vai al vecchio sito

Month febbraio 2016

Trentadue atleti FVG sul podio degli esordienti e cadetti a Conegliano

Udine, 28 febbraio 2016. La seconda giornata nella Zoppas Arena a Conegliano ha portato tantissime medaglie agli atleti del Friuli Venezia Giulia impegnati nelle classi Esordienti e Cadetti ed il 29° Trofeo Judo Vittorio Veneto, al termine delle due giornate, è stato vinto dall’Akiyama Settimo, ma con la Ginnastica Triestina sul podio per il terzo posto ed il Dlf Yama Arashi Udine settimo in una classifica che ha allineato 225 club. Nove i cadetti FVG saliti sul podio a Conegliano, per due medaglie d’oro vinte da Elisa Toniolo (Ginnastica Triestina) e Betty Vuk (Judo Tolmezzo), tre d’argento con Riccardo Lagni (Skorpion), Mattia Zarabara (Tolmezzo), Cristina Visentin (Ginnastica Triestina) e quattro di bronzo con Lorenzo Coceancigh (Dlf Yama Arashi), Luca Pigozzo (Judo San Vito), Anna Bretti (Dojo Udine), Beatrice Molmenti (Dojo Sacile). Nella classe Esordienti B le medaglie sono state dieci con tre d’oro andate al collo di Giulia Italia De Luca, Veronica Toniolo (Ginnastica Triestina) e Giulia Boscaia (Tamai), due d’argento con Marco Corte (Ginnastica Triestina) e Anna Zoff (Skorpion) e cinque di bronzo, Gianluca Romanin (Ginnastica Triestina), Leonardo Di Marco (Dlf Yama Arashi), Lorenzo Palombini (Muggesana), Ludovico Urbani (Dojo Trieste), Eleonora Gollino (Judokay Gemona). Tredici infine le medaglie conquistate dagli Esordienti A di cui una sola d’oro, quella vinta da Anna Burlin della Muggesana, mentre le medaglie d’argento sono state quattro, Gaetano Desiato (Judo S. Vito), Emma Stoppari, Arianna Romanin (Ginnastica Triestina), Antonella Cantarutti (Dojo Udine) e otto di bronzo, Alessio De Luca, Tina Corte (Ginnastica Triestina), Iacopo Bardus (Kuroki), Alessandro Piras, Mattia Peressini (Judo S. Vito), Gaia Mari (Judo Tolmezzo), Anna Benfatto (Shimai Dojo) e Giorgia Fabri (Villanova).

JUDO – Medves travolgente a Conegliano, ed è subito primo nel Grand Prix

Udine, 28 febbraio 2016. Un travolgente Matteo Medves ha vinto a Conegliano il 29° Trofeo Judo Vittorio Veneto, manifestazione valida come prima prova del Grand Prix junior-senior. E così dopo essersi aggiudicato il primo posto nel Grand Prix 2015, il portacolori del Dlf Yama Arashi Udine è ripartito subito nel migliore dei modi, vincendo e convincendo fin dalla prima prova che ha registrato una partecipazione di 407 atleti di 151 società. Ben cinquantadue gli atleti in gara nei 66 kg e cinque le vittorie ottenute dal ventunenne udinese che ha superato nettamente Matteo Capuzzo del Ginnic Valenza, Marco Grandesso de I Castori Bolzano, l’ucraino Oleksandr Horbunov, Samuele Fascinato del Mon Club Como ed in finale, al termine di uno splendido match, il diciassettenne talento dell’Akiyama Manuel Lombardo, che nel 2015 ha vinto il titolo europeo cadetti e l’argento all’EYOF nei 60 kg. Con la vittoria di Medves che, assieme ai piazzamenti ottenuti dagli altri atleti del Dlf Yama Arashi Udine, ha determinato il sesto posto nella classifica per società vinta proprio dall’Akiyama Settimo davanti a Kyu Shin Do Kai Parma, Carabinieri Roma, Accademia Torino e Fiamme Oro, gli atleti del Friuli Venezia Giulia sono saliti sul podio anche con Giulia Zuliani del Dojo Sacile, seconda nei 78 kg e Marta Palombini della Muggesana, terza nei 63 kg. Giulia Zuliani ha vinto con Manuela Sarli (Pro Recco) e Benedetta Sforza (Kodokan Cremona) prima di cedere il passo in finale a Linda Politi (Carabinieri), mentre Marta Palombini ha superato i primi tre turni con Alice Cipriani (Miriade), Mariasole Momentè (Azzanese) e Martina Epifani (Kyu Shin Do Kai Parma) poi ha perso la semifinale con Giorgia Dalla Corte (Dojo Equipe Bologna), per riscattarsi nella finale per il bronzo con Elena Pedaletti (Akiyama). Buoni piazzamenti sono stati ottenuti con il quinto posto da Jenny Pisoni (Yama Arashi), Francesca Roitero (Skorpion), Joris Antonioli (Sgt), con il settimo posto da Alberto Ciardo (Skorpion), Eleonora Stanco, Lucrezia Salvador (Dojo Sacile), Jessica Tosoratti, Laura Scano (Yama Arashi), Matteo Giormani (Sgt), con il nono posto di Elisa Cittaro, Agnese Piccoli (Yama Arashi), Gloria Venchiarutti (Kuroki) ed il decimo di Elisa Finotto (Dojo Udine), Boris Gubiani, Francesco Trevisiol (Kuroki).

Riscontri positivi per il corso di Nage no kata a Ronchi

Udine, 26 febbraio 2016. Giro di boa per il corso promosso da Michele Battorti, Giorgio Marino e Alessandro Furchì a Ronchi dei Legionari e dedicato allo studio e pratica del Nage no kata. E dopo le prime tre lezioni, organizzate sempre il mercoledì (20 gennaio, 3 e 17 febbraio) è nutrito il gruppo di appassionati che ha colto l’opportunità per approfondire le conoscenze, studiare attraverso la pratica i principi fondamentali del kata delle proiezioni. A completamento del programma, nella palestra della società Corpo Libero a Ronchi (via Roma, 15) sono previste ancora tre lezioni nei mercoledì 2, 16 e 30 marzo dalle 19.30 alle 21. Per informazioni: Michele Battorti 349 4115319.

La tolmezzina Betty Vuk è terza nell’European Cadet Cup a Follonica

Follonica, 21 febbraio 2016. La tolmezzina Betty Vuk ha conquistato una splendida medaglia di bronzo a Follonica in occasione dell’European Cadet Cup, gara del circuito internazionale cui hanno partecipato 380 atleti da venti nazioni. Per la quindicenne del Judo Club Tolmezzo che gareggia nella categoria al limite dei 70 kg, è il primo piazzamento sul podio in European Cup, segue la medaglia d’argento conquistata il mese scorso a Lignano nel 21° Trofeo Alpe Adria e conferma un’ottima condizione, ma anche una crescita tecnica ed agonistica costante. Partita con grande determinazione, Betty Vuk ha superato nettamente le prime due avversarie, con un waza ari la francese Alexiane Covqueret e con uno yuko l’olandese Renee Harselaar, mentre in semifinale è stata fermata, sia pure per due sanzioni soltanto, dall’italiana Anna Fortunio. “A quel punto – ha detto Anna Miniggio, coach e presidente del Judo Club Tolmezzo – Betty ha deciso di vincere, è stato come se fosse scattato qualcosa e nella finale per il terzo posto è salita con una determinazione diversa”. E per la croata Andela Violic non c’è stato nulla da fare, Betty Vuk aveva proprio deciso di vincere e con un ippon impeccabile ha preso la strada per il suo primo podio in European Cup, terzo gradino e medaglia di bronzo. “Sono molto contenta – ha detto Betty Vuk – sono venuta a Follonica con il proposito di fare meglio possibile, ma sinceramente non pensavo di ritornare a casa con una medaglia”. Dei sette atleti FVG in gara a Follonica, soltanto Betty Vuk è salita sul podio, fra gli altri Cristina Visentin (Sgt) ha ottenuto il settimo posto nei 48 kg, mentre Marco Orlando (66 kg, Kuroki), Kenny Komi Bedel (73, Villanova), Mohammed Lahboub (90, Fenati), Denise Lorenzoni (57, Sgt) ed Elisa Toniolo (63, Sgt) sono stati eliminati.

Sette atleti FVG a Follonica per l’European Cup con 390 under 18 di 20 nazioni

Udine, 18 febbraio 2016. Sono sette gli atleti del Friuli Venezia Giulia che sabato e domenica saranno impegnati nel PalaGolfo a Follonica in occasione dell’European cadet Cup, tappa del circuito dell’IJF World Cadet Tour che registra la partecipazione di 390 atleti da 20 nazioni. Si tratta di Marco Orlando del Judo Kuroki nei 66 kg, Kenny Komi Bedel del Villanova nei 73 kg, Mohammed Lahboub del Fenati Spilimbergo nei 90 kg, Cristina Visentin (48), Denise Lorenzoni (57), Elisa Toniolo (63) della Ginnastica Triestina e Betty Vuk del Judo Tolmezzo nei 70 kg. La manifestazione, che Follonica ospita per il secondo anno, propone un livello tecnico interessante ed ottenere una medaglia rappresenta un’ottima credenziale, impresa riuscita nel 2015 a Denise Lorenzoni, che ottenne un bel terzo posto nei 57 kg. Le gare iniziano alle 10 di sabato (categorie 40, 44, 48, 52 kg F e 50, 55, 60, 66 kg M), con il final-block alle 16.15, mentre domenica è il turno delle categorie più pesanti (57, 63, 70, +70 kg F, 73, 81, 90, +90 kg M) con inizio alle 10 e final-block alle 16. Da lunedì a mercoledì mattina è in programma l’EJU Cadet Training Camp, un’opportunità per confrontarsi senza la pressione del risultato.

Improve your club a Bergamo con il Team FVG

Udine, 17 febbraio 2016. L’iniziativa EJU ‘Improve your club’ è sbarcata a Bergamo sabato 13 e domenica 14 febbraio, e per cogliere l’opportunità il Team FVG si è messo “on the road” per seguire le lezioni di Hiroshi Katanishi, apprezzatissimo Judo Expert. “È stata un’esperienza importante per tutti – ha detto il responsabile della trasferta Lorenzo Bagnoli – e sono sicuramente soddisfatto di questa prima uscita, con l’auspicio che sia l’inizio di un nuovo percorso in grado di stringere la rete delle società friulane. L’accoglienza del Body Park Bergamo è stata ottima, Katanishi è stato eccezionale ed efficace da ogni punto di vista, arricchito dalla presenza sul tatami di campioni del calibro di Pino Maddaloni, Cinzia Cavazzuti, Riccardo Caldarelli, Donata Burgatta, Francesco Lepre, Mauro Pasta. Il Team FVG, selezionato fra i migliori in ranking nazionale, ha registrato diversi forfait per infortuni ed è stato composto da Francesco Cargnelutti, Marvin Bedel, Mohammed Lahboub, Betty Vuk, Giada Medves, Nicola Mortal, Francesca Roitero, Elisa Cittaro.

Akiyama Settimo leader assoluto nel Grand Prix a Genova

Genova, 7 febbraio 2016. L’Akiyama Settimo Torinese ha conquistato il gradino più alto del podio a Genova in occasione del 28° Torneo Genova Città di Colombo. Il team guidato da Pierangelo Toniolo infatti, si è imposto nella seconda prova del Grand Prix tricolore sia nella classe cadetti che in quella juniores. Con 957 atleti in gara, 608 fra gli under 18 e 349 negli under 21, il Grand Prix a Genova ha confermato l’enorme interesse esistente sul circuito in queste classi, coinvolgendo ad ogni prova tutti i migliori atleti italiani ed un numero di atleti stranieri sempre interessante e di livello. Sabato l’Akiyama Settimo, con due primi, un secondo, un terzo posto e 50 punti in classifica, ha superato di due punti soltanto l’agguerrita concorrenza francese del Pole Espoir Dijon (un primo, due secondi, due terzi e 48 punti), mentre il Judo Marsiglia si è classificato terzo con 34 punti ed un primo e due terzi posti. Con gli juniores sul tatami l’Akiyama Settimo ha accentuato le distanze e con due medaglie d’oro, un argento e quattro di bronzo, ha raggiunto quota 62 punti in classifica, distanziando nettamente seconda e terza classificata, i pur sempre brillanti Banzai Cortina Roma (30 punti con 2 primi e un terzo) ed il Kyu Shin Do Kai Parma (24 punti con un secondo e due terzi posti).

IMG_3012JUN F 63_genova_2016

Disposizioni per favorire l’integrazione sociale dei minori stranieri residenti in Italia mediante l’ammissione nelle societa’ sportive appartenenti alle federazioni nazionali, alle discipline associate o agli enti di promozione sportiva

Udine, 4 febbraio 2016. Il Comitato Regionale del CONI ha gentilmente segnalato la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Legge sui giocatori stranieri residenti in Italia.