vai al vecchio sito

Day 1 agosto 2014

Firmata l’intesa con l’Agenzia delle Entrate, Brandolin: “Progetto pilota!”

Trieste, 1 agosto 2014. La Direzione regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Agenzia delle Entrate ed il Comitato regionale del Coni hanno siglato un’intesa per l’assistenza fiscale delle associazioni sportive. Ad apporre la firma sulla convenzione triennale, nella sede a Trieste dell’Agenzia regionale, sono stati il Direttore Generale Paola Muratori e Giorgio Brandolin, presidente del Coni regionale. “Questo è un progetto pilota in Italia – ha detto Brandolin – che non vuole proteggere chi fa il furbo, ma mettere nelle condizioni di non sbagliare il nostro volontariato, ovvero la grande maggioranza dei nostri dirigenti”. Oggi in Friuli Venezia Giulia sono 1.920 le società sportive che operano e sono gestite da 28.807 operatori per far fare l’attività a 139.070 atleti, ma è necessario considerare soprattutto la complessità delle norme che, sempre più numerose, si aggiungono a regolamentare il mondo dello sport, “un mondo – ha precisato Brandolin – quello dello sport, che vale ormai qualche punto di PIL e di questo il nostro dirigente ne deve essere consapevole. Non più medaglie e targhe dunque, ma l’impegno principale è quello di rendere più professionali i nostri dirigenti, prevenendo i problemi con la formazione”. L’accordo fra l’Agenzia ed il Coni prevede l’istituzione di un tavolo di confronto per migliorare la conoscenza degli adempimenti tributari a beneficio del mondo sportivo dilettantistico, ma anche la gestione delle richieste di chiarimento e approfondimento raccolte e filtrate dal Coni. Sono previsti inoltre, anche percorsi formativi comuni attraverso incontri, convegni, seminari. “Un accordo questo – ha detto la Dott.ssa Muratori – indirizzato a comunicare meglio con le Associazioni sportive ed i risultati che si possono ottenere sono importanti sia per il mondo fiscale che per quello sportivo”.