vai al vecchio sito

Day 18 febbraio 2015

Elisa Marchiò settima ad Oberwart, Visentin e Toniolo none a Zagabria

Trieste, 17 febbraio 2015. Settimo posto ad Oberwart per la triestina Elisa Marchiò nell’European Open Women con 127 atlete di 27 nazioni. Superato il primo turno di gara nei +78 kg su Sarah Mairhofer (Aut), la Marchiò non è riuscita nell’impresa di superare Megumi Tachimoto (Jpn), numero 4 del ranking mondiale ed è stata poi nuovamente sconfitta dalla cinese Wang Rui. Il piazzamento austriaco porta sedici punti alla triestina che, con il 46° posto assoluto, mantiene una posizione interlocutoria nel ranking mondiale. Due piazzamenti sono maturati anche a Zagabria in occasione dell’European Cup Cadet che ha registrato la partecipazione di 552 atleti da 27 nazioni e ben cinque triestini fra i 62 atleti italiani in gara. Al nono posto dell’impegnativa tappa dell’IJF World Cadet Tour si sono classificate Cristina Visentin nei 44 kg ed Elisa Toniolo nei 63 kg. Partita con la vittoria su Matea Behin (Cro), Cristina Visentin è stata poi sconfitta due volte da Daria Bilodid (Ukr) e Ljudmila Mercnik (Slo), mentre Elisa Toniolo, dopo la sconfitta iniziale patita da Anja Obradovic (Srb), ha superato nei recuperi Tarah Stumpp (Ger) per inchinarsi nuovamente di fronte a Mirjana Milic (Mne). Per quanto riguarda gli altri triestini invece, nei 60 kg Matteo Pribaz è stato eliminato soltanto per una sanzione di differenza da Hrvoje Hrvoj (Cro), nei 52 kg Alessia Benvegnù è stata messa fuori da Noemie Brochot (Fra), nei 57 kg Denise Lorenzoni ha trovato il disco rosso con Andrada Balas (Rou).