della finale del Trofeo Coni, in programma a Cagliari dal 22 al 24 settembre, la rappresentativa FVG di karate si è incontrata per un allenamento comune prima della partenza. In seguito alla rinuncia dell’atleta Serena Negrisin del Bushido Dojo Udine, la squadra sarà composta da quattro elementi, Veronica Negro (Area Shotokan Trieste) nei 53 kg, Zeno Vallati nei 40 kg e Luca Rapicavoli nei 61 kg, entrambi del Corpo Libero Ronchi dei Legionari, Ilya Rachevski (Karate Do Trieste) nei 50 kg. Nelle foto i quattro atleti in partenza per Cagliari ed atleti con i rispettivi tecnici in occasione della selezione regionale organizzata a Pordenone.

trofeoconi-teamkfvg

Progetto “La Nuova Stagione”

Ostia, 14 settembre 2016. La Federazione è lieta di informare che il CONI ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali hanno sottoscritto la Convenzione per l’attuazione del progetto “La Nuova Stagione”, un programma triennale che si pone l’obiettivo di facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro degli Atleti al termine della propria carriera agonistica, sviluppando e promuovendo adeguati percorsi professionali rivolti al mondo sportivo.
Destinatari della proposta sono tutti gli Atleti che abbiano praticato attività sportiva per una Federazione Sportiva Nazionale a qualsiasi livello, con la sola esclusione degli Atleti in forza ai Gruppi sportivi Militari e Corpi dello Stato, che rientrino nelle seguenti categorie:
– giovani che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in percorsi formativi di età compresa tra i 18 e i 29 anni;
– giovani disoccupati che non sono iscritti nelle liste dei servizi pubblici per l’impiego o giovani di età compresa tra i 29 e i 35 anni.
Il bando pubblico completo, che per l’anno in corso scadrà il 30 settembre p.v., è pubblicato e consultabile sul sito web: www.lanuovastagione.coni.it
Tenuto conto della rilevanza di tale percorso – che valorizza la competenze acquisite dagli Atleti nel corso della loro esperienza di sportivi – e della concreta opportunità di formazione ed occupazione che l’iniziativa rappresenta nell’ambito delle varie realtà territoriali, Vi invitiamo a voler dare la massima diffusione all’interno del mondo sportivo a tale importante progetto, raccomandando di dargli evidenza nei rispettivi siti web o tramite i Social Network.
Nel ringraziare per l’attenzione e confidando nella Vostra consueta fattiva collaborazione, è gradita l’occasione per inviare i più cordiali saluti.

Il Segretario Generale
Massimiliano Benucci

Brilla l’Italia nel test match pre mondiale a Tarcento, Croazia in crescita

Udine, 11 settembre 2016. È stata l’Italia ad aggiudicarsi la sfida pre-mondiale di kata che si è disputata a Tarcento. E, come da pronostico, l’appuntamento internazionale che ha messo a confronto la squadra azzurra con la Croazia, ha dato un risultato favorevole ai padroni di casa, che si sono imposti in quattro kata fra i cinque in competizione. La manifestazione, che ha assegnato la trentaduesima edizione del Memorial Fusillo ed è stata organizzata dal Judo Club Kuroki, è stata allestita proprio con l’idea del test-match in preparazione dei campionati del mondo di kata in programma a Gzira (Malta) l’1-2 ottobre ed in questo senso ha lasciato ampiamente soddisfatta la squadra italiana, guidata in questo caso da Monika Piredda, ma anche la Croazia, team in crescita. Una giuria qualificata e composta dagli arbitri mondiali Giosuè Erissini, Carlo Camparo, Giuliano Casco e Slavisa Bradic, ha espresso nei cinque kata i seguenti punteggi, Nage no kata: 1) Mauro Collini e Tommaso Rondinini, 419; 2) Matteo Martini e Alberto Gainelli, 387; 3) Matija Jug Dujakovic e Marijan Kraljevic, 378; 4) Gregor Jakovic e Nadija Nekic, 355; Katame no kata: 1) Andrea Fregnan e Stefano Moregola, 411; 2) Stefano Proietti e Alessandro Varazi, 405; 3) Ana Kvolik e Donna Vadlja, 394; Kime no kata: 1) Andrea Giani Contini e Giuseppe Distefano, 523; 2) Enrico Tommasi e Giulio Gainelli, 509; 3) Krunoslav Milanovic e Ivica Kosta, 461; Ju no kata: 1) Zoran Grba e Sandra Ursicic, 402; 2) Giovanni Tarabelli e Angelica Tarabelli, 399; 3) Marco Calugi e Martina Calugi, 396; 4) Lucija Zunic e Mia Mira Kukavina, 376; Kodokan Goshin Jutsu: 1) Marika Sato e Fabio Polo, 553; 2) Marco Dotta e Marco Durigon, 514; 3) Ivica Kosta e Rene Petrovic, 453; 4) Davor Marinic e Zdenko Grgetic, s.p. Oggi, dalle 9 alle 12, Monika Piredda, componente della commissione nazionale di kata, dirige lo stage di Koshiki no kata con la collaborazione di Marika Sato.