vai al vecchio sito

Month giugno 2016

Domenica a Barcis tornei internazionali fra i colossi del Sumo

Udine, 30 giugno 2016. Barcis è pronta per accogliere il tradizionale appuntamento con i colossi del Sumo. Le manifestazioni, organizzate dalla partnership fra Sport Barcis e Fenati Spilimbergo, in programma domenica 3 luglio nell’area dei campi sportivi sono la Coppa Europa a squadre ed il Trofeo ‘Comune di Barcis’, entrambe all’ottava edizione. In gara saranno impegnati atleti e squadre provenienti da Ungheria, Germania, Azerbaijan, Tajikistan, India e Italia, molti dei quali proseguiranno poi per Ulaan Bataar, in Mongolia, dove in agosto si disputerà il campionato del mondo. Nel programma delle gare in riva al lago di Barcis ci sarà anche il 2° Sumo Day, iniziativa promozionale che, con Sport Barcis e Fenati, vede impegnata nell’organizzazione anche lo Skorpion Pordenone, riservata alle fasce giovanili degli under 12, under 15 e under 17, avviata lo scorso anno con notevole riscontro di partecipazione, ed entusiasmo. Anche in quest’occasione atleti e società della regione si candidano per un ruolo da protagonisti, a partire dal Judo Gawa Pordenone, che nel 2015 ha vinto tutto, Coppa Europa a squadre, Trofeo Sumo Barcis e Sumo Day, a Francesca Roitero, portacolori dello Skorpion Pordenone, già quinta ai mondiali 2015, che vorrebbe migliorare il secondo posto ottenuto l’anno scorso a Barcis.

20150725 Barcis 09 20150725 Barcis 02

Partecipazione notevole all’allenamento regionale, in 46 sul tatami a Udine

Udine, 29 giugno 2016. È stata una partecipazione notevole quella realizzata dall’allenamento regionale che si è tenuto martedì 28 giugno nel Palasport Benedetti a Udine. Nonostante la stagione estiva, nonostante il cambio di sede e nonostante le svariate rinunce che hanno reso inevitabile far saltare l’appuntamento della squadra regionale nella West Liga, sono state quarantasei le presenze all’appuntamento promosso dal settore Judo FVG, che per quasi due ore hanno praticato randori alternandosi in tre gruppi. Diretti da Lorenzo Bagnoli, che è stato coadiuvato da Roberto Feletto, questi gli atleti ed i tecnici presenti suddivisi per società di appartenenza, Polisportiva Villanova: tecnico Gianni Maman, atleti Kenny Bedel, Marvin Bedel, Matteo Visentini, Francesco Sanapo, Nicolae Bologa, Giovanni Boscaia; Judo Tamai, atleta Mattia Zilioli; Judo Kuroki Tarcento, atleti Soraya Luri Meret, Gino Gianmarco Stefanel, Alessio Marini, Davide Mauri, Fabiana Fusillo; Dojo Udine, atleti Elisa Finotto, Carlotta Finotto; Judokay Gemona, atleti Matteo Contessi, Stefano Temporal; Skorpion Pordenone, tecnico Roberto Feletto, Francesca Roitero; Judo Club San Vito, tecnico Stefano Perissinotto, atleti Luca Pigozzo, Roberto Bombardella; Shimai Dojo Fagagna, atleta Tomaso Zuliani; Judo Club Tolmezzo, atleta Mattia Zarabara; Sport Team Udine, atleta Ilaria Lunardo; Judo Kiai Portogruaro, atleta Simone Biasio; Jigoro Kano Vicenza, atleta Antonio Dal Bianco; Ginnastica Triestina, atleta Riccardo Moratti; Dlf Yama Arashi Udine, tecnici Enzo de Denaro, Lorenzo Bagnoli, Alessandro Cugini, atleti Francesco Cargnelutti, Elisa Cittaro, Lorenzo Coceancigh, Giacomo Cugini, Roberto Errath, Giada Medves, Mattia Monsutti, Daniela Monteleone, Nicola Mortal, Jenny Pisoni, Laura Scano, Francesco Segatti, Arianna Stacco, Jessica Tosoratti, Matteo Turco.

Info-judo: allenamento regionale a Udine ed Improve your club a Jesolo

Udine, 27 giugno 2016. Si informa che, in seguito a sopraggiunti problemi logistici, l’allenamento regionale in programma martedì 28 giugno non si terrà a Fagagna bensì a Udine, nel Palasport Benedetti (via Marangoni) con orario 19-21.

L’EJU Seminar ‘Improve your club’ con Neil Adams in programma a Jesolo (Palasport in Via Martin Luther King) sabato 9 e domenica 10 luglio si svolgerà con i seguenti orari:
Sabato dalle 14.30 alle 19.30; domenica dalle 9 alle 12.30  e dalle 14 alle 17.30
Sabato mattina (9.30-11.30) inoltre, è stato organizzato un allenamento con Neil Adams a Mestre (Palestra ITIS Pacinotti – Via Ca’ Rossa, 3).

Marika Sato-Fabio Polo coppia tricolore nel Kodokan goshin jutsu

Udine, 27 giugno 2016. Medaglia d’oro e titolo italiano per Marika Sato-Fabio Polo, coppia del Kuroki Tarcento che si è imposta nel campionato italiano di kata a Casalecchio di Reno. Il primo posto della coppia tarcentina nel Kodokan Goshin Jutsu è maturata con una differenza di sette punti sulla coppia vincitrice nel Grand Prix e composta dai veneti Marco Dotta-Marco Durigon. Due quinti posti per le altre coppie FVG impegnate nella finale tricolore, ad ottenerli sono stati Massimo Cester-Davide Mauri nel Katame no kata e Roberto Moseni-Salvatore Orlando nel Kime no kata. Queste le altre coppie vincitrici, nel Nage No Kata Mauro Collini e Tommaso Rondinini del Judo Club Brisighella, nel Katame No Kata Andrea Fregnan e Stefano Moregola dell’Eurobody Portoviro, nel Kime No Kata Andrea Giani Contini e Giuseppe Distefano del Doshin Firenze, nel Ju No Kata Laura Bugo e Carlotta Checchi della Polisportiva San Mamolo.

Italia Master Team protagonista a Porec, applausi per Pallavicino, Amorello e Ferretti

Udine, 27 giugno 2016. Due medaglie d’oro e tre di bronzo! È questo lo strepitoso score che l’Italia Master Team ha meritato a Porec nella giornata conclusiva del Campionato d’Europa per veterani, quella riservata alle competizioni a squadre. In questa giornata la sola Francia ha saputo fare meglio dell’Italia e con il titolo europeo delle formazioni femminili F3 e F5 ed i terzi posti delle squadre maschili M3, M4 e M5, il Team guidato da Giuseppe Macrì ha completato un campionato eccezionale, che a livello individuale ha raccolto ben 26 medaglie (10 oro, 4 argento, 12 bronzo). Queste le atlete che hanno meritato la medaglia d’oro, nella classe F3 sono state Elen Merelli, Manuela Tadini (52), Andretta Bertone, Amalia Palma (57), Ilenia Paoletti (63), Monica Stragliotto, Lara Battistella (70), Cristina Magini (+70) e nella classe F5, Lucia Assirelli (52), Enrica Cattai, Gianna Sestieri (57), Loredana Borgogno (63), Angela Tassi (70), Cristiana Pallavicino (+70). La medaglia di bronzo invece è andata al collo del team maschile M3, composto da Marco Marcheselli, Gianni La Piccirella (66), Massimiliano Rolle, Giacomo Tedeschi (73), Angelo Margarone, Luigi Semeraro (81), Amedeo Parisi (90), Francesco Iannone, Massimo Laurenzi (+90), del team M4 composto da Fabio Stefano Brocchieri (66), Gabriele Verona, Roberto Mascherucci (73), Fernando Marverti (81), Stefano Pressello (90), Carlo Scognamiglio, Marco Zunino (+90) e del team M5, composto da Arturo Esposito (66), Fabrizio Arrighi, Franco Ghiringhelli (73), Cesare Busini, Marco Gigli (81), Armando Vettori (90), Andrea Ricaldone (+90). Nella classe M4 ha gareggiato anche una seconda squadra italiana, composta da Pasquale Iacomino (66), Maurizio Troiano (73), Valerio Romeo, Massimo Panico (81), Marco Ferretti (+90), che è stata eliminata al primo turno dalla Russia, ma che merita ugualmente l’applauso in questa giornata speciale. Nelle gare individuali gli atleti FVG hanno la medaglia d’argento con Cristiana Pallavicino (F7, 70 kg), la medaglia di bronzo con Lorena Amorello (quarta F3, 57) ed il settimo posto con Marco Ferretti (M3, +100 kg).

 

Sette coppie FVG a Casalecchio per i Tricolori di kata

Udine, 22 giugno 2016. Sono sette le coppie del Friuli Venezia Giulia qualificate per la finale del campionato italiano di kata in programma domenica a Casalecchio di Reno. Si tratta di un mix di friulani e triestini con Alessandro Furchì-Alessandro Bucer (Ju no), Massimo Cester-Davide Mauri (Katame), Michele Battorti-Alessandro Furchì e Roberto Moseni-Salvatore Orlando (Kime), Marika Sato-Fabio Polo e Enzo Calà-Alfredo Sacilotto (Goshin Jutsu), Michele Battorti-Stefano Bucer (Nage).

Reportage dal meeting nazionale MGA

Sabato 18 giugno presso l’Aula Magna del Centro Olimpico FIJLKAM intitolato a Matteo Pellicone, si è svolta la riunione annuale dei Fiduciari Regionali e Docenti Nazionali del Metodo Globale Autodifesa. Concluse le operazioni di accredito degli intervenuti il Presidente della Commissione Nazionale MGA Gianni Morsiani apriva i lavori trasmettendo in primis i saluti del Presidente Federale Domenico Falcone risultato trattenuto da altri impegni. Subito dopo l’attenzione dei presenti veniva posta sulle attività svolte dalla Commissione Nazionale durante il Quadriennio Olimpico tuttora in corso. Morsiani ha posto particolare accento anche in merito alla pagina web del sito federale FIJLKAM recentemente rinnovata in tutta la sua veste grafica. Tale pagina riporta in modo ben visibile anche il banner MGA, che tramite un semplice “click” rimanda alla sezione specificamente dedicata. Un grande risultato fornito dall’impegno profuso dall’instancabile componente della Commissione Nazionale MGA M° Enzo Failla. Lo stesso docente ha presentato in anteprima anche la nuova brochure relativa al Metodo Globale di Autodifesa, che presto risulterà scaricabile direttamente dal sito istituzionale.

Purtroppo la “Quota rosa” della Commissione Nazionale MGA, la M° Cinzia Colaiacomo, risultava assente causa un’improvvisa caduta occorsa alla madre. Tutti i convenuti si sono uniti coralmente a Gianni Morsiani nel formulare con grande affetto alla “Cinzia Nazionale” i migliori auguri per una pronta guarigione della mamma. L’eccellente presenza del M° Giancarlo Bagnulo, nell’autorevole veste di Coordinatore dei Fiduciari Regionali e Docenti Nazionali MGA, andava a completare il Corpo Docente incaricato di svolgere il meeting e tutte le attività formative correlate.

La mattinata proseguiva con la presentazione del prospetto: “MGA Progetto Scuola” seguita dal dibattito sul tema: “Lo sviluppo futuro del Metodo Globale Autodifesa attraverso l’attività e l’esperienza delle varie realtà territoriali”. Durante la trattazione il Dott. Fulvio Rossi proponeva giustamente di abbinare all’acronimo MGA il termine “LEGITTIMA DIFESA”. Istanza presa in buona considerazione dal Presidente Morsiani con assenso di tutti i presenti. Il termine infatti sottende a non generare confusioni con diciture riportanti alla difesa personale solitamente utilizzate da altre sigle e discipline, che poco o meglio nulla hanno a che fare con il metodo proposto dal binomio CONI-FIJLKAM. Nel prosieguo alcuni colleghi sono intervenuti al fine d’illustrare, sia le attività svolte, che alcune complessità incontrate nell’area ove operano. La consegna delle relazioni sulle attività svolte territorialmente da parte dei responsabili intervenuti andava a chiudere la mattinata.

Nel pomeriggio appuntamento presso la bella palestra dedicata allo Judo, dove si è svolta la parte pratica relativa al tema: “Linee guida e applicazioni diversificate per diverse classi d’istruzione”. In tale ambito i docenti hanno presentato e discusso assieme ai componenti della Commissione Nazionale le proprie esperienze d’insegnamento e pratica. La foto di gruppo suggellava la chiusura di un’articolata giornata di lavoro densa di spunti interessanti.

La mattina di domenica 19, giorno dedicato al Corso di Aggiornamento Nazionale per Insegnanti Tecnici Abilitati al 3° Livello MGA, iniziava nuovamente in aula. Primi temi trattati: “Prevenzione e sicurezza in autotutela“ e “Legittima difesa solidaristica“. Coadiutori della Commissione Tecnica Nazionale il M° Vittorio Sola, docente di difesa personale alla Scuola per il Controllo del Territorio della Polizia di Stato, ex Pol. G.A.I. di Pescara e il Dott. Fulvio  Rossi, magistrato ora in quiescenza, Docente Nazionale MGA ideatore e promotore di corsi di legittima difesa svolti in Piemonte. La corregionale Dott.ssa Marianna Perdoldi, laureata in psicologia clinica ed apprezzata autrice del libro “Psicologia del confronto”, ha curato invece lo spinoso argomento: “Legittima difesa personale e solidale, differenze, dinamiche, spazi d’azione mentali e sociali”.

La Pertoldi ha disquisito in particolare sui casi di mancato soccorso in difesa di terzi e sulle implicanze psicologiche di questo fenomeno in preoccupante aumento. Trasmesso anche un filmato appositamente realizzato per una migliore comprensione delle problematiche trattate. La sessione della mattina terminava con l’intervento del Magistrato Dott. Franco Pasquariello, incaricato di sviluppare il tema: “Legittima difesa con particolare riguardo alla tutela di terzi“.

Nel pomeriggio tutti presenti ancora nella palestra di Judo del Centro Olimpico tanto cara al DT Nazionale Kiyoshi Murakami, nella quale si sono svolte le sessioni pratiche dedicate ai temi: “Principali situazioni di rischio per le donne e azioni di intervento di terzi in prevenzione e tutela” e “Strategie e comportamenti attuati negli interventi in difesa di terzi-azioni singole e multiple“. Tematiche curate da un M° Enzo Failla sempre in forma eccezionale, coadiuvato da un attivissimo Fulvio Rossi e relativa partner posti in “surroga” straordinaria a Cinzia Colaiacomo. Lo sviluppo degli interventi da attuarsi in soccorso di persone oggetto di aggressione, è stato caratterizzato anche dalle interessanti esplicazioni tecniche affidate a un particolarmente brillante M° Vittorio Sola. Agg. 3° Liv. MGA_19.06.2016

Vittorio ha inoltre spiegato in modo più che impeccabile azioni, effetti e tematiche di tipo anatomico inerenti alle azioni di bloccaggio con strangolamento a cui deve essere sempre posta estrema attenzione. Sempre utilissimi e chiarificatori tutti gli interventi di tipo tecnico e teorico puntualmente proposti dal Coordinatore dei Fiduciari e Docenti MGA, Maestro Giancarlo Bagnulo.

Anche in questo caso le consuete foto di fine corso chiudevano il tradizionale appuntamento annuale che la Federazione dedica i propri Insegnanti Tecnici 3° Livello MGA nell’intento di formarli in modo specifico, attuale e soprattutto distintivo. Uno sforzo più che apprezzabile che da qualche tempo denota l’impiego da parte della Commissione Nazionale MGA di forze per così dire “interne” che dimostrano sempre più spesso di non aver nulla da invidiare ai docenti esteri.

Fiduciario Regionale MGA

C.R. FIJLKAM FVG

Claudio Valentini

Italia a Porec con 108 atleti per gli Europei veterani

Udine, 21 giugno 2016. Oltre ottocento atleti di 38 nazioni saranno impegnati da giovedì a domenica a Porec, in Croazia, in occasione del campionato d’Europa riservato alla classe veterani. Da Francia (195) e Italia (108) le partecipazioni più numerose, mentre Armenia, Georgia, Israele, Kosovo, Liechtenstein sono rappresentate da un solo atleta. Settantasette i titoli continentali in palio nelle undici classi d’età che vedranno impegnati 702 atleti delle categorie maschili ed altrettanti titoli saranno a disposizione delle categorie femminili, in gara con 111 atlete di 18 nazioni. Il calendario delle gare ha in programma solo gare maschili per giovedì 23 giugno (M5, M6, M7, M8, M9, M10, M11) e venerdì 22 (M3, M4), mentre sabato si completano le gare individuali con tutte le classi femminili (F1-F11) e le residue maschili (M1, M2), lasciando campo libero la domenica per le competizioni a squadre maschili e femminili che vedrà impegnata anche la rappresentativa italiana affidata alla guida di Giuseppe Macrì.

Oro di Elisa Cittaro ai Tricolori Universitari a Modena, bronzo per Giormani e Battaiotto

Modena, 19 giugno 2016. Una medaglia d’oro e due di bronzo sono state conquistate dagli atleti FVG a Modena, nel Campionato Nazionale Universitario. È stata l’udinese Elisa Cittaro che ha conquistato la medaglia d’oro nei 63 kg per il Cus Udine e, nella stessa categoria, Elena Battaiotto ha avuto la meglio su Laura Scano, entrambe del Cus Udine, nella finale per il terzo posto. Un’altra medaglia di bronzo invece è andata al collo di Matteo Giormani, che si è classificato al terzo posto nei 60 kg per i colori del Cus Trieste.

Circolare certificazione medica sportiva non agonistica

Trieste, 14 giugno 2016. Buongiorno, in allegato si invia la circolare a firma del Segretario Generale del Coni che precisa le definizioni di attività sportiva non agonistica, dividendo i tesserati in 3 categorie:
1) tesserati che svolgono attività sportiva regolarmente
2) tesserati che svolgono attività sportive che non comportano impegno fisico
3) tesserati che non svolgono alcuna attività sportiva
Si precisa inoltre, come indicato, che questa circolare è il risultato di una commissione Coni – Ministero della Sanità e che, da questi ultimi, è stata immediatamente resa attuativa.
Rimanendo a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito, si inviano cordiali saluti

Il Presidente
Giorgio Brandolin