vai al vecchio sito

Day 2 aprile 2015

A Trieste il Progetto Sport a Scuola a segno con le Arti marziali

Trieste, 2 aprile 2015. Tutte le classi del Liceo scientifico triestino Guglielmo Oberdan hanno completato con successo il Progetto Sport a Scuola, in collaborazione con la Fijlkam e sviluppato in novembre per quanto riguarda Ju jitsu-MGA (Classi prime e seconde) e da gennaio a marzo con il karate e difesa personale riservato alle terze, quarte e quinte. Numerosi gli argomenti che sono stati trattati, dalla sicurezza alla gestione dello stress e della paura, ma anche aspetti tecnici quali postura ed atteggiamento fisico-psichico in caso di aggressione, con tecniche base di liberazione e strategie sulle distanze di sicurezza. Ma le lezioni hanno toccato anche temi sensibili collegati agli atti di prepotenza, violenza e bullismo, cogliendo l’occasione per informare su quanto prevede il Codice Penale e più precisamente l’Art. 52. Grande la curiosità suscitata in tutte le classi e grande l’interesse espresso attraverso le numerosissime domande che i ragazzi hanno posto durante l’intero corso, con una pratica assidua ed una partecipazione attenta anche da parte degli insegnanti. Le lezioni sono state curate dal tecnico Giuseppe Bellafiore per il ju jitsu-MGA, dal Maestro Anna Devivi coadiuvata da Paolo Maietta e Fabrizio Serafini per il karate-difesa personale. La soddisfazione per il lavoro svolto ha trovato riscontro anche nelle parole del Dirigente Scolastico, Maria Cristina Rocco: “Sono davvero felice dei riscontri positivi che gli insegnanti hanno dato sul progetto e anche gli studenti hanno molto apprezzato l’iniziativa! L’idea di inserire queste discipline all’interno di quelle scelte per il liceo sportivo mi pare molto interessante e sarà valutata con attenzione dal gruppo di lavoro”.