vai al vecchio sito

Day 27 aprile 2016

Domani l’ultimo saluto a Gloria Vecchiutti

Saranno celebrati domani pomeriggio alle 16.30, in Duomo, i funerali di Gloria Vecchiutti, la giovane cividalese rimasta uccisa ad appena 23 anni in un violento incidente verificatosi la settimana scorsa lungo via Tombe romane, all’altezza dell’incrocio con via Nievo. Il nulla osta alle esequie (che sarà firmato stamani) è stato informalmente anticipato alla famiglia ieri, al termine dell’autopsia, che il ponte festivo non aveva consentito di effettuare prima. E come da attese la cerimonia dell’ultimo saluto a Gloria sarà celebrato nella basilica di Santa Maria Assunta e non nella chiesa di Rualis, il borgo in cui la ragazza viveva e lavorava assieme ai suoi genitori, Susi e Paolo: era stato proprio il padre della 23enne a ventilare, all’indomani della disgrazia, la decisione di optare per un luogo di culto più capiente, in previsione di un alto afflusso al rito. Gloria infatti, era figura circondata da amicizie: il suo carattere gioioso e solare, la sua allegria, la naturale propensione al contatto con la gente le avevano permesso di intessere una fittissima rete di conoscenze. Dalla sua drammatica scomparsa sono passati ormai sei giorni, ma la lacerazione dello strappo è ancora vivissima e non solo tra le persone a lei più vicine: l’intera cittadina è rimasta scioccata dall’accaduto e continua ad attestare la propria vicinanza e solidarietà ai genitori e agli altri parenti della giovane, che lascia anche un fratello (di qualche anno più grande) e il fidanzato. Era proprio da lui, che vive nella zona della Rocca Bernarda, che la ragazza si stava recando la sera in cui l’impatto fra la sua motocicletta e un auto l’ha strappata alla vita.

(Lucia Aviani, Messaggero Veneto, mercoledì 27 aprile 2016)