vai al vecchio sito

Day 19 maggio 2015

Giochi Europei a Baku, annunciate le squadre azzurre e c’è anche Marchiò

Roma, 19 maggio 2015. E’ stata annunciata questa mattina, nel corso della Giunta Nazionale del CONI, la composizione della squadra azzurra in vista della prima edizione dei Giochi Europei, in programma a Baku dal 12 al 28 giugno. L’Italia sarà rappresentata da 295 atleti (168 uomini e 127 donne), protagonisti in 23 discipline. Sarà Giulia Quintavalle a sventolare il tricolore: l’oro ai Giochi di Pechino 2008 sarà la prima portabandiera nella storia del judo azzurro. Insieme a lei – in Azerbajian – ci saranno altri 4 olimpionici: Niccolò Campriani nel tiro a segno, Jessica Rossi e Chiara Cainero nel tiro a volo, Mauro Nespoli nel tiro con l’arco, per un totale di 14 medagliati olimpici presenti in squadra (Marco Aurelio Fontana nel ciclismo, Andreea Stefanescu e Marta Pagnini nella ginnastica ritmica, Vincenzo Picardi e Vincenzo Mangiacapre nel pugilato, Luca Tesconi nel tiro a segno, Deborah Gelisio, Giovanni Pellielo e Massimo Fabbrizi nel tiro a volo). Queste le squadre della Fijlkam. Judo: Emanuele Bruno, Antonio Ciano, Domenico Di Guida, Carmine Di Loreto, Walter Facente, Marco Maddaloni, Alessio Mascetti, Andrea Regis, Elio Verde, Giulia Cantoni, Assunta Galeone, Odette Giuffrida, Edwige Gwend, Elisa Marchiò, Valentina Moscatt, Jennifer Pitzanti, Giulia Quintavalle. Karate: Luigi Busà, Mattia Busato, Nello Maestri, Luca Maresca.Lotta: Davide Cascavilla, Fabio Parisi, Ciro Russo, Daigoro Timoncini (Greco Romana), Frank Chamizo Marquez, Angelo Costa, Carmelo Lumia, Tudor Vasile Zuz, Dalma Caneva, Silvia Felice, Patrizia Liuzzi, Carola Rainero (Libera).

Elenco completo dei 295 azzurri

Sabato a Udine il Convegno nazionale ‘Il Talento, scienza e pratica’

Udine, 18 maggio 2015. Stefano Bonaccorso, responsabile di lungo corso della Scuola Calcio dell’Atalanta, Gianfranco Chessa, scopritore e allenatore di Alessia Trost, e poi la lunga esperienza con le nazionali giovanili di pallavolo di Marco Mencarelli e quella di Max Di Mito, l’allenatore di Federica Pellegrini alle Olimpiadi ad Atene, quando mise al collo la più giovane medaglia del nuoto italiano ad un’olimpiade, ed oggi allenatore di Alice Mizzau, ma anche docenti universitari quali Claudio Robazza, Antonio La Torre e Laura Bortoli, autori di articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali e, loro stessi, tecnici di rappresentative nazionali o di atleti di altissimo livello. Sono questi i personaggi che interverranno per parlare di “Talento” nel convegno nazionale in programma a Udine (nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Mediche e Biologiche in piazzale Kolbe n. 1) sabato 23 maggio. L’iniziativa promossa dalla Scuola dello Sport del Coni FVG e dal suo direttore scientifico Giovanni Messina, con il patrocinio del Corso di Laurea in Scienze Motorie e del Corso di Laurea Magistrale in Scienza dello Sport, Università degli Studi di Udine, intende discutere del Talento e dare risposte sotto il profilo della scienza e della pratica. Chi è il Talento? Quando lo si può identificare? Gli allenatori conoscono le strategie per svilupparlo? Esperti di sport di squadra e di sport individuali porteranno un contributo importante alle molteplici sensibilità di capire “se, quanto e come” i mondi della ricerca e del lavoro sul campo si integrano e si influenzano. La partecipazione al Convegno comporterà Crediti Formativi per gli studenti del Corso di Laurea in Scienze Motorie e del Corso di Laurea Magistrale in Scienza dello Sport dell’Università degli Studi di Udine e Crediti Formativi per i Tecnici FIDAL. Iscrizioni entro giovedì 21 sul sito del Coni FVG .