vai al vecchio sito

Day 20 marzo 2016

Argento per Toniolo e Vuk, bronzo per Lorenzoni ai Tricolori cadette

Udine, 20 marzo 2016. Tre medaglie a Ostia, nel campionato italiano cadetti, anche per le ragazze FVG, che hanno così replicato prontamente alla buona prova maschile. In quest’occasione l’argento è arrivato due volte ed è andato al collo di Elisa Toniolo (Ginnastica Triestina), seconda nei 63 kg e Betty Vuk (Judo Club Tolmezzo), seconda nei 70 kg, mentre la terza medaglia è di bronzo e ha premiato Denise Lorenzoni (Ginnastica Triestina), terza nei 57 kg. Cinque le vittorie inanellate dalla brava Denise per conquistare un posto sul podio dei 57 kg, categoria con 53 atlete, mentre Elisa ha ottenuto quattro vittorie per approdare alla finale dei 63 kg (38 partecipanti) e per contendere il titolo nei 70 kg (22 atlete) la tolmezzina Betty ha superato tre avversarie. I piazzamenti delle altre tredici atlete FVG hanno registrato quattro atlete al nono posto, Anna Bretti (Dojo Udine) nei 44, Cristina Visentin (Ginnastica Triestina) nei 48, Michelle Kamano (Dlf Yama Arashi) nei 57 e Gaia De Nardo (Judokay Gemona) nei +70, il decimo posto per Asia Golosetti (Kuroki) nei 52 ed Alessia Benvegnù (Ginnastica Triestina) nei 57, l’undicesimo posto di Arianna Stacco (Dlf Yama Arashi) nei 63, il dodicesimo di Beatrice Molmenti (Dojo Sacile) nei 48 e Michelle Rossolato (Montereale) nei 70, quindi Greta Fracas (Villanova) al 17° posto nei 57, Piera Costa (Sport Team) al 18° posto nei 63, Sofia Cittaro (Dlf Yama Arashi) e Carlotta Finotto (Dojo Udine) al 33° posto nei 52. Nella classifica per società la Ginnastica Triestina si è piazzata al settimo posto ed il Judo Club Tolmezzo al tredicesimo.

Così sul podio.

40: 1) Francesca Viola (Fortitudo 1903); 2) Gaia Bottiglieri (Sales Vomero); 3) Miriana Lipari (Yama Arashi Palermo) e Liliana Martinelli (Marassi Judo)

44: 1) Martina De Blasio (Fitness Club Nuova Florida); 2) Cecilia Pedullà (Judo Invorio); 3) Gaia Curto (Kodokan Vittorio Veneto) e Silvia Drago (Ippon Enna)

48: 1) Giulia Santini (Fitness Club Nuova Florida); 2) Martina Castagnola (Akiyama Settimo); 3) Anna De Luca (Judo Club Paola) e Chiara Palanca (Accademia Torino)

52: 1) Ludovica Lentini (Kumiai Torino); 2) Giada Giardino (Centro Judo Bra); 3) Sofia Barboni (Europaradise) e Francesca Marchisio (Cassa di Risparmio Asti)

57: 1) Flavia Favorini (Judo Frascati); 2) Alessandra Fiorenza (Giovinazzo Roma); 3) Denise Lorenzoni (Ginnastica Triestina) e Federica Luciano (Akiyama Settimo)

63: 1) Martina Esposito (Star Judo Club Napoli); 2) Elisa Toniolo (Ginnastica Triestina); 3) martina Lanini (Judo Vanzago) e Nadia Simeoli (Judo Kumiai)

70: 1) Chiara Lisoni (Kyu Shin Do Kai Parma); 2) Betty Vuk (Judo Tolmezzo); 3) Rita Cammara (Omnia Trapani) e Anna Fortunio (Fortitudo 1903)

+70: 1) Claudia Cerutti (Judo Invorio); 2) Sabrina Prinzi (Banzai Cortina Roma); 3) Annalisa Calagreti (Judo Tifernate) e Matilde Leonelli (Budokan Bologna)

Società: 1) Fitness Club Nuova Florida, 22; 2) Judo Kumiai, 20; 3) Judo Invorio, 18; 4) Fortitudo 1903, 16; 5) Star Judo Club, 14.

podio 57

podio 70

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lahboub, Bedel, Moratti, i bronzi FVG ai Tricolori U18 maschili

Udine, 20 marzo 2016. Sono tre le medaglie FVG nella prima giornata del campionato italiano cadetti a Ostia. Tre medaglie di bronzo che sono andate al collo di Mohammed Lahboub del Fenati Spilimbergo, terzo nei 90 kg e di Kenny Komi Bedel (Villanova) e Riccardo Moratti (Ginnastica Triestina), saliti sullo stesso gradino del podio nei 73 kg. Cinque vittorie ciascuno per Bedel e Moratti, che hanno gareggiato in un categoria con 48 atleti al via e tre le vittorie che hanno accompagnato Lahboub sul podio dei 90 kg, con sedici concorrenti. Degli altri sedici atleti impegnati si è piazzato al settimo posto Enrico Zanetti del Judo Gawa nei +90 kg, al decimo Riccardo Lagni dello Skorpion nei 50 kg e Mattia Zarabara del Judo Tolmezzo nei 90 kg, all’undicesimo Giovanni Rosso dello Skorpion nei 66 kg e Nicolae Bologa del Villanova nei 73 kg, seguono al 17° posto Jarni Paternò (Sport Team) nei 46 kg, Francesco Cargnelutti (55), Lorenzo Coceancigh, Roberto Errath, Francesco Pizzati (66) del Dlf Yama Arashi, al 18° posto Luca Pigozzo (San Vito) negli 81 kg, al 32° posto Alessio Torres (A&R) nei 60 kg, al 33° posto Kail Basset (Dojo Sacile), Emanuele Dante (Sgt) nei 55 kg, Michele Comuzzi (Sport Team) nei 73 kg, al 64° posto Ivan Shaurli (Kuroki) nei 60 kg.

Così sul podio.

46: 1) Luca Rafaniello (Judokwai Mestre); 2) Daniele Di Capua (Nippon Napoli); 3) Simone Maria Corrao (Banzai Cortina Roma) e Cristiano Crescenzi (Centro Scuole Judo Roma)

50: 1) Leonardo Valeriani (Cus Parma); 2) Mattia Martelloni (Judo Grosseto); 3) Antonio Bottone (Star Club Napoli) e Gabriele Mazzetti (Marassi Judo)

55: 1) Adrian Olaru (Banzai Cortina Roma); 2) Alessandro Aramu (Judo Kumiai); 3) Biagio D’Angelo (Star Club Napoli) e Carlo Edoardo Fraticelli (New Body Center Napoli)

60: 1) Luca Carlino (Akiyama Settimo); 2) Luca Rubeca (Akiyama Settimo); 3) Tiziano Falcone (Fitness Club Nuova Florida) e Flavio Frasca (Polisportiva Ottavia)

66: 1) Matteo Rije (Accademia Torino); 2) Domenico Cerbone (Judo Fuorigrotta); 3) Salvatore Cantile (Accademia Yume) e Alessandro Magnani (Kyu Shin Do Kai Parma)

73: 1) Mattia Prosdocimo (Judo Vittorio Veneto); 2) Andrea Carbone (Judo Fuorigrotta); 3) Kenny Komi Bedel (Villanova Pordenone) e Riccardo Moratti (Ginnastica Triestina)

81: 1) Lorenzo Parodi (Pro Recco Judo); 2) Simone Rispo (New Body Center Napoli); 3) Gianluca Iudicelli (Accademia Torino) e Lorenzo Tanganelli (Judo Grosseto)

90: 1) Enrico Bergamelli (Judodinamica Bergamo); 2) Alessandro Regonesi (Samurai Milano); 3) Mohammed Lahboub (Fenati Spilimbergo) e Christian Storto (Akiyama Settimo)

+90: 1) Federico Bencivenga (Yama Dojo Bologna); 2) Oliver Grasso (Dynamic Center Gravina); 3) Sylvan Lorenzo Agro (Kyu Shin Do Kai Parma) e Michal Borucki (Musashi Roma)

Società: 1) Akiyama Settimo, 38; 2) New Body Center Napoli, 18; 3) Judo Grosseto, 18; 4) Banzai Cortina Roma, 16; 5) Accademia Torino, 16.

PODIO 90