vai al vecchio sito

Day 10 luglio 2015

Trofeo Coni, a fine settembre 3.300 atleti di 33 discipline sportive in FVG

Udine, 10 luglio 2015. Numeri da grande evento per la finale nazionale del Trofeo Coni, che disputerà l’edizione numero due a Lignano Sabbiadoro dal 24 al 27 settembre prossimi. Ben trentatre le discipline sportive a confronto, dieci in più rispetto l’edizione 2014 a Caserta, tremilaseicento gli atleti, quattrocento fra accompagnatori e tecnici, circa ottocento i genitori al seguito ed un milione di euro il movimento economico previsto per l’intera manifestazione. A dare i numeri, si fa per dire, è stato il presidente del Coni FVG Giorgio Brandolin, nell’ambito della conferenza stampa nella sala del consiglio della Provincia a Udine, indetta “perché nonostante già lo si sapesse, solo ora il Coni ha ufficializzato l’assegnazione della manifestazione al Friuli Venezia Giulia – ha detto Brandolin – ma anche per sensibilizzare e coinvolgere in questo progetto nazionale multisportivo riservato alla fascia under 14. Ma non si tratta di una ripetizione dei Giochi della Gioventù – ha precisato – lo scopo infatti non è nel risultato sportivo, ma nello stare insieme, creare un’opportunità di relazioni e rapporti attraverso lo sport, coinvolgere e valorizzare le società sportive”. E se la scelta ha premiato il Friuli Venezia Giulia, che ha vinto la concorrenza della Liguria, è anche per la ricorrenza del centenario dall’inizio della Grande Guerra, che offre ai giovani atleti l’opportunità di conoscere le tragedie consumate su Carso, Isonzo e montagne friulane attraverso la visita al Sacrario a Redipuglia. Più di venti le strutture sportive coinvolte e sparse nelle quattro province, “anche per una gara soltanto – ha aggiunto Brandolin – ma anche se quasi tutte le squadre solo alloggiate a Lignano, si è fatto il possibile per coinvolgere più impianti e località possibili”. Affinchè tutti possano dare una mano e consolidare la fama di regione ospitale.