vai al vecchio sito

Day 31 dicembre 2015

Judo FVG, nel 2015 primo nelle classifiche tricolori per 15 volte

Udine, 31 dicembre 2015. Quindici volte al primo posto nelle classifiche nazionali, è questo il dato che premia il valore degli atleti del Friuli Venezia Giulia nel 2015. Si tratta di tre titoli italiani individuali, tre titoli tricolori a squadre, cinque primati nella ranking list nazionale, due nel Grand Prix junior-senior, uno nel Grand Prix di kata ed uno nel Trofeo Italia, per un totale di quindici volte ad applaudire un atleta regionale sul gradino più alto del podio. Al collo di Francesco Cargnelutti (Dlf Yama Arashi), Marta Palombini (Muggesana) e Roberto Peluso (Dlf Yama Arashi) sono andate le medaglie d’oro di campione italiano rispettivamente nei 50 kg Under 15, 63 kg juniores e nella classe M3 dei master, mentre la Ginnastica Triestina ha messo a segno una straordinaria tripletta ai Tricolori a squadre, centrando tre primi posti con le squadre cadetti, prime le ragazze (Cristina Visentin, Denise Lorenzoni ed Elisa Toniolo) sia in A2 che in A1 ed ancora primi i ragazzi (Emanuele Dante, Erik De Luca, Riccardo Moratti, Daniele Smolars) in A2, per un risultato cui hanno contribuito Arianna Stacco (Dlf Yama Arashi) e Betty Vuk (Judo Tolmezzo), Matteo Turco (Dlf Yama Arashi) e Mohamed Lahboub (Fenati Spilimbergo). Addirittura cinque gli atleti FVG ad aver chiuso il 2015 al primo posto nella ranking list nazionale, due Under 15, Francesco Cargnelutti (50 kg) e Michelle Kamano (57 kg), entrambi del Dlf Yama Arashi, due Under 18, Cristina Visentin (44 kg) ed Elisa Toniolo (63 kg) entrambe della Ginnastica Triestina e Matteo Medves (Dlf Yama Arashi) nei 66 kg senior. Matteo Medves è ancora al primo posto nei 66 kg del Grand Prix junior-senior, classifica che trova al primo posto anche il pordenonese Pablo Tomasetti (Fiamme Oro) nei 100 kg, così come Marika Sato e Fabio Polo (Kuroki) hanno meritato il primato nel Kodokan goshi jitsu del Grand Prix di kata, ma un altro primo posto l’ha ottenuto Michelle Kamano (Dlf Yama Arashi) nei 57 kg del Trofeo Italia. Ma non è tutto, perché hanno meritato gli applausi anche sei atleti che hanno messo al collo la medaglia d’argento, le Under 18 Cristina Visentin (44) ed Elisa Toniolo (63) della Ginnastica Triestina, l’Under 18 Marco Vendramini (66) dello Skorpion, Francesco Cargnelutti (50, Dlf Yama Arashi) nel trofeo Italia, Jenny Pisoni (48) ed Agnese Piccoli (63) del Dlf Yama Arashi nel Grand Prix junior senior e ben dodici medaglie di bronzo, Denise Lorenzoni (Sgt, 57 U18), due volte Francesca Roitero (Skorpion, +78 U21 e Grand Prix jun), Nicolae Bologa (Villanova, 73 U15), due volte Sofia Cittaro (Dlf Yama Arashi, 52 U15 e Trofeo Italia), Anna Bartole (Sgt, 52 Assoluti), Soraya Luri Meret (Kuroki, 70 Grand Prix jun-sen), Giada Medves (Dlf Yama Arashi, 57), Marta Palombini (Muggesana, 63), Matteo Giormani (Sgt, 60) nel Grand Prix junior, Michele Battorti (Villanova) e Stefano Bucer (Dlf Trieste) nel Nage no kata del Grand Prix di kata.