vai al vecchio sito

Month maggio 2016

FVG a Ostia con 34 atleti per i Tricolori Esordienti B

Udine, 31 maggio 2016. Sono trentaquattro gli atleti FVG che sabato e domenica saranno impegnati nel PalaPellicone a Ostia per la finale del campionato italiano Esordienti B (U15). Si tratta di ventuno under 15 nelle categorie maschili e tredici in quelle femminili in una manifestazione che ha selezionato complessivamente 572 atleti, 354 maschi e 218 femmine. Dodici gli atleti che rappresenteranno la provincia di Trieste, Noah Balestra, Simone Ispiro (45), Marco Corte (50), Gianluca Romanin (55), Tommaso Musizza (60), Gabriele Cucchi (66), Giulia Italia De Luca (40), Paloma Tanghetti, Veronica Toniolo (44) della Ginnastica Triestina, Leonardo Catani (81), Ludovico Urbani (+81) del Dojo Trieste, Rachele Sirotti (52) del Judo Club A&R, undici quelli della provincia di Udine, Leonardo Zomero (45), Leonardo Di Marco, Diego Mortal, Nicolas Versolatto (60), Silvia Gambini (70) del Dlf Yama Arashi Udine, Giacomo Girardi (40), Pietro Dri (50), Gabriele Piccinin (66) dello Sport Team Udine, Gioele Bortolussi (60) dello Shimai Dojo Fagagna, Serena Gerardo (40) del Judo Club Cividale, Eleonora Gollino (48) del Judokay Gemona, Asya Tavano (+70) del Ryugin Codroipo e dieci per la provincia di Pordenone, Flavio Santin (55), Mirco Moretto (66), Elena De Bortoli (52), Veronica Piticco, Anna Zoff (57) dello Skorpion, Axel Andrijczuk (50), Alexandra Iordache (48) del Villanova, Elia Roveredo (55), Mattia Boscolo (73) del Montereale, Giulia Boscaia (63) del Tamai. L’auspicio è per tutti che possa essere un’esperienza ricca e costruttiva per il futuro, se poi sarà accompagnata anche da risultati importanti, meglio ancora.

Sato e Polo sul tetto d’Europa nel kata

Duecentotrenta atleti provenienti da 18 nazionalità diverse si sono date appuntamento lo scorso 21-22 maggio a Olbia in occasione dei Campionati Europei Kata di Judo 2016. A ben rappresentare l’Italia, vincitrice tra l’altro del Medagliere generale con 5 ori, 5 argenti e 6 bronzi davanti a Francia e Germania, la coppia di atleti friulani Sato Marika e Polo Fabio, militanti nel Judo Kuroki Tarcento ed esperti del Kata Kodokan Goshin Jitsu. Nella prima giornata si sono assegnate le medaglie per le due categorie distinte Under e Over, mentre la seconda giornata ha visto la sfida diretta tra i sei medagliati delle due categorie con la proclamazione dei Campioni Europei Open. Per la conquista dell’oro di categoria i friulani Sato-Polo sudano freddo. Pur commettendo un grave errore, riescono a mantenere la testa della gara dimostrando una netta superiorità sugli avversari. Il giorno seguente i due salgono in materassina determinati a confermare il risultato del giorno precedente. Concentratissimi e determinati eseguono un kata di altissimo livello che li porterà a distanziare di ben 22 punti la coppia francese vincitrice della categoria Over il giorno precedente. Bene a Olbia sono andati anche i giovanissimi del Kuroki, impegnati nell’Europa Cup di Randori no kata: argento per Gloria Venchiarutti e Gianluca Tieppo alla prima grande esperienza internazionale nel Katame No Kata. Bella esperienza anche per Ivan Shaurli e Alex Londero, alla fine ottavi nel Nage No Kata. A Olbia ha arbitrato i Campionati Europei anche Giuliano Casco, mentre Tiziano Tieppo ha fatto gli esami per la qualifica di arbitro nazionale di Kata. Dunque una trasferta in terra sarda che tiene alta la bandiera del Friuli e del Judo Kuroki Tarcento.

IMG_9282

Trofeo CONI 2016, iscrizioni fase regionale Karate

Udine, 12 maggio 2016. In relazione alla manifestazione regionale “TROFEO CONI” che avrà luogo a Pordenone sabato 21 maggio, si comunica che per ragioni organizzative, le società del settore karate devono inviare le iscrizioni dei loro atleti esoA, sul consueto modulo di iscrizione, assolutamente entro e non oltre la giornata di mercoledě 18 maggio. Non saranno accettate iscrizioni in data posteriore a quella indicata. Cordiali saluti, Il Presidente del Comitato Regionale FVG settore karate, M° Roberto Ruberti.

Un’esperienza speciale per tutti il 6° World Cisa Symposium a Tarvisio

Udine, 10 maggio 2016. Partecipazione, condivisione, rispetto, ma anche puro e sano divertimento. Tutto questo e molto altro è avvenuto a Tarvisio in occasione del 6° World Cisa Symposium, manifestazione organizzata dalla neo affiliata Società Nuova Cisa, e la Fijlkam FVG ha aderito ben volentieri all’invito, offrendo ai settori judo e ju jitsu l’opportunità di vivere un’esperienza entusiasmante e coinvolgente. Le attività di numerose arti marziali e sport di combattimento, presente infatti anche la lotta greco romana con Martino Moroldo, si sono alternate ed avvicendate sul parquet e sui tatami allestiti nel palazzetto dello sport animate dal piacere di praticare e dalla volontà di apprendere qualcosa di più e qualcosa di nuovo. Il maestro Giancarlo Bagnulo, presidente della commissione nazionale ju jitsu, ha diretto i lavori di un ampio gruppo di praticanti Fijlkam, e non solo. Alcuni dei partecipanti sono stati Edoardo Reganzin, Mauro Polese, Renato Gerin, Walter Lenassi, Roberto Pintori, Stefano Domini, Paolo Tonini del Sakura Trieste, Riccardo Romeo del Judo Udine, Pierluigi D’Osualdo della Ryugin, Marino Gregori e Michela Tarlao del Masayume, oltre il fiduciario Mauro Basso. Molto partecipata anche la delegazione del judo che, nelle due giornate ha dato modo ai numerosi giovanissimi che hanno colto l’opportunità di vivere esperienze diverse ed aggreganti, con spunti tecnici particolari come alcuni appunti di Itsutsu no kata proposti dal Maestro Maurizio Scacco ed il percorso Judo & Avventura sempre accompagnati ed accuditi da Maria Grazia Perrucci, Milena Lovato, Annalisa Colautti, Chiara Dominissini, Giorgina Zanette, Stefano Perissinotto e Fabio Martinuzzi. Significativa la partecipazione del comandante Alfa (rigorosamente con il volto coperto), ospite d’eccezione del simposio e, molto emozionato per le tante attestazioni di stima, ha trasmesso con parole semplici e chiare i concetti più importanti per mettersi in gioco nello sport, così come nella vita. L’obiettivo di coniugare specialità e discipline diverse collegate tutte dal comune denominatore della difesa personale, regolate da disciplina ed autocontrollo, è stato centrato ed a tutti coloro che vi hanno preso parte rimane forte il piacere di un’esperienza speciale.

Arti Marziali a Tarvisio, in 1500 per il 6° World Cisa Symposium

Udine, 5 maggio 2016. Tarvisio è pronta ad accogliere una valanga di praticanti di arti marziali che, a partire da venerdì 6 maggio e fino domenica 8, affluiranno nella Valcanale per dare vita ad un vero e proprio simposio delle più diverse specialità marziali e delle discipline di autodifesa e per la sicurezza. Si tratta del 6° World Cisa Symposium che, dopo lo straordinario successo riscontrato nell’edizione 2015, con milleduecento partecipanti per la prima edizione a Tarvisio, il grande evento ideato da Marco Cavalli e promosso da Andrea Cainero si appresta ad ospitare ben millecinquecento ‘marzialisti’ che si alterneranno sui tatami guidati da Maestri di Judo, Ju JItsu,  Karate, Taekwondo, Ju Jitsu militare, Krav Maga, Kapap, Thai chi, Mma, Lotta, fra i più quotati del panorama nazionale. Ospite d’onore della manifestazione sarà il Comandante Alfa, cofondatore del Gis Gruppo d’Intervento Speciale dei Carabinieri, reparto d’elite dell’Arma, ormai noto oltre che per il prestigioso curriculum anche per il recente libro ‘Cuore di rondine’. Ben sessanta i maestri di prestigio nazionale ed internazionale chiamati a dirigere la moltitudine di praticanti in quella che è una vera e propria festa in onore delle arti marziali e dell’amicizia, fra questi saranno presenti con le loro scuole, dal romano Giancarlo Bagnulo al siciliano Alfonso Torregrossa, e poi molti nomi noti del panorama locale come Valdman, Artusi, Lazzarin, Di Meglio, Buttazzoni, Scardovelli, Antoldi, Moroldo, Gruer, Veronese, Burde, ma anche una ampia selezione regionale di judo.

I club regionali in festa per il 40° Trofeo Città di Pordenone

Pordenone, 1 maggio 2016. Dlf Yama Arashi Udine, Ginnastica Triestina, Polisportiva Villanova, Sport Team Udine, Kuroki Tarcento. Sono tutte società della regione quelle ai primi cinque posti della classifica finale del 40° Trofeo Città di Pordenone, manifestazione che con la 40esima edizione ha festeggiato anche il centenario della nascita del Colonello dell’Esercito Argo Leveghi, pioniere del judo a Pordenone dove, proprio 60 anni fa, fondò la prima associazione sportiva di judo. Anniversari diversi e coincidenti che il Sekai Budo Pordenone del presidente Mauro Basso ha voluto festeggiare invitando a Pordenone i maestri che hanno scritto la storia del judo regionale e nazionale, da Palmiro Gaio e Bruno Carmeni, a Renzo Grillo, ricordato con una targa commemorativa alla figlia Andreina, ma senza dimenticare nessuno dei numerosi protagonisti che nel corso dei decenni la provincia di Pordenone ha portato alla ribalta. Il Maestro Alfredo Vismara è stato il testimonial d’eccezione dell’evento. Nel 15° Trofeo di kata, che si è disputato sabato, il primo posto è andato al Kuroki Tarcento che ha preceduto Kiai Portogruaro ed il Masayume di Fiumicello, mentre nel 40° Trofeo Città di Pordenone il primo posto è andato per il quarto anno consecutivo agli udinesi del Dlf Yama Arashi, saliti sul podio quattordici volte per sette primi posti, quattro secondi e tre terzi.

Karate Do Trieste primo con i Master in Toscana

Trieste, 1 maggio 2016. Il Karate Do Trieste si è imposto nella classe “Master” all’Open di Toscana. Le prove di kata e di kumite espresse dagli over 35enni hanno evidenziato che, nonostante la non più giovanissima età, le capacità tecnico/tattiche sono ancora di ottimo livello. Per il club triestino, classificato al primo posto pari merito con il Karate Do Noventa, Marco Bartolomei si è piazzato primo nel kumite 84 kg under 60, mentre Massimo Galletti si è piazzato secondo nel kata under 55 e terzo nel kumite 75 kg.

Grand Prix di kata, Sato-Polo primi, Cester-Mauri terzi nell’8° Memorial Otello Bisi

Reggio Emilia, 1 maggio 2016. Quasi quaranta coppie si sono esibite a Campegine, in provincia di Reggio Emilia, in occasione dell’ottavo Memorial Otello Bisi, gara valida per il Grand Prix di kata. Queste le coppie salite sul podio dei sette kata in competizione.

Nage no kata: 1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini (EMI); 2) Stefano Cesana-Tommaso Campanella (LOM); 3) Edoardo Rizzo-Luigi Rizzo (CAM)

Katame no kata: 1) Andrea Fregnan-Stefano Moregola (VEN); 2) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (UMB); 3) Massimo Cester-Davide Mauri (FVG)

Kime no kata: 1) Andrea Giani Contini-Giuseppe Distefano (TOS); 2) Enrico Tommasi-Giulio Gainelli (VEN); 3) Michele Battorti-Alessandro Furchì (FVG)

Ju no kata: 1) Giovanni Enriore-Alice Mandracci (PIE); 2) Laura Bugo-Carlotta Checchi (EMI); 3) Antonio Mavilia-Marco Russo (SIC)

Koshiki no kata: 1) Sergio Rizzi-Valter Rizzi (PIE)

Kodokan goshin jutsu: 1) Marika Sato-Fabio Polo (FVG); 2) Marco Dotta-Marco Durigon (VEN); 3) Gianluca Dalla Valentina-Michele Capparella (VEN)

Itsuzu no kata: 1) Sergio Rizzo-Valter Sella (PIE); 2) Silvio Zizzu-Alberto Baldini (LIG)