vai al vecchio sito

Day 9 settembre 2015

Trofeo Coni 2015 – Comunicato Rappresentativa Regionale FVG

Trieste, 9 settembre 2015. Si trasmette in allegato quanto in oggetto. A disposizione per ogni ulteriore chiarimento, cogliamo l’occasione di porgere distinti saluti.
La Segreteria
CR Coni FVG
040/8990911

Trofeo CONI – Comunicato ufficiale n. 2

Trieste, 9 settembre 2015. Buongiorno, si allega il comunicato ufficiale n.2. Cordiali saluti, COL Trofeo CONI

Sumo – A Roitero non basta il quinto posto mondiale

PORDENONE – C’è un pizzico di delusione nell’animo di Francesca Roitero, la diciassettenne lottatrice reduce dai Mondiali di sumo, appena affrontati in terra nipponica. A Osaka, l’atleta tesserata per lo Skorpion Pordenone ha rimediato un quinto posto finale, comunque non disprezzabile, che tuttavia non la appaga. «Ho gareggiato nella categoria delle Under 18 Heavy weight, dove eravamo in 12 – relaziona Francesca -. Dopo aver vinto il primo incontro contro una estone, ho faticato molto nel successivo, impegnata da una polacca che non mi ha lasciato scampo. A quel punto mi restava la chance della finale per il terzo e quinto posto contro una russa. Una rivale abbordabile, ma ho sciupato tutto con un errore. Diciamo onestamente che avrei potuto fare molto meglio: forse mi ha bloccato l’impatto emotivo legato al mio primo Mondiale».
Su una medaglia (magari proprio quella più preziosa) sperava anche lo staff tecnico, composto da Gianni Finati (tecnico e presidente del Judo Gawa Pordenone) e dalla barciana Paola Boz, che in gioventù aveva già calcato lo stesso dojo giapponese, sempre in occasione di una prova iridata. Della comitiva azzurra non ha invece potuto far parte Martina Palermo Cerrone, portacolori del Gawa Pordenone, rimasta in patria a causa di un infortunio patito il giorno prima della partenza per l’Oriente. L’eclettica Francesca Roitero guarda adesso ai prossimi impegni: a dicembre parteciperà agli Assoluti di judo, mentre il sumo internazionale dovrebbe tornare nella sua agenda a gennaio, con una gara in Ungheria.
Dario Furlan (Il Gazzettino Ed. Pordenone di mercoledì 9 settembre 2015)