vai al vecchio sito

Month aprile 2016

Trionfo Italia nell’European Cup Junior a Lignano! Gli atleti FVG: “Facciamo tesoro degli errori per fare bene a Catania”

Lignano, 10 aprile 2016. Il medagliere dell’European Cup Junior/Trofeo Tarcento nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro ha premiato l’Italia, prima con tre medaglie d’oro, tre d’argento e tre di bronzo. Di medaglie ne ha vinte di più il Brasile, ben dieci, ma di qualità inferiore (1 oro, 2 argento, 7 bronzo) e lo squadrone sudamericano è scivolato al sesto posto, preceduto da Slovenia, Francia, Polonia e Serbia. Alle medaglie d’oro conquistate sabato da Andrea Carlino nei 55 kg e da Manuel Lombardo nei 60 kg, si è aggiunta ancora quella di Nadia Simeoli, prima nei 63 kg, vincendo una finale tutta italiana che l’ha vista opposta ad Elena Pedaletti, mentre Alice Bellandi e Davide Pozzi si sono massi al collo l’argento nei 70 kg e nei 100 kg, Lorenzo Rigano ha aggiunto il bronzo negli 81 kg ai due della prima giornata di Angelo Pantano (60) e Gabriele Sulli (66). “Siamo certamente soddisfatti – ha detto Stefano Stefanel, consigliere federale e DT del Judo Kuroki, organizzatore della manifestazione che ha messo insieme 477 atleti di 26 nazioni – il solo dispiacere è per Soraya (Luri Meret, sconfitta al primo turno nei 70 kg ndr), perché la sua gara corrisponde ad un’occasione sprecata. Ma tutto è andato al di là delle più rosee aspettative, con partecipazione e livello di eccellenza. Le Coppe messe in palio dal Trofeo Tarcento sono state vinte dal Brasile, la Coppa Amicizia per il team proveniente da più lontano, dal Dlf Yama Arashi Udine, la Coppa Costantini per il migliore club regionale, quindi Italia e Francia, vincitrici rispettivamente della classifica maschile e femminile”. Dei sette atleti regionali in gara soltanto due sono riusciti ad aggiudicarsi una vittoria, che hanno raccontato così le loro emozioni. “Disputare un’European Cup è sempre una grossa emozione, soprattutto se si gareggia in casa. – ha detto Giada Medves del Dlf Yama Arashi, in gara nei 57 kg – Non sono soddisfatta del mio risultato perché so che posso dare di più, ma ho capito i miei errori e cercherò di non ripeterli fra due settimane a Catania al campionato italiano dove il mio obiettivo è vincere”. “Prima esperienza in European Cup Junior, – ha detto invece Alberto Ciardo del Dojo Sacile, in gara negli 81 kg – non positiva dal punto di vista del risultato, ma mi ha fatto capire il livello a cui devo ambire”. Questi i commenti degli altri, Soraya Luri Meret (70 kg, Kuroki): “Stavo facendo bene, vincevo per waza ari, peccato per questo incidente dal quale spero di riprendermi in fretta per fare bene ai campionati italiani a Catania”. Francesca Roitero (+78 kg, Skorpion): “È stata una gara di un buon livello, personalmente ho fatto delle cose che potevo evitare, ma in compenso mi è servito per vedere cosa migliorare in vista dei campionati italiani”. Nicola Mortal (81 kg, Dlf Yama Arashi): “Sentivo di potermela giocare con tutti, peccato per l’incontro perso, perchè mi ha dato sensazioni positive, ma ho perso per una distrazione a terra”. Mohammed Lahboub (100 kg, Fenati Spilimbergo): “Mi aspettavo di poter fare qualcosa in più, ma il mio avversario, il belga Wouter Vandyke, è stato obiettivamente più bravo. A questo punto non vedo l’ora che arrivi la prossima edizione per riscattarmi”.

Bella Italia a Lignano, due ori e due bronzi nell’European Cup junior

Lignano, 9 aprile 2016. Con Andrea Carlino e Manuel Lombardo l’Italia ha centrato un doppio oro a Lignano Sabbiadoro nella prima giornata dell’European Cup Junior/Trofeo Tarcento con 26 nazioni. Ottima la prova dei due torinesi, che hanno messo a segno quattro vittorie Carlino nei 55 kg e cinque Lombardo nei 60 kg, ma sul podio sono saliti anche Angelo Pantano, terzo nei 60 kg con cinque vittorie e Gabriele Sulli, terzo nei 66 kg con sei. La sorpresa è arrivata però dalla Slovenia, che ha ottenuto tre primi posti con Luka Harpf (73), Marusa Stangar (48), Kaja Kajzer (57) e due terzi con Anja Stangar (52) e Andreja Leski (57), piazzandosi primo nel medagliere provvisorio, mentre il Brasile si è messo al collo sei medaglie, più di tutti, ma senza ori (due argento, quattro bronzo) è solo settimo. In gara per il Friuli Venezia Giulia nella prima giornata la sola Giada Medves (Dlf Yama Arashi Udine) che, nei 57 kg, dopo la vittoria sulla slovena Ema Dobrin, è stata sconfitta dalla francese Margaux Silvestri che, alla fine, ha conquistato la medaglia di bronzo. Domenica, inizio 9.30, in gara le categorie più pesanti (81-90-100-+100 M; 63-70-78-+78 F) e sono ben sei gli atleti FVG ad essere impegnati, Nicola Mortal (Dlf Yama Arashi Udine) e Alberto Ciardo (Dojo Sacile-Skorpion) negli 81 kg, Mohammed Lahboub (Fenati Spilimbergo) nei 100 kg, Marta Palombini (Muggesana) nei 63 kg, Soraya Luri Meret (Kuroki Tarcento) nei 70 kg, Francesca Roitero (Skorpion) nei +78 kg.

Lignano è pronta per l’European Cup junior/Trofeo Tarcento

Udine, 8 aprile 2016. Tutto è pronto per l’European Cup Juniores che, domani e domenica, vedrà impegnati sui tatami nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro 538 atleti appartenenti a 26 nazioni. È questo infatti, l’aggiornamento sulla partecipazione alla tappa italiana dell’IJF World Tour, circuito mondiale riservato alla classe under 21. La manifestazione organizzata dal Judo Kuroki Tarcento, che prosegue la numerazione del Trofeo Tarcento e celebra la 34esima edizione, registra la presenza di tutti i più forti atleti italiani, ben 126 con 74 atleti nelle categorie maschili e 52 in quelle femminili, un dato che costituisce ovviamente la rappresentanza più numerosa, cui seguono Ungheria (38), Brasile (35), Austria e Slovenia (34). Sono sette invece, gli atleti del Friuli Venezia Giulia che hanno le carte in regola per disputare un torneo di tale importanza e si tratta di Nicola Mortal e Giada Medves del Dlf Yama Arashi Udine che gareggeranno rispettivamente negli 81 kg e nei 57 kg, Alberto Ciardo del Dojo Sacile, seguito dallo Skorpion, negli 81 kg, Mohammed Lahboub del Fenati Spilimbergo nei 100 kg, Marta Palombini della Muggesana nei 63 kg, Francesca Roitero dello Skorpion nei +78 kg e Soraya Luri Meret, la portacolori del Kuroki Tarcento, che sarà in gara nei 70 kg, categoria che la vide classificarsi al settimo posto nell’edizione 2015. ”Soraya è alla quarta presenza consecutiva in questa gara – ha detto Stefano Stefanel, consigliere federale e fondatore del Kuroki – sta attraversando un periodo non facile, ma cercherà ugualmente di migliorare il piazzamento della scorsa edizione”. Il programma della manifestazione è iniziato oggi con le operazioni di accredito delle delegazioni e la sessione d’esame per la qualifica di arbitro continentale (17 candidati), le gare inizieranno domani alle 9 e domenica alle 9.30, mentre da lunedì a mercoledì seguirà il training camp.

160408142421

Dreassi sul podio a Riccione

Nella giornata di sabato 2 aprile 2016 i migliori atleti del panorama nazionale sono scesi su i tatami della “Playhall” di Riccione per disputare la 17ª edizione dell’Adidas Open d’Italia di Karate. Il pubblico presente sugli spalti gremiti ha visto sui 10 tappeti di gara incontri di ottimo valore tecnico/tattico a conferma del pregio del Karate italiano. In rappresentanza del Friuli Venezia Giulia con i colori della scuderia Sanpierina dei Maestri Subotic sono scese sui tatami tre atlete. La prima a salire sul tappeto di gara è stata Caterina Dreassi la quale dopo diversi mesi di assenza dalle gare è riuscita ad imporsi in ottimi match, inizialmente nella categoria superiore delle Seniores ed in seguito nella categoria di appartenenza delle Under 21 +68Kg. L’atleta è salita sul podio in entrambe le categorie conquistando ben due medaglie di bronzo. Appagato il maestro Miodrag per il susseguirsi di buoni risultati dell’atleta si aspetta prestazioni ancor superiori conoscendo le qualità tecniche della stessa. La seconda a scendere sul tappeto di gara è stata la più giovane Federica Maganuco nella categoria delle cadette -54Kg, l’atleta dopo una iniziale vittoria nel primo match si è fermata nel secondo incontro per somma di ammonizioni. Seppur Federica è riuscita ad esprimere dei match di qualità in questa occasione non è riuscita a gestire al meglio la tensione. La sanpierina si è dovuta così fermare per squalifica in un match che stava portando a suo favore. Altrettanto buona la prestazione di Melanie Corbatto che nella categoria delle juniores +59Kg non riuscendo a trovare l’occasione per siglare il punto per la vittoria si è dovuta fermare nei primi match pur disputando un buon incontro. In conclusione una buona prova per tutte e tre le atlete, è stato il primo appuntamento per questo inizio di stagione che vedrà nelle prossime settimane le Sanpierine tra le protagoniste di prestigiosi eventi tra i quali i rispettivi Campionati Italiani di categoria, l’Open di Toscana, l’Open di Postumia, l’Open di Salisburgo e la Youth World Cup di Umago (CRO). Prossimo appuntamento importante per il Karate Club 2003 di San Pier d’Isonzo sarà l’internazionale Croatian Champions Cup in programma domenica 10 aprile a Fiume (CRO). All’evento internazionale per il club prenderanno parte ben 13 atleti in 15 categorie, tutti sotto la bandiera della rappresentativa Italiana “Golden League Competitor of Italy”. (a cura del Karate Club 2003)

Dal FVG a Catania per il Tricolore Juniores in 23

Udine, 6 aprile 2016. Sono ventitre gli atleti del Friuli Venezia Giulia che hanno acquisito il pass per Catania dove, il 23-24 aprile, è in programma la finale del campionato italiano juniores. Si tratta di otto atleti dalla provincia di Pordenone, David Cacitti (55) del Villanova, Alberto Ciardo (81) del Dojo Sacile, Giovanni Tesolin (90), Mariasole Momentè (63), Elisa Forte (70) dell’Azzanese, Francesca Roitero (+78), Marco Vendramini e Leonardo Puppini (73) dello Skorpion Pordenone, otto dalla provincia di Trieste, Matteo Pribaz (55) del Team Trieste, Erik De Luca (66), Riccardo Moratti (73), Cristina Visentin (52), Alessia Benvegnù e Denise Lorenzoni (57), Elisa Toniolo (63) della Ginnastica Triestina, Marta Palombini (63) della Muggesana, sette dalla provincia di Udine, Alessio Fabbro (66), Jacopo Feruglio (73) dello Shimai Dojo Fagagna, Nicola Mortal (81), Giada Medves (57), Serena Callegari (63) del Dlf Yama Arashi Udine, Gloria Venchiarutti (57), Soraya Luri Meret (70) del Kuroki Tarcento.

Le foto di Erika Zucchiatti, Criterium a Spilimbergo 15

Spilimbergo, 3 aprile 2016. 41 immagini delle premiazioni gruppo 2009-2010

Criterium_Spilimbergo (247) Criterium_Spilimbergo (248) Criterium_Spilimbergo (249) Criterium_Spilimbergo (250) Criterium_Spilimbergo (251) Criterium_Spilimbergo (252) Criterium_Spilimbergo (253) Criterium_Spilimbergo (254) Criterium_Spilimbergo (255) Criterium_Spilimbergo (256) Criterium_Spilimbergo (257) Criterium_Spilimbergo (258) Criterium_Spilimbergo (259) Criterium_Spilimbergo (260) Criterium_Spilimbergo (261) Criterium_Spilimbergo (262) Criterium_Spilimbergo (263) Criterium_Spilimbergo (264) Criterium_Spilimbergo (265) Criterium_Spilimbergo (266) Criterium_Spilimbergo (267) Criterium_Spilimbergo (268) Criterium_Spilimbergo (269) Criterium_Spilimbergo (270) Criterium_Spilimbergo (271) Criterium_Spilimbergo (272) Criterium_Spilimbergo (273) Criterium_Spilimbergo (274) Criterium_Spilimbergo (275) Criterium_Spilimbergo (276) Criterium_Spilimbergo (277) Criterium_Spilimbergo (278) Criterium_Spilimbergo (279) Criterium_Spilimbergo (280) Criterium_Spilimbergo (281) Criterium_Spilimbergo (282) Criterium_Spilimbergo (283) Criterium_Spilimbergo (284) Criterium_Spilimbergo (285) Criterium_Spilimbergo (286) Criterium_Spilimbergo (287)

Le foto di Erika Zucchiatti, Criterium a Spilimbergo 14

Spilimbergo, 3 aprile 2016. 16 immagini della gara gruppo 2009-2010

Criterium_Spilimbergo (231) Criterium_Spilimbergo (232) Criterium_Spilimbergo (233) Criterium_Spilimbergo (234) Criterium_Spilimbergo (235) Criterium_Spilimbergo (236) Criterium_Spilimbergo (237) Criterium_Spilimbergo (238) Criterium_Spilimbergo (239) Criterium_Spilimbergo (240) Criterium_Spilimbergo (241) Criterium_Spilimbergo (242) Criterium_Spilimbergo (243) Criterium_Spilimbergo (244) Criterium_Spilimbergo (245) Criterium_Spilimbergo (246)

Le foto di Erika Zucchiatti, Criterium a Spilimbergo 13

Spilimbergo, 3 aprile 2016. 16 immagini del warm up gruppo 2009-2010

Criterium_Spilimbergo (215) Criterium_Spilimbergo (216) Criterium_Spilimbergo (217) Criterium_Spilimbergo (218) Criterium_Spilimbergo (219) Criterium_Spilimbergo (220) Criterium_Spilimbergo (221) Criterium_Spilimbergo (222) Criterium_Spilimbergo (223) Criterium_Spilimbergo (224) Criterium_Spilimbergo (225) Criterium_Spilimbergo (226) Criterium_Spilimbergo (227) Criterium_Spilimbergo (228) Criterium_Spilimbergo (229) Criterium_Spilimbergo (230)

Le foto di Erika Zucchiatti, Criterium a Spilimbergo 12

Spilimbergo, 3 aprile 2016. 34 immagini delle premiazioni gruppo 2008

Criterium_Spilimbergo (181) Criterium_Spilimbergo (182) Criterium_Spilimbergo (183) Criterium_Spilimbergo (184) Criterium_Spilimbergo (185) Criterium_Spilimbergo (186) Criterium_Spilimbergo (187) Criterium_Spilimbergo (188) Criterium_Spilimbergo (189) Criterium_Spilimbergo (190) Criterium_Spilimbergo (191) Criterium_Spilimbergo (192) Criterium_Spilimbergo (193) Criterium_Spilimbergo (194) Criterium_Spilimbergo (195) Criterium_Spilimbergo (196) Criterium_Spilimbergo (197) Criterium_Spilimbergo (198) Criterium_Spilimbergo (199) Criterium_Spilimbergo (200) Criterium_Spilimbergo (201) Criterium_Spilimbergo (202) Criterium_Spilimbergo (203) Criterium_Spilimbergo (204) Criterium_Spilimbergo (205) Criterium_Spilimbergo (206) Criterium_Spilimbergo (207) Criterium_Spilimbergo (208) Criterium_Spilimbergo (209) Criterium_Spilimbergo (210) Criterium_Spilimbergo (211) Criterium_Spilimbergo (212) Criterium_Spilimbergo (213) Criterium_Spilimbergo (214)

Le foto di Erika Zucchiatti, Criterium a Spilimbergo 11

Spilimbergo, 3 aprile 2016. 14 immagini della gara gruppo 2008

Criterium_Spilimbergo (167) Criterium_Spilimbergo (168) Criterium_Spilimbergo (169) Criterium_Spilimbergo (170) Criterium_Spilimbergo (171) Criterium_Spilimbergo (172) Criterium_Spilimbergo (173) Criterium_Spilimbergo (174) Criterium_Spilimbergo (175) Criterium_Spilimbergo (176) Criterium_Spilimbergo (177) Criterium_Spilimbergo (178) Criterium_Spilimbergo (179) Criterium_Spilimbergo (180)