vai al vecchio sito

Month marzo 2015

Tricolori cadette, otto regine per otto club diversi

Ostia, 22 marzo 2015. Otto società diverse sono state rappresentate dalle otto atlete che si sono aggiudicate i titoli italiani della classe cadette nel PalaPellicone ad Ostia. Il titolo dei 52 kg è andato a Ludovica Lentini del Judo Kumiai che, assieme ad altre due medaglie d’argento, si è aggiudicato il primato della classifica per società, accompagnato sul podio dalla Ginnastica Triestina, seconda e dall’Akiyama Settimo, terzo. Queste le medaglie assegnate.

40: 1) Arianna Galliani (Judo Brianza); 2) Sara Trina (Judo Kumiai Torino); 3) Melanie Tinkhauser (St. Lorenzen) e Gaia Bottiglieri (Sales Vomero)

44: 1) Sofia Petitto (Akiyama Settimo); 2) Cristina Visentin (Ginnastica Triestina); 3) Michela Fiorini (Centro Torino) e Rachele Panzani (Judo Caldogno)

48: 1) Giulia Santini (Fitness Club Nuova Florida); 2) Rossella Boccola (Judo Club Peschiera); 3) Martina Castagnola (Arti Marziali Novasconi) e Anna De Luca (Judo Club Paola)

52: 1) Ludovica Lentini (Judo Kumiai Torino); 2) Federica Luciano (Akiyama Settimo); 3) Vittoria Paganini (Judo Parabiago) e Martina Sciciola (New Olimpic Center Napoli)

57: 1) Alessandra Fiorenza (Girolamo Giovinazzo Roma); 2) Silvia Pellitteri (Accademia Torino); 3) Francesca D’Orazio (Pro Patria Varese) e Denise Lorenzoni (Ginnastica Triestina)

63: 1) Nicole D’Isanto (C.S. Pomilia); 2) Elisa Toniolo (Ginnastica Triestina); 3) Elena Pedaletti (Judo Club Fano) e Chiara Lisoni (Kyu Shin Do Kai Parma)

70: 1) Alice Bellandi (Judo Club Capelletti); 2) Ilaria Qualizza (Judo Kumiai Torino); 3) Samantha Dalsass (Judo Club Laives) e Giorgia Valarin (Accademia Torino)

+70: 1) Annalisa Calagreti (Ginnastica Tifernate); 2) Alice Dall’Agnol (Equipe Feltre 2007); 3) Manuela Sarli (Pro Recco Judo) e Sabrina Prinzi (Banzai Cortina Roma)

Società: 1) Judo Kumiai Torino, 26; 2) Ginnastica Triestina, 24; 3) Akiyama Settimo, 22

Tricolori cadetti, i risultati

Ostia, 21 marzo 2015. Classifiche delle categorie maschili del campionato italiano cadetti.

46: 1) Antonio Corsale (Sporting Albinia); 2) Alessandro Bosis (Besanese); 3) Filippo Casalini (Arti Marziali Arezzo) e Leonardo Valeriani (Cus Parma)

50: 1) Biagio D’Angelo (Star Judo Club Napoli); 2) Mattia Martelloni (Judo Piombino); 3) Gabriele Greco (Yama Arashi Messina) e Michele Ronzoni (Shentao Bergamo)

55: 1) Luca Carlino (Akiyama Settimo); 2) Fabrizio Magozzi (Fitness Club Nuova Florida); 3) Alessandro Aramu (Judo Kumiai Torino) e Nicolò Malara (Centro Torino)

60: 1) Manuel Lombardo (Akiyama Settimo); 2) Luca Caggiano (Banzai Cortina); 3) Manuel Sabato (Accademia Torino) e Giuseppe Errico (Kito Ryu Foggia)

66: 1) Giovanni Esposito (Nippon Napoli); 2) Francesco Paladini (Judo Piombino); 3) Luigi Brudetti (Star Judo Club Napoli) e Matteo Lazzarini (Judo Kumiai Torino)

73: 1) Christian Parlati (Nippon Napoli); 2) Razvan Adrian Ciolan (Fitness Club Nuova Florida); 3) Giacomo Gamba (Forza e Costanza Brescia) e Alessio Marini (Girolamo Giovinazzo Roma)

81: 1) Andrea Fusco (Nippon Napoli); 2) Luca Quagliana (Robur et Fides Varese); 3) Lorenzo Parodi (Pro Recco Judo) e Simone Rispo (New Body Center Napoli)

90: 1) Stefano Berbatti (Akiyama Settimo); 2) Emanuele Graziani (Il Sole Roma); 3) Enrico Bergamelli (Judodinamica Bergamo) e Samuele Cappellani (Conca d’Oro Palermo)

+90: 1) Marco Truffo (Centro Sportivo Torino); 2) Oliver Grasso (Dynamic Center Gravina); 3) Omar Insinga (Kodokan Vittorio Veneto) e Armando Pazienza (Samurai San Severo)

Società: 1) Akiyama Settimo, 42; 2) Nippon Club Napoli, 34; 3) Fitness Club Nuova Florida, 24

Finale cadetti nel PalaPellicone a Ostia per 32 atleti FVG

Udine, 20 marzo 2015. Sabato e domenica nel PalaPellicone a Ostia ci sono trentadue atleti FVG in corsa per il titolo italiano della classe cadetti (under 18). Alla manifestazione tricolore sono attesi oltre seicento gli atleti, con 407 nelle nove categorie di peso maschili che assegneranno i titoli sabato e 239 nelle otto femminili che si confronteranno domenica. Per gli atleti FVG le ambizioni di salire sul podio sono legittimate dai recenti risultati positivi e sono affidate ad undici atleti delle società della provincia di Trieste, altrettanti della provincia di Udine e dieci della provincia di Pordenone. Trieste: Emanuele Dante (50), Erik De Luca (60), Riccardo Moratti (66), Manuel Smolars (66), Beatrice Musizza (44), Cristina Visentin (44), Alessia Benvegnù (52), Denise Lorenzoni (57), Elisa Toniolo (63) della Ginnastica Triestina, Matteo Pribaz (55) del Team Trieste, Alessia Ovsec (+70) della Muggesana;Udine: Lorenzo Coceancigh (60), Matteo Turco (66), Roberto Errath (66), Arianna Stacco (63) del Dlf Yama Arashi, Lara Mari (57), Betty Vuk (70), Mattia Zarabara (90) del Judo Tolmezzo, Alessio Fabbro (60), Jacopo Giurano (60) dello Shimai Dojo Fagagna, Carlotta Finotto (52) del Dojo Udine, Piera Costa (63) dello Sport Team Udine; Pordenone: Luca Moras (73), Giovanni Tesolin (90), Mariasole Momentè (63) dell’Azzanese, Riccardo Lagni (46), Giovanni Rosso (60) dello Skorpion, Kenny Bedel (73), Marvin Bedel (81) del Villanova, Enrico Zanetti (+90) del Gawa Pordenone, Beatrice Molmenti (48) del Dojo Sacile, Michelle Rossolato (70) del Montereale.

Corso Aspiranti Allenatori 2015 pronto per partire

Udine, 20 marzo 2015. Si comunica che l’avvio del corso per Aspiranti Allenatori è in programma sabato 28 marzo 2015 con la lezione del Prof. Giovanni Messina (Direttore Scientifico Scuola dello Sport CONI FVG). L’orario è dalle 15 alle 19 nella sala riunioni del DLF Udine in Viale XXIII marzo 1848 n.26 e l’argomento è Educazione del corpo (parte 1). Nell’occasione sarà fornito il programma completo del corso. La parte generale si svolgerà per intero (salvo imprevisti) nel primo semestre in modo da consentire ai Settori di sviluppare opportunamente la parte specifica.

Oro a Casablanca per Elisa Marchiò, Rio 2016 non è più così lontana…

Casablanca, 15 marzo 2015. Elisa Marchiò ha conquistato la medaglia d’oro. E se questo colore suscita sempre un certo effetto, la medaglia è di quelle che pesano e, soprattutto, le consentono di avvicinarsi al sogno olimpico di Rio. È la prima volta che Elisa Marchiò si mette al collo l’oro internazionale a questi livelli internazionali e l’opportunità è stata data dall’African Open a Casablanca, torneo valido per la qualificazione olimpica che ha registrato la partecipazione di 266 atleti da 34 nazioni. La ventiduenne triestina che difende i colori del Centro Sportivo Esercito, ma continua ad essere seguita dai suoi tecnici di sempre, Monica Barbieri e Raffaele Toniolo, ha confezionato la sua gara perfetta mettendo a segno due k.o. che l’hanno promossa in finale mantenendo intatte o quasi tutte le energie. Dopo aver saltato il primo turno perchè testa di serie, Elisa Marchiò ha preso le misure sulla marocchina Khadija Benghanem, che aveva precedentemente eliminato la francese Anne M Bairo, liquindandola in due minuti, ma il vero exploit è stato nel match successivo, valido per l’accesso in finale con Aydana Nagorova, russa dalla quale la triestina è già stata sconfitta poco più di un anno fa. Battaglia durissima, nessuna delle due cede e le sanzioni, tre alla Marchiò, una soltanto alla Nagorova, stanno per assegnare la vittoria all’atleta russa quando, a trenta secondi dal termine, con un colpo a sorpresa Elisa a ribaltato l’esito della partita, chiudendola. Le energie messe da parte sono state preziosissime per aggiudicarsi la finale che l’ha messa di fronte alla polacca Katarzyna Furmanek, decisa dalle sanzioni a favore della triestina. ”Sono davvero felice – ha detto la Marchiò al termine della finale – è la mia prima medaglia del 2015, è la mia prima medaglia d’oro in un torneo che dà punti per le Olimpiadi ed è un passo concreto verso una qualificazione che potrebbe non essere poi così lontana“.2015 03 15 Elisa Marchio 1

I risultati del Grand Prix a Pordenone, 32° Trofeo Villanova

Pordenone, 15 marzo 2015. Cinquantanove coppie impegnate in sette kata hanno dato vita alla prova del Grand Prix a Pordenone, il 32° Trofeo Villanova agganciato all’Eju Kata Tournament. I tedeschi campioni del mondo Wolfgang Dax-Romswinkel-Ulla Loosen, che nel torneo europeo di sabato si sono aggiudicati il primo posto nel Ju no, si sono cimentati nel Koshiki superando Stefano Proietti-Alessandro Varazi, infaticabile coppia umbra che ha gareggiato anche nell’Itsuzu (primo posto) e nel Katame (secondo). Le coppie dell’Emilia Romagna e del Veneto hanno messo a segno quattro primi posti rispettivamente con Mauro Collini-Tommaso Rondinini (Nage), Laura Bugo-Carlotta Checchi (Ju no) e Andrea Fregnan-Stefano Moregola (Katame), Marco Dotta-Marco Durigon (Goshin jutsu), e se i lombardi Rocco Romano-Gaetano Castanò hanno replicato il successo ottenuto sabato nel Kime, nel Katame è stato l’intero podio che si è replicato nelle medesime posizioni ottenute in occasione dell’EJU Kata Tournament. Il Memorial Bisi a Reggio Emilia (1 maggio) è il prossimo appuntamento con il Grand Prix, mentre sulla strada che porta agli Europei c’è ancora l’EJU Kata Tournament a Tours (18 aprile).

Classifiche

Nage: 1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini (Emilia-Romagna); 2) Stefano Cesana-Tommaso Campanella (Lombardia); 3) Michele Battorti-Stefano Bucer (FVG);

Katame: 1) Andrea Fregnan-Stefano Moregola (Veneto); 2) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Umbria); 3) Walter Sella-Sergio Rizzi (Piemonte);

Kime: 1) Rocco Romano-Gaetano Castanò (Lombardia); 2) Andrea Giani Contini-Giuseppe Distefano (Toscana); 3) Sofia Roncone-Katia Scapazzoni (Liguria);

Ju no: 1) Laura Bugo-Carlotta Checchi (Emilia-Romagna); 2) Alessandro Gavin-Giovanni Enriore (Piemonte); 3) Marco Calugi-Martina Calugi (Toscana);

Koshiki: 1) Wolfgang Dax-Romswinkel-Ulla Loosen (Germania); 2) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Umbria)

Goshin Jutsu: 1) Marco Dotta-Marco Durigon (Veneto); 2) Marika Sato-Fabio Polo (FVG); 3) Gianluca Della Valentina-Michele Capparella (Veneto)

Itsuzu: 1) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Umbria); 2) Sergio Rizzi-Walter Sella (Piemonte); 3) Mourad El Mehdi-Mauro Bisi (Emilia-Romagna)

EJU Kata Tournament a Pordenone, quasi en plein degli azzurri: 14 medaglie su 15

Pordenone, 14 marzo 2015. L’Eju Kata Tournament a Pordenone ha registrato la partecipazione di sette nazioni (Austria, Belgio, Croazia, Germania, Italia, Slovenia, Svizzera), ma il discorso sulle medaglie è stato quasi un monologo azzurro. Oro, argento e bronzo sono andati al collo delle coppie azzurre infatti, in quattro kata su cinque con la sola eccezione del Ju no kata, in cui nulla è stato possibile per superare i tedeschi campioni del mondo Wolfgang Dax-Romswinkel-Ulla Loosen, ma la medaglia d’argento e quella di bronzo sono andate ancora alle coppie azzurre. Quattordici medaglie su quindici in palio è pur sempre un gran bel risultato. Domenica le gare di kata a Pordenone proseguono con la prova del Grand Prix – 32° Trofeo Villanova.

Classifiche

Nage: 1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini (ITA); 2) Michele Battorti-Stefano Bucer (ITA); 3) Edoardo Rizzo-Luigi Rizzo (ITA); Katame: 1) Andrea Fregnan-Stefano Moregola (ITA); 2) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (ITA); 3) Walter Sella-Sergio Rizzi (ITA); Kime: 1) Rocco Romano-Gaetano Castanò (ITA); 2) Andrea Giani Contini-Giuseppe Distefano (ITA); 3) Giuseppe Guzzo-Giovanni Gandolfo (ITA); Ju no: 1) Wolfgang Dax-Romswinkel-Ulla Loosen (GER); 2) Ilaria Sozzi-Marta Frittoli (ITA); 3) Alessandro Gavin-Giovanni Enriore (ITA); Goshin Jutsu: 1) Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini (ITA); 2) Marco Dotta-Marco Durigon (ITA); 3) Marika Sato-Fabio Polo (ITA).

Esami di grado a Ostia, FVG ha 7 dan in più

Udine, 12 marzo 2015. Il Friuli Venezia Giulia ha sette dan in più. Sono stati riconosciuti sabato scorso in occasione degli esami di grado sostenuti nel Centro Olimpico a Ostia di fronte a tre commissioni presiedute dal Maestro Giovanni Strazzeri. Marika Sato e Alfredo Sacilotto hanno brillantemente superato l’esame per il 5° dan, mentre Gaetano Calabrò, Alberto Crevatin, Roberto Moseni, Tiziano Tieppo e Daniele Zanutto hanno acquisito il 4° dan. Alle congratulazioni per i neo-promossi si uniscono quelle a Maurizio Scacco, che ha curato la preparazione per quanto riguarda i kata ed agli uke, che al pari dei rispettivi tori, hanno lavorato con la stessa passione e dedizione per questo appuntamento, e sono Salvatore Orlando per Roberto Moseni, Maurizio Pacovich per Alberto Crevatin, Elvio Di Giorno per Gaetano Calabrò ed Alfredo Sacilotto per Daniele Zanutto e Tiziano Tieppo, mentre Marika Sato ed Alfredo Sacilotto si sono invertiti di ruolo nello stesso esame.foto1

Shirai ed i vertici Fikta invitati al 30° Karate International FVG

Udine, 11 marzo 2015. Il Maestro Hiroshi Shirai assieme al direttivo Fikta composto dai Maestri Achilli e Perlati, rispettivamente Presidente e Vice Presidente, sono stati formalmente invitati alla trentesima edizione degli Internazionali di karate del Friuli Venezia Giulia. La cerimonia di consegna formale delle lettere di invito si è svolta in occasione dello Stage nazionale Fikta di Salsomaggiore Terme del 7 e 8 marzo scorsi ed a farla, per conto di Roberto Ruberti, è stata il Maestro Anna Devivi. (Nelle foto di Federica Achilli con il Maestro Shirai ed il Presidente Gabriele Achilli). sensei shirai e anna devivi

Il Criterium 2015 è partito da San Giovanni al Natisone con 433 giovanissimi di 26 club

Udine, 10 marzo 2015. San Giovanni al Natisone ha promosso l’edizione 2015 del circuito regionale Criterium Giovanissimi con una prima prova molto partecipata, ma anche ordinata, ricca di giochi, sorprese e diversivi. Entusiasmo è stato espresso da parte del Comune di San Giovanni al Natisone, presente con l’assessore allo sport Desana Pizzamiglio ed entusiasmo anche da parte della comunità locale che si è messa a disposizione dei giovani con volontari a promuovere cultura e servizi informativi documentati dalle immagini di Filippo Moccia–Photoamatoria.it. Numerosissimi come di consueto i primi posti per i 433 atleti di 26 società che hanno preso parte alla prima prova nelle classi comprese fra il 2009 ed il 2004 e che hanno invaso i tatami allestiti dal Dlf Yama Arashi Udine. I piccoli atleti delle società regionali assieme agli amici del Cus Venezia si sono messi in evidenza in tutte le classi, riuscendo a conquistare un posto sul podio e meritando in tutti i casi gli applausi di un pubblico appassionato ed entusiasta. Questi tutti i vincitori della prova a San Giovanni al Natisone suddivisi per provincia, mentre le classifiche complete sono state pubblicate già domenica scorsa al termine della giornata. Gorizia – 2005: Francesco Davini, Simone Piccinonno (Ugg), Stefano De Carlo (Isao Okano Monfalcone), 2006: Davide Ostinelli (Ugg), Nicolas Cadenaro (Isao Okano Monfalcone), 2007: Manuel Pipani, Marco Buzzinelli (Ugg), 2008: Paolo Romaniello (Ugg), Trieste – 2004: Andrea Stornello, Massimo Romanin (Dlf), Giovanni Tomasi, Emma Stoppari, Tina Corte, Alessio De Luca (Sgt), 2005: David Vojvodic (Team Trieste), Lucas Medau (Sgt), Samuel Santarsiero (Muggesana), Sara Paoli (Ken Otani), Mario Antonio Santoro (Sakura), Irina Moraru (Dlf), 2006: Rossella Ruperti, Luca Longo (A&R), Rebecca Luzzato, Ilija Stanojlovic (Sgt), Samuele Crisma (Sakura), Gabriele Finzi (Team Trieste), Mila Stebel (Dlf), Barbara Grilli (Ken Otani), 2007: Gabriele Antonio Santoro (Sakura), Natan Andreta (Ken Otani), Victoria Carrozzo, Giovanni Guiotto (A&R), Filippo Nobile, Angelo Campagna, David Slavica, Fabian Svobodan (Sgt), Alina Crismanich, Achille Macrì (Spartan), 2008: Mattia Vincenzo D’Aloia (Dlf), Manuel De Marco, Morgana Stocchi, Enrico Coslovic (Muggesana), Elisa Ciliberti (A&R), Daniel Manià, Roan Balestra, Gabriel Delluniversità (Sgt), 2009: Roberto Cazzola, Alessio Cazzola (Sgt), Udine – 2004: Alessandro Ceschiutti, Leonie Chiozza, Riccardo Ceschiutti (Sport Team), Alessandro Marcolini (Tolmezzo), Anna Benfatto, Manuel Polo Grava (Shimai Dojo), Iacopo Bardus (Kuroki), Niccolò Menazzi (Dlf Yama Arashi), 2005: Samuele Pontelli (Shimai Dojo), Luca Di Gregorio, Silvia Perissinotto (Sport Team), Ilaria Cosenza (Kuroki), Giovanni Gabriel Rodaro, Giovanni Lo Biundo, Lorenzo Roncastri, Thomas Brunelli, Dianora Martinis (Dlf Yama Arashi), 2006: Filippo Gollino (Judokay Gemona), Dmitry Mikulin, Alessandro Pietro Zatti, Enrico Domancic, Leonardo Maria Azzini, Simone Vidotti, Kirill Rabotina (Dlf Yama Arashi), Nico Serafino, Edoardo Miani (Sport Team), Denis Pezzetta, Andrea Pitis, Giulia Cantoni, Antonio Cerdermaz (Kuroki), Thomas Londero, Elia Benfatto (Shimai Dojo), Giorgia Franco (Kuroki Shobukan), 2007: Giacomo Cappello, Michele Paul (Tolmezzo), Eleonora Menazzi, Christian Toffolo, Mita Manzin, Enea Cucit, Aurora Razza (Dlf Yama Arashi), Manuel Monego, Thomas Colaoni (Kuroki), Krishna Copetti (Judokay Gemona), 2008: Francesco Benfatto, Dejan Pijunovic (Shimai Dojo), Giovanni Craighero (Kuroki), Giovanni Yang Michieli, Giuseppe Leonardi, Manuele Igrò (Dlf Yama Arashi), Chiara Rizzi (Judokay Gemona), 2009: Valeria Zuccolo, Carlotta Bosco, Enrico Cisilino, Leonardo Zuccheri, Matias Shurien (Dlf Yama Arashi), Pordenone – 2004: Samuele Magris, Luca Sartor (Skorpion), Samuel Serodine, Andrea Cigalotto, Daniele Babuin, Mattia Menegatti (Villanova), 2005: Itan Zanin (Tamai), Mathilde Frisan, Ludovico Mazzega, Iole Alzetta (Montereale), 2006: Sara Salvadori, Enrico Cioffi (Montereale), Luca Ghirardi (Fenati), Lorenzo Guarnieri (Tamai), 2007: Josan M.Cristian Nelega (Dojo Sacile), 2008: Michelangelo Pinzan (Skorpion).