vai al vecchio sito

Month marzo 2014

Michela Fiorini e Centro Sportivo Torino primi nei Tricolori U21 femminili

Fidenza, 30 marzo 2014.  Il Centro Sportivo Torino esulta per il tricolore di Michela Fiorini nei 44 kg e per il primo posto nella classifica per società femminili del campionato italiano juniores che si è disputato a Fidenza. Duecentodiciotto atlete per 139 società si sono contese gli otto titoli in palio andati alle atlete di otto club diversi, ma il bis è stato messo  a segno dal Lazio con l’oro di Romina Passa (Nuova Florida) nei 48 kg e Martina Greci (Banzai Cortina) nei 63 kg, e dal Piemonte con Michela Fiorini e Melora Rosetta (Akiyama Settimo) nei 78 kg. Hanno festa anche la Campania con Daniela Raia (Nippon Napoli), prima nei 52 kg, il Molise con Maria Centracchio (Champion Isernia), oro nei 57 kg, il Veneto con Alessandra Prosdocimo (Judo Vittorio Veneto), vincitrice nei 70 kg (al termine della stessa finale con Carola Paissoni disputata nel 2013, con lo stesso esito ma nei 63 kg) e la Toscana con Eleonora Geri (Judo Incisa), davanti a tutte nei +78 kg. Sul podio delle società il Banzai Cortina Roma ha meritato la seconda piazza e, al terzo posto, l’Akiyama Settimo.

44

1) Michela Fiorini (Centro Sportivo Torino); 2) Elisa Adrasti (Amici dello Sport Torino); 3) Desirè Rossetto (Akiyama Settimo) e Elisa Guiso (Karalis Judo Cagliari)

48

1) Romina Passa (Fitness Club Nuova Florida); 2) Valentina Tomaselli (Mestre 2001); 3) Angelina Bombara (Airon Judo 90 Furci Siculo) e Maria Jemma Siderot (Judo Kumiai)

52

1) Daniela Raia (Nippon Club Napoli); 2) Francesca Posocco (Kodokan Vittorio Veneto); 3) Fabiola Pidroni (Centro Sportivo Torino) e Francesca Giorda (Centro Sportivo Torino)

57

1) Maria Centracchio (Champion Sport Team); 2) Miriam Boi (Fitness Club Nuova Florida); 3) Giulia Caggiano (Banzai Cortina Roma) e Fabiola Roma (Esercito Roma)

63

1) Martina Greci (Banzai Cortina Roma); 2) Simona Abate (Yama Arashi Messina); 3) Cecilia Calvigioni (Judo Club Urbisaglia) e Lucrezia Lupori (Kenshiro Abbe Prato)

70

1) Alessandra Prosdocimo (Judo Vittorio Veneto); 2) Carola Paissoni (Kumiai Torino); 3) Giorgia Stangherlin (Judo Riese Pio X) e Giorgia Novero (Centro Torino)

78

1) Melora Rosetta (Akiyama Settimo); 2) Daniela Vocolodi (Budokwai Firenze); 3) Giulia Zuliani (Villanova) e Ilaria Silveri (Banzai Cortina Roma)

+78

1) Eleonora Geri (Judo Incisa); 2) Debora Sala (Fortitudo 1903); 3) Federica Pinnelli (Kerinos Foggia) e Francesca Russo (Judo Lipari)

Società: 1) Centro Sportivo Torino, 30; 2) Banzai Cortina Roma, 28; 3) Akiyama Settimo, 22

Tricolori U21, doppio oro per Dojo Equipe e FFGG, ma vince l’Akiyama

Fidenza, 29 marzo 2014. Doppio oro a Fidenza per Dojo Equipe Bologna (Ares Zanella e Lorenzo Soverini) e Fiamme Gialle Roma (Alessandro De Luca e Andres Felipe Moreno) nella gara maschile del campionato italiano juniores. Ma il doppio exploit non è bastato per meritare il vertice della classifica per società, che ha visto l’Akiyama Settimo al primo posto con un oro (Manuel Lombardo), un argento (Alessandro Bergamo) e un bronzo (Christian Comotti) e l’Airon Judo 90 Furci Siculo al secondo, con l’identico score (Elios Manzi primo, Angelo Pantano secondo, Lorenzo Rigano terzo), mentre il Dojo Equipe Bologna si è dovuto accontentare della terza piazza e le Fiamme Gialle della quarta. Pubblico in estasi per il beniamino del Kyu Shin Do Kai Parma, Jacopo Cavalca, primo nei 66 kg ed applausi a scena aperta anche per Mattia Riva dell’Ok Imperia, neo campione nei 100 kg. Domenica si assegnano i titoli femminili.

55

1) Manuel Lombaro (Akiyama Settimo); 2) Angelo Pantano (Airon Judo 90 Furci Siculo); 3) Angelo Vilardo (Koizumi Scicli) e Emilio Verrucchi (Geesink Team)

60

1) Elios Manzi (Airon Judo 90 Furci Siculo); 2) Alessio Bruno (Fitness Club Nuova Florida); 3) Matteo Ballabio (Geesink Team) e Mario Petrosino (Star Judo Club)

66

1) Jacopo Cavalca (Kyu Shin Do Kai Parma); 2) Mattia Redaelli (Isao Okano Club 97); 3) Biagio Stefanelli (Nippon Club Napoli) e Matteo Medves (Dlf Yama Arashi Udine)

73

1) Alessandro De Luca (Fiamme Gialle Roma); 2) Leonardo Casaglia (Judo Grosseto); 3) Edoardo Bucci (Banzai Cortina Roma) e Gabriele Melegari (Kyu Shin Do Kai Parma)

81

1) Ares Zanella (Dojo Equipe Bologna); 2) Alessandro Bergamo (Akiyama Settimo); 3) Lorenzo Rigano (Airon Judo 90 Furci Siculo) e Ettore Guarnaccia (Ok Imperia)

90

1) Lorenzo Soverini (Dojo Equipe Bologna); 2) Davide Pozzi (Pol. Besanese); 3) Alessandro Valentini (Nobel Roma) e Christian Comotti (Akiyama Settimo)

100

1) Mattia Riva (Ok Imperia); 2) Luca Galbiati (Samurai Milano); 3) Claudio Pepoli (Preneste Castello) e Ciro Busto (Forza e Costanza Brescia)

+100

1) Andres Felipe Moreno (Fiamme Gialle Roma); 2) Alessandro Graziano (Team Romagna); 3) Nicola Becchetti (Kodokan Fratta) e Dario De Angelis (Nobel Roma)

Società: 1) Akiyama Settimo, 34; 2) Airon Judo 90 Furci Siculo, 28; 3) Dojo Equipe Bologna, 24

Ventidue atleti FVG a Fidenza per il Tricolore U21

Udine, 28 marzo 2014. Sono 528 gli atleti iscritti al campionato italiano juniores in programma sabato e domenica nel Palasport di Via Togliatti, 42 a Fidenza. Si tratta di 262 maschi e 266 femmine e per il Friuli Venezia Giulia sono ventidue gli atleti che hanno acquisito il titolo per inseguire il tricolore U21, diciotto attraverso le qualificazioni regionali e quattro promossi di diritto. Non tutti saranno effettivamente presenti, ma questo è l’elenco completo: David Cacitti (55, Villanova), Mirko Marcuz (60, Skorpion), Thomas Deponte (66, Ginnastica Triestina), Leonardo Puppini (66, Skorpion), Davide Toffoli (73, Villanova), Mattia Monsutti (73, Kuroki), David Mascarello (81, Dlf Yama Arashi), Federico Pastorelli (90, San Vito), Enrico Rigotti (+100, Kai Gradisca), Mariachiara Tedisco (44, Spartan), Eleonora Stanco (48, Dojo Sacile), Asha Bressan (52, Dojo Sacile), Martina Loiacono (52, Dlf Yama Arashi), Eugenia Lui (57, Dlf Yama Arashi), Laura Scano (63, Dlf Yama Arashi), Chiara Dominissini (70, Sport Team Udine), Cecilia Dolermo (70, Muggesana), Lucrezia Salvador (78, Dojo Sacile). Qualificati di diritto, Matteo Giormani (Ginnastica Triestina), Matteo Medves (Dlf Yama Arashi Udine), Giulia Zuliani (Villanova-Dojo Sacile), Soraya Luri Meret (Kuroki).

Il programma.

Maschile, sabato 29 marzo

Categorie: -60; -66, -73 kg, peso 8-9, gara a seguire

Categorie: -55; -81; -90; -100; +100 kg, peso 13-14, gara a seguire

Femminile, domenica 30 marzo

Categorie: -48, -52, -57, -63 kg, peso 8-9, gara a seguire

Categorie: -44, -70, -78, +78 kg, peso 10-11, gara a seguire

Don Antonio Raddi, a Udine c’è un “Don” primo dan

Udine, 27 marzo 2014. C’è, a Udine, un “Don” primo dan. Si tratta di Antonio Raddi, parroco cinquantanovenne delle parrocchie di S. Paolino d’Aquileia e Laipacco, cui è stata riconosciuta la cintura nera primo dan dal presidente della federazione italiana judo per l’attività promozionale svolta dal dinamico prelato. Per Don Raddi il judo è una passione coltivata fin dalla gioventù, quando a quattordici anni iniziò a praticarlo alla Fondazione Cini a Venezia. Era il 1969, ma nonostante il percorso di fede non ha mai dismesso il judogi, passando dallo Yama Arashi Marano Lagunare al Judo Club Cividale, dal Cus Udine al Tenri Judo Club, per approdare quindi al Dojo Judo Egocenter ed infine al Dojo Judo Udine dove, nel 2008, ha acquisito la cintura marrone. Ma all’allenamento in palestra, Don Raddi ha coniugato il judo anche promuovendolo fra i fedeli, organizzando manifestazioni nelle feste di paese dove si è trovato ad operare e, dal 2009, dei corsi di judo educativo per bambini negli oratori che hanno ottenuto riscontri di partecipazione ed entusiasmo. Iniziative che non sono sfuggite all’attenzione della federazione che, sensibilizzata dal tecnico del Dojo Udine, Maurizio Finotto, ha voluto premiare Don Antonio con la promozione a cintura nera primo dan. Ed appena è arrivato il diploma da Roma, il parroco non si è sottratto a posare, al termine dell’allenamento, assieme ad i suoi maestri, Ivan e Maurizio Finotto.

Ottant’anni sul tatami, tanti auguri Maestro Palmiro Gaio

Trieste, 25 marzo 2014. Affetto, stima, riconoscenza, gratitudine, sono queste le espressioni più ricorrenti nei messaggi di auguri indirizzati a Palmiro Gaio, Maestro Benemerito di judo, 7° dan, che ha compiuto l’ottantesimo compleanno. Nato a Roverchiara (Vr) il 25 marzo 1934 è entrato in Polizia nel 1955 dove si avvicinò al judo per non abbandonarlo mai più e nel 1961 arrivò a Trieste, da dove iniziò a promuovere e diffondere in città ed in tutta la regione quest’arte marziale, al tempo sconosciuta. Nel 1976 ha fondato il Judo Club Ken Otani, società oggi guidata dagli allievi che ha cresciuto nei decenni e che tuttora accompagna nelle scelte tecniche e di indirizzo. Una grandissima carriera sul tatami per Palmiro Gaio, in cui ha ottenuto riscontri e soddisfazioni prestigiose a tutti i livelli, da agonista, arbitro, Maestro e dirigente, ma la medaglia più bella di questi ottant’anni è proprio nella riconoscenza sincera ed affettuosa delle migliaia di judoka, genitori e appassionati, che in tutto questo tempo, non hanno mai smesso di ascoltarlo e di volergli bene.

Nella foto: in piedi da sinistra Umberto Fano, Ivana Gaio, Claudio Novajolli, Alessandro Kramar, Elpidio Crulci, Riccardo Stradi, Claudio Casini, Antonio Jesurum, Nevio Valle, Giusto Famà, Mario Gasperini, seduti: Sesio Famà, Paolo Fanni, Palmiro Gaio, Reanna Bonacci, la signora Michela.

Città di Tolmezzo, organizzatori soddisfatti

Comunicato Judo Tolmezzo del 23 marzo 2014. Palazzetto dello Sport di Tolmezzo riempito di VOGLIA DI JUDO in occasione della 32^ edizione del Trofeo internazionale di Judo “Città di Tolmezzo”, che si è svolto sabato 22 e domenica 23 marzo. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Tolmezzo, dalla Provincia di Udine, dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e dal Comitato Regionale del CONI, ha visto la partecipazione di 410 atleti provenienti da Austria, Belgio, Croazia, Italia, Slovacchia e Slovenia. L’A.S.D. Judo Club Tolmezzo, organizzatrice dell’evento in collaborazione con Fijlkam Fvg rappresentata in entrambe le giornate dal Vicepresidente Maria Grazia Perrucci, con 16 atleti si è classificata al 5° posto su 69 società con Azoto Alessandra 1^ classificata, De Giudici Elisa 2^, Biscosi Giorgia 1^, Moro Milena 3^, Corradina Davide 3°, Moia Federico 5°, Vuk Betty 2^, Arcaro Stefano, Doriguzzi Breatta Annalisa 5^, Zarabara Mattia 1°,  Benegiamo Chiara 3^, Mari Lara 5^, Martin Emanuele 5°, Travani Tomat Piero 3°, Venturini Luca e Zarabara James 3°. Nel corso delle due giornate di gara sono intervenuti il Sindaco della Città di Tolmezzo Dario Zearo, l’Assessore allo Sport Francesco Martini, il consigliere comunale Mauro Valentino Biscosi, Lino Not della Comunità Montana della Carnia, il Vice presidente del Centro Provinciale Libertas di Udine Stefano Secco ed il Consigliere Federale Stefano Stefanel. Grande la soddisfazione degli organizzatori nell’accogliere sul tatami carnico affezionati amici e nuove conoscenze come le squadre provenienti dalla Slovacchia e dal Belgio. RISULTATI COMPLETI

Tolmezzo 1 Tolmezzo 2 Tolmezzo 3 Tolmezzo 4

Città di Tolmezzo, i risultati della prima giornata

Udine, 23 marzo 2014. Classifiche e tabelloni di gara della prima giornata del 32° Trofeo Città di Tolmezzo, riservata alle classi Junior-Senior-Master femminile, Junior maschile e Senior-Master maschile.

48: 1) Maria Chiara Tedisco (Spartan)

52: 1) Daniela Monteleone (Dlf Yama Arashi); 2) Elisa Finotto (Dojo Udine); 3) Jenny Pisoni (Ginnastica Triestina); 4) Rebecca Panzani (Caldogno)

57: 1) Jessica Tosoratti (Dlf Yama Arashi); 2) Erica Maccari (Nuova Opide Padova); 3) Daniela Biffis (Ginnastica Triestina) e Laura Mastrotto (Montecchio)

63: 1) Giada Chioso (Yama Arashi Milano); 2) Cledis Baresi (Sen Shin Sarezzo); 3) Veronica Valesi (Team Judo Trieste)

70: 1) Alessandra Prosdocimo (Judo Vittorio Veneto); 2) Anja Gacnik (Sankaku Celje); 3) Ilaria Lunardo (Sport Team Udine) e Chiara Dominissini (Sport Team Udine)

78: 1) Urska Gracner (Sankaku Celje); 2) Klara Apotekar (Sankaku Celje)

Junior

55: 1) Emilio Verrucchi (Team Geesink); 2) David Cacitti (Villanova); 3) Vincenzo Daniel Monti (Team Geesink)

60: 1) Cristian Corsini (Judo Club Capelletti)

66: 1) Rok Plesnik (Sankaku Celje); 2) Tomas Misson (Dojo Udine); 3) Gianluca Tieppo (Kuroki) e Matteo Giormani (Ginnastica Triestina)

73: 1) Eric Mason (Sen Shin Sarezzo); 2) Luca Ceroi (Dojo Udine); 3) Davide Toffoli (Villanova) e Damiano Lunardo (Sport Team Udine)

81: 1) Andrea Zonta (Dojo Udine); 2) Michael Waldner (Union Ostirol); 3) Riccardo Pantè (Kuroki); 4) Matteo Ferrari (Kodokan Cesena)

100: 1) Ciro Busto (Judo Capelletti); 2) Micky Canzian (Judo Vittorio Veneto); 3) Andreaz Spiler (Sankaku Celje)

+100: 1) Lukas Grum (Sankaku Celje); 2) Darius Bozay (Arcadia Galanta)

Senior

60: 1) Boris Gubiani (Kuroki); 2) Emilio Verrucchi (Team Geesink); 3) Alessio Zanoni (Dojo Sacile) e Cristian Corsini (Judo Club Capelletti)

66: 1) Rok Plesnik (Sankaku Celje); 2) Luca Rosi (Forza e Costanza); 3) Gino Gianmarco Stefanel (Kuroki); 4) Furio Zuliani (Ken Otani Trieste)

73: 1) Eric Mason (Sen Shin Sarezzo); 2) Mariano D’Angelo (Judo Capelletti); 3) Marcello Tence (Team Judo Trieste) e Alessio Marini (Kuroki)

81: 1) Michael Zoffoli (Kodokan Cesena); 2) Matteo Solfrini (Kodokan Cesena); 3) Giacomo Fratti (Muggesana) e Zoltan Szelle (Arcadia Galanta)

90: 1) Paolo Silistrini (Forza e Costanza); 2) Stefano Mestroni (Team Judo Trieste); 3) Piero Travani Tomat (Tolmezzo) e Luca Castellari (Budosan)

100: 1) Andreaz Spiler (Sankaku Celje); 2) Gianluca Gustin (Ginnastica Triestina); 3) Ciro Busto (Judo Capelletti) e James Zarabara (Tolmezzo)

+100: 1) Pavel Gurghis (Judo Rho); 2) Darius Bozay (Arcadia Galanta); 3) Lukas Grum (Sankaku Celje) e Gabriele Corsani Scuz (Team Judo Trieste)

RISULTATI COMPLETI

Sosteniamo gli junior FVG ai Tricolori (una corriera per Fidenza)

Udine, 18 marzo 2014. Per seguire e sostenere gli atleti del Friuli Venezia Giulia a Fidenza in occasione del Campionato Italiano Juniores il settore Judo del Comitato Regionale, nel recepire alcune richieste in tal senso, è disponibile ad organizzare due viaggi in corriera per ogni singola giornata di gara, sabato 29 e domenica 30 marzo 2014. Il progetto andrà a buon fine qualora il numero delle adesioni sarà sufficiente a coprire i costi che, nel caso di assegnazione dei 50 posti disponibili, saranno di 35 euro cadauno. Orari di partenza e fermate di raccolta possono essere concordati.

Contatti e prenotazioni: fijlkamjudofvg@gmail.com

Certificazione della figura di Insegnante Tecnico a norma della Legge 4/2013 e conforme alle Direttive Europee

Ostia, 17 marzo 2014. La FIJLKAM ha avuto notizia della divulgazione e promozione da parte di un’organizzazione denominata “UPKL aisbl” di un  “Programma dei corsi di formazione anno 2014 per la figura di Educatore Sociale Sportivo EUROPEO/ Internazionale”, concernente attività formativa che viene definita “obbligatoria” da svolgersi per il conseguimento di una qualifica professionalizzante ricadente, in Italia, nell’alveo della Legge n. 4/2014 riguardante l’esercizio di attività professionali per categorie di soggetti non iscritte agli albi.

Nella documentazione divulgativa viene erroneamente indicata la qualificazione tecnica conseguita presso le Federazioni Sportive Nazionali, così come presso Enti di Promozione Sportiva ed altre tipologie non meglio identificabili di soggetti giuridici, quale una delle abilitazioni sufficienti per accedere ai “corsi” promossi da tale organizzazione.

Orbene, la FIJLKAM ha istituzionalmente lo scopo della formazione degli atleti e dei tecnici sotto il profilo tecnico – sportivo  e non professionale, essendo Federazione Sportiva dilettantistica. Si rammenta, a tal proposito, che in Italia lo Sport professionistico è disciplinato (anche per quanto riguarda i tecnici ed istruttori) dalla Legge n.91/1981 cui ogni cittadino italiano si deve attenere.

La FIJLKAM non ha avviato rapporti nè autorizzato in alcun modo tali attività corsistiche e si avvertono pertanto i tesserati FIJLKAM a porre attenzione sulla effettiva valenza e/o utilità di simile attività, da cui la FIJLKAM prende prudenzialmente le distanze, non avendole riconosciute a nessun titolo.

In particolare la suddetta organizzazione è stata invitata a non indicare nei “certificati” rilasciati  qualsiasi riferimento alla FIJLKAM, avvertendo che, in caso contrario, si agirà nelle opportune sedi a tutela dell’immagine del prestigio della stessa FIJLKAM.

Trofeo Villanova – Grand Prix di kata

Dopo il 31° Trofeo Villanova a Pordenone, seconda prova di Grand Prix di kata del 2014, si stanno delineando le classifiche che qualificheranno gli atleti ai Campionati Mondiali di Malaga. Nel Nage No Kata si confermano al comando Mauro Collini e Tommaso Rondinini (Judo Club Brisighella) che hanno preceduto i padroni di casa Alessandro Furchì e Michele Battorti (Polisportiva Villanova). Nel Katame No Kata, Andrea Fregnan e Stefano Moregola (Eurobody Portoviro) sono tornati alla vittoria, precedendo in una manciata di punti Valter Sella e Sergio Rizzi (Kata Club Piemonte) e Stefano Proietti e Alessandro Varazi (Ushishima Perugia): il Grand Prix è ancora molto aperto. Nel Kodokan Goshin Jutsu, Marika Sato e Alfredo Sacilotto (Kuroki Tarcento) vincono e guidano la classifica.  Nel Kime No Kata lo scontro è apertissimo, grazie alla vittoria a Pordenone della coppia Giacomo De Cerce – Pierluca Padovan (Takano Dojo Milano) e al secondo posto di Roberto Gabutti-Ezio Centolanze (Kata Club Piemonte): le due coppie guidano il Grand Prix a pari merito con Andrea Giani Contini e Giuseppe Destefano (Doshin Firenze). Nel Ju No Kata, da copione, successo di Alessandro Gavin-Giovanni Enriore (Kata Club Piemonte), che sono saldamente in testa al Grand Prix. L’appuntamento è a Tarcento, il 6 aprile, per il Torneo delle Regioni di kata. Risultati e classifiche nelle apposite sezioni del sito.