vai al vecchio sito

Day 21 giugno 2016

Reportage dal meeting nazionale MGA

Sabato 18 giugno presso l’Aula Magna del Centro Olimpico FIJLKAM intitolato a Matteo Pellicone, si è svolta la riunione annuale dei Fiduciari Regionali e Docenti Nazionali del Metodo Globale Autodifesa. Concluse le operazioni di accredito degli intervenuti il Presidente della Commissione Nazionale MGA Gianni Morsiani apriva i lavori trasmettendo in primis i saluti del Presidente Federale Domenico Falcone risultato trattenuto da altri impegni. Subito dopo l’attenzione dei presenti veniva posta sulle attività svolte dalla Commissione Nazionale durante il Quadriennio Olimpico tuttora in corso. Morsiani ha posto particolare accento anche in merito alla pagina web del sito federale FIJLKAM recentemente rinnovata in tutta la sua veste grafica. Tale pagina riporta in modo ben visibile anche il banner MGA, che tramite un semplice “click” rimanda alla sezione specificamente dedicata. Un grande risultato fornito dall’impegno profuso dall’instancabile componente della Commissione Nazionale MGA M° Enzo Failla. Lo stesso docente ha presentato in anteprima anche la nuova brochure relativa al Metodo Globale di Autodifesa, che presto risulterà scaricabile direttamente dal sito istituzionale.

Purtroppo la “Quota rosa” della Commissione Nazionale MGA, la M° Cinzia Colaiacomo, risultava assente causa un’improvvisa caduta occorsa alla madre. Tutti i convenuti si sono uniti coralmente a Gianni Morsiani nel formulare con grande affetto alla “Cinzia Nazionale” i migliori auguri per una pronta guarigione della mamma. L’eccellente presenza del M° Giancarlo Bagnulo, nell’autorevole veste di Coordinatore dei Fiduciari Regionali e Docenti Nazionali MGA, andava a completare il Corpo Docente incaricato di svolgere il meeting e tutte le attività formative correlate.

La mattinata proseguiva con la presentazione del prospetto: “MGA Progetto Scuola” seguita dal dibattito sul tema: “Lo sviluppo futuro del Metodo Globale Autodifesa attraverso l’attività e l’esperienza delle varie realtà territoriali”. Durante la trattazione il Dott. Fulvio Rossi proponeva giustamente di abbinare all’acronimo MGA il termine “LEGITTIMA DIFESA”. Istanza presa in buona considerazione dal Presidente Morsiani con assenso di tutti i presenti. Il termine infatti sottende a non generare confusioni con diciture riportanti alla difesa personale solitamente utilizzate da altre sigle e discipline, che poco o meglio nulla hanno a che fare con il metodo proposto dal binomio CONI-FIJLKAM. Nel prosieguo alcuni colleghi sono intervenuti al fine d’illustrare, sia le attività svolte, che alcune complessità incontrate nell’area ove operano. La consegna delle relazioni sulle attività svolte territorialmente da parte dei responsabili intervenuti andava a chiudere la mattinata.

Nel pomeriggio appuntamento presso la bella palestra dedicata allo Judo, dove si è svolta la parte pratica relativa al tema: “Linee guida e applicazioni diversificate per diverse classi d’istruzione”. In tale ambito i docenti hanno presentato e discusso assieme ai componenti della Commissione Nazionale le proprie esperienze d’insegnamento e pratica. La foto di gruppo suggellava la chiusura di un’articolata giornata di lavoro densa di spunti interessanti.

La mattina di domenica 19, giorno dedicato al Corso di Aggiornamento Nazionale per Insegnanti Tecnici Abilitati al 3° Livello MGA, iniziava nuovamente in aula. Primi temi trattati: “Prevenzione e sicurezza in autotutela“ e “Legittima difesa solidaristica“. Coadiutori della Commissione Tecnica Nazionale il M° Vittorio Sola, docente di difesa personale alla Scuola per il Controllo del Territorio della Polizia di Stato, ex Pol. G.A.I. di Pescara e il Dott. Fulvio  Rossi, magistrato ora in quiescenza, Docente Nazionale MGA ideatore e promotore di corsi di legittima difesa svolti in Piemonte. La corregionale Dott.ssa Marianna Perdoldi, laureata in psicologia clinica ed apprezzata autrice del libro “Psicologia del confronto”, ha curato invece lo spinoso argomento: “Legittima difesa personale e solidale, differenze, dinamiche, spazi d’azione mentali e sociali”.

La Pertoldi ha disquisito in particolare sui casi di mancato soccorso in difesa di terzi e sulle implicanze psicologiche di questo fenomeno in preoccupante aumento. Trasmesso anche un filmato appositamente realizzato per una migliore comprensione delle problematiche trattate. La sessione della mattina terminava con l’intervento del Magistrato Dott. Franco Pasquariello, incaricato di sviluppare il tema: “Legittima difesa con particolare riguardo alla tutela di terzi“.

Nel pomeriggio tutti presenti ancora nella palestra di Judo del Centro Olimpico tanto cara al DT Nazionale Kiyoshi Murakami, nella quale si sono svolte le sessioni pratiche dedicate ai temi: “Principali situazioni di rischio per le donne e azioni di intervento di terzi in prevenzione e tutela” e “Strategie e comportamenti attuati negli interventi in difesa di terzi-azioni singole e multiple“. Tematiche curate da un M° Enzo Failla sempre in forma eccezionale, coadiuvato da un attivissimo Fulvio Rossi e relativa partner posti in “surroga” straordinaria a Cinzia Colaiacomo. Lo sviluppo degli interventi da attuarsi in soccorso di persone oggetto di aggressione, è stato caratterizzato anche dalle interessanti esplicazioni tecniche affidate a un particolarmente brillante M° Vittorio Sola. Agg. 3° Liv. MGA_19.06.2016

Vittorio ha inoltre spiegato in modo più che impeccabile azioni, effetti e tematiche di tipo anatomico inerenti alle azioni di bloccaggio con strangolamento a cui deve essere sempre posta estrema attenzione. Sempre utilissimi e chiarificatori tutti gli interventi di tipo tecnico e teorico puntualmente proposti dal Coordinatore dei Fiduciari e Docenti MGA, Maestro Giancarlo Bagnulo.

Anche in questo caso le consuete foto di fine corso chiudevano il tradizionale appuntamento annuale che la Federazione dedica i propri Insegnanti Tecnici 3° Livello MGA nell’intento di formarli in modo specifico, attuale e soprattutto distintivo. Uno sforzo più che apprezzabile che da qualche tempo denota l’impiego da parte della Commissione Nazionale MGA di forze per così dire “interne” che dimostrano sempre più spesso di non aver nulla da invidiare ai docenti esteri.

Fiduciario Regionale MGA

C.R. FIJLKAM FVG

Claudio Valentini

Italia a Porec con 108 atleti per gli Europei veterani

Udine, 21 giugno 2016. Oltre ottocento atleti di 38 nazioni saranno impegnati da giovedì a domenica a Porec, in Croazia, in occasione del campionato d’Europa riservato alla classe veterani. Da Francia (195) e Italia (108) le partecipazioni più numerose, mentre Armenia, Georgia, Israele, Kosovo, Liechtenstein sono rappresentate da un solo atleta. Settantasette i titoli continentali in palio nelle undici classi d’età che vedranno impegnati 702 atleti delle categorie maschili ed altrettanti titoli saranno a disposizione delle categorie femminili, in gara con 111 atlete di 18 nazioni. Il calendario delle gare ha in programma solo gare maschili per giovedì 23 giugno (M5, M6, M7, M8, M9, M10, M11) e venerdì 22 (M3, M4), mentre sabato si completano le gare individuali con tutte le classi femminili (F1-F11) e le residue maschili (M1, M2), lasciando campo libero la domenica per le competizioni a squadre maschili e femminili che vedrà impegnata anche la rappresentativa italiana affidata alla guida di Giuseppe Macrì.