vai al vecchio sito

Day 24 marzo 2016

A Pesaro il Karate Do Trieste perde il titolo Acli per non perdere il pullman

Trieste, 24 marzo 2016. Karate Do Trieste d’argento nel campionato nazionale dell’US Acli che si è disputato a Pesaro ed al quale hanno preso parte 600 atleti da dieci regioni. Il forte team triestino guidato da Anna Devivi si è reso protagonista di una prova straordinaria che ha visto i 35 atleti del Karate Do conquistare 36 medaglie, di cui otto d’oro. Il diciassettenne Ion Jornea è salito sul gradino più alto del podio pesarese per ben tre volte, risultando il migliore nel kata, nel kumite tradizionale e nel kumite sportivo, ma hanno messo al collo la medaglia d’oro anche Emma Plani, Lorenzo Bernardini, Nicole Santorsola e Teresa Serra nel kata ed Ilya Raschevski nel kumite sportivo. Le medaglie d’argento conquistate dai triestini sono state dodici per merito di Paolo Perucci, Marco Stebel, Irene Zebochin, Margherita Plani, Rocco Bernobich (kata), Mauro Bonetti, Rocco Bernobich, Emma Plani (kumite tradizionale), Gabriele Edomi, Gabriele Scuracchio, Daniele Dagri, Jacopo Brandolin (kumite sportivo) e ben sedici le medaglie di bronzo, che sono andate al collo di Marta Camana, Gabriele Edomi, Ilya Rascevski (2 volte), Fabiana Corda, Margherita Plani, Aris Milani, Caterina Palmolungo, tutti classificati al terzo posto, ma anche di Camilla Puopolo, Carolina Zamolo, Alessio Kodarin (2 volte), Gabriele Edomi, Daniele Dagri, Lorenzo Bernardini, Rocco Bernobich, che si sono classificati al quarto posto, ma ugualmente premiati sul podio. Nonostante tutto il risultato sarebbe potuto essere ancora migliore, in quanto l’imprevisto allungamento dei tempi di gara ed una clausola nel noleggio del pullman hanno costretto il team Karate Do Trieste a ripartire per Trieste prima che nove atleti potessero disputare la gara di kumite sportivo. Ad approfittarne è stato il Kyo Sei Liguria, che si è aggiudicato il primo posto, ma il Karate Do Trieste ha festeggiato ugualmente per tutte le medaglie conquistate e per non aver pagato la penale dovuta nel caso si fosse partiti in ritardo.

20160319_161647_resized 20160320_115150_resized

SkorpionStage, aggiornamento last minute al programma junior-senior

Piancavallo, 24 marzo 2016. La trentaduesima edizione dello Skorpion Stage ha preso il via ed ora, in perfetta armonia con il 22° Stage Giovani, tutti gli atleti di tutte le classi d’età hanno già iniziato a lavorare nel consueto clima sereno, ideale per dedicarsi al judo, per faticare, per esprimersi al meglio e cogliere tutti gli spunti e le informazioni tecniche messe a disposizione dal “super staff tecnico”. Un ultimo ritocco al programma che, rispetto il precedente, ha unificato uomini e donne nel turno junior-senior.

In 600 a Piancavallo con lo Skorpion per il 22° Stage Giovani ed il 32° Stage di Pasqua

Udine, 24 marzo 2016. Al via nel Palaghiaccio a Piancavallo lo Skorpion Stage 2016, il grande evento organizzato dallo Skorpion Pordenone e composto dalla sessione dedicata ai giovani, giunta alla 22esima edizione e dal 32° Stage di Pasqua, che registra una partecipazione junior-senior molto qualificata. Le attività per entrambe le sessioni iniziano questa mattina per svilupparsi poi con attività articolate ed indipendenti fino a sabato per i giovani e fino domenica per gli junior-senior. Circa seicento gli atleti presenti all’evento, con la partecipazione della rappresentativa nazionale maschile e femminile della Russia, Slovenia e Croazia, ma anche le rappresentative regionali del Veneto e Friuli Venezia Giulia, che svolgeranno le attività su due tatami da 200 metri quadri ciascuno per quanto riguarda i giovani e su un tatami da 800 metri quadri per gli junior-senior, seguendo uno schema che replica quello già applicato con successo al Winter Camp, mettendo a disposizione una “squadra di tecnici” costruita da Ezio Gamba e che, guidata e coordinata da Lorenzo Bagnoli, vedrà impegnati Go Tsunoda, Riccardo Caldarelli, Donata Burgatta, Marco Caudana, Cinzia Cavazzuti, Pietro De Luca, Laura Di Toma, Francesco Lepre. Numerose e stimolanti le iniziative collaterali previste, dal Parco di Nevelandia, con l’utilizzo degli impianti di risalita a tariffe convenzionate, all’animazione serale per i giovani con clown, giocolieri e DJ per le sere di giovedì e venerdì, ma ogni giornata sarà resa speciale dal lavoro sul tatami e dalle attenzioni e la consueta cortesia di cui sono capaci il presidente Massimo Cester e tutto lo staff dello Skorpion Pordenone.

2015 04 04 PiancAperGroup2 2015 04 04 PiancApertura