vai al vecchio sito

Month gennaio 2014

Elisa Marchiò a Sofia per il ranking mondiale, a Tarcento qualificazioni U18

Udine, 31 gennaio 2014. Impegno internazionale per la triestina Elisa Marchiò che, sabato e domenica sarà in gara sui tatami della Hall Arena Aremeec a Sofia per un’altra Continental Open. Con il quinto posto nei +78 kg ottenuto domenica scorsa nell’African Open a Casablanca, Elisa Marchiò ha guadagnato la 55ma posizione nel Ranking mondiale che, nella gara in Bulgaria, cercherà di migliorare ulteriormente. A Tarcento invece, è in programma domenica la gara di qualificazione per il campionato italiano cadetti (peso: 8-9) cui seguiranno anche il Gran premio Esordienti A (peso: 9.30-10.30) ed il Torneo delle Valli del Torre (peso: 11.30 EsB; peso: 14-15 Open).

Centodieci e lode nel Master Internazionale Universitario per la coppia Sist-Urbani

Trieste, 30 gennaio 2014. Un doppio centodieci e lode, è stata questa la votazione conseguita da Paola Sist e Ranieri Urbani, rispettivamente presidente e tecnico del Dojo Trieste. Le due tesi promosse con il massimo dei voti hanno coronato un corso di due anni valido per il Master Internazionale Universitario di primo livello “Teaching and Coaching Judo”, organizzato dalla FIJLKAM in collaborazione con la Facoltà di Medicina dell’Università di Tor Vergata e con il patrocinio dell’EJU (European Judo Union) e della Regione Lazio. “Exercise and oxidative stress: Meta-analysis of last decade results and experimental assessment of biomarkers in Judo athletes”, è il titolo della tesi di Urbani, mentre “Physical exercise and antioxidant assays: Urine assay on judo athletes and muscular cell cultures”, è quello scelto dalla Sist, ma entrambi gli studi aprono una nuova linea di ricerca universitaria in riferimento allo stress ossidativo degli sportivi, che è già stata finanziata peraltro dall’Università di Trieste. Paola Sist, 42 anni, 1° dan e Ranieri Urbani, 55, allenatore 2° dan, sono nati a Pordenone, ma vivono e lavorano all’Università di Trieste ed a Trieste promuovono la passione per il judo con l’attività del club che guidano e gestiscono, il Dojo Trieste. In questi due anni di corso hanno approfondito e studiato molti aspetti dell’allenamento nel judo assieme a Fabio Cappelletti ed i libici Nabil Al Alem e Nabil Taher, sotto la guida del Maestro Attilio Sacripanti e con le lezioni dei Maestri Alfredo Monti, Luigi Guido, Nicola Moraci, Bruno Carmeni.

2014 01 30 Master 1

Grand Prix di kata a Giaveno, ritorno d’oro per Sato-Sacilotto

Udine, 28 gennaio 2014. Sorprese a Giaveno nel primo Gran Prix Nazionale di kata del 2014, che ha visto 73 coppie in gara e la partecipazione di Francia, Svizzera, Giappone. Nel nage no kata, i Romagnoli Mauro Collini e Tommaso Rondinini (Judo Club Brighella) hanno vinto l’oro, mentre i favoriti Andrea Furchì e Michele Battorti (Polisportiva Villanova) si sono fermati al terzo posto. Vittoria a sorpresa anche nel katame no kata, dove Andrea Fregnan e Stefano Moregola (Eurobody Porto Viro), bronzo mondiale a Kyoto, sono stati superati da Stefano Proietti e Alessandro Varazi (Ushijima Perugia). Pronostici disattesi anche nel kime no kata, con l’ottima vittoria di Andrea Gianicontini e Giuseppe Destefano (Doshin Firenze), mentre i favoriti Giacomo De Cerce e Pierluca Padovan (Takano Dojo Milano) hanno chiuso al terzo posto. Alessandro Gavin e Giovanni Enriore (Fujiyama Dojo Sugiyama Torino) hanno invece vinto il ju no kata, superando la coppia giapponese Imadachi Atsuko – Yokohama Etsuko. Le nipponiche hanno poi vinto  sia il Koshiki no kata che l’Itsutsu no kata. Infine, ritorno alle gare vincente per Marika Sato e Alfredo Sacilotto (Judo Kuroki), che si sono aggiudicati il Kodokan goshin jitsu.

Classifiche:

Nage No Kata – 1° Mauro Collini – Tommaso Rondinini, 2° Edoardo e Luigi Rizzo, 3° Alessandro Furchì-Michele Battorti

Katame No Kata – 1° Stefano Proietti – Alessandro Varazi, 2° Andrea Fregnan – Stefano Moregola, 3° Micaela Costa – Andrea Sudetti

Kodokan Goshin Jutsu – 1° Marika Sato – Alfredo Sacilotto, 2° Marco Dotta – Marco Durigon, 3° Livio Grillo – Alberto Nota

Kime No kata – 1° Andrea Gianicontini – Giuseppe Destefano, 2° Roberto Gabutti – Ezio Centolanze, 3° Giacomo De Cerce – Pierluca Padovan

Ju No Kata – 1° Alessandro Gavin – Giovanni Enriore, 2° Imadachi Atsuko – Etsuko Yokoyama, 3° Antonio Mavilia – Marco Russo

Itsuzunu Kata – 1° Etsuko Yokoyama – Atsuko Ihadate; 2° Sergio Rizzi – Valter Sella, 3° Stefano Proietti – Alessandro varazi

Koshiki No Kata – 1° Etsuko Yokoyama – Atsuko Ihadate, 2° Gavino Piredda – Monica Piredda, 3° Antonino Saporito – Cristofer Fasolin

Risultati

Qualificazione Cadetti/e e Gran Premio Esordienti A

Udine, 27 gennaio 2014. Sono aperte le iscrizioni per le Qualificazioni Cadetti/e e per il Gran Premio Esordienti A che si svolgeranno il 02/02/2014 a Tarcento in concomitanza al Trofeo Valli del Torre. Si ricorda che sono qualificati di diritto gli atleti/e medagliati/e nel 2013 anche se cambiano classe. Inoltre per i maschi è introdotta la qualificazione tramite Ranking List (che verrà aggiornata nei prossimi giorni), secondo quanto indicato nel PAAF art. 18.
– le iscrizioni on-line so accessibili al seguente link: CLIC 1
– il PAAF 2014 è scaricabile al seguente link:  CLIC 2

Il 19° Trofeo Alpe Adria è dell’Akiyama Settimo

Lignano, 26 gennaio 2014. L’Akiyama Settimo si è aggiudicato il 19° Trofeo Alpe Adria che si è disputato a Lignano con la partecipazione di settecentosettantadue atleti da otto nazioni. Nella gara riservata alla classe juniores il team torinese ha incassato un altro primo, due secondi ed un terzo posto, salendo a quota settanta nella classifica per società, precedendo l’eccellente Azerbaijan che con sette cadetti che hanno gareggiato anche fra gli junior (dove hanno conquistato un primo, un secondo ed un terzo posto) ha totalizzato 58 punti. Terzi gli austriaci del Wimpassing (44) e, subito dietro, Mestre 2001 e Banzai Cortina Roma (42).

Classifiche U21

MASCHILE

55: 1) Angelo Pantano (Airon Judo 90 Furci Siculo); 2) Natig Gurbanli (Azerbaijan); 3) Lorenz Wildner (Creativ Graz) e Emilio Verucchi (Geesink Team)

60: 1) Nicolò Piredda (Judo Teiko); 2) Giacomo Pertile (Equipe Feltre 2007); 3) Dimitri Spagnulo (Judo Vittorio Veneto) e Gabriele Bossettini (Koizumi Scicli)

66: 1) Lukas Reiter (Wimpassing, Aut); 2) Jacopo Cavalca (Kyu Shin Do Kai Parma); 3) Matteo Medves (Dlf Yama Arashi Udine) e Gabriele Mancioppi (Pro Recco Judo)

73: 1) Alessandro De Luca (Fiamme Gialle); 2) Riccardo Corno (Akiyama Settimo); 3) Davide Ripandelli (Preneste Castello) e Hidayat Heidarov (Azerbaijan)

81: 1) Ares Zanella (Dojo Equipe Bologna); 2) Paolo Persoglia (San Marino); 3) Ilario Cavallera (Centro Sportivo Torino) e Alessandro Bergamo (Akiyama Settimo)

90: 1) Davide Pozzi (Besanese); 2) Lorenzo Soverini (Dojo Equipe Bologna); 3) Gianluca Ghidini (Isao Okano Club 97) e Lorenzo Todini (Kodokan S.Angelo)

100: 1) Mattia Riva (Judo Imperia); 2) Claudio Pepoli (Judo Preneste); 3) Mirco Diana (Dojo Equipe Bologna) e Tiziano Di Federico (Judo Club Tor Lupara)

+100: 1) Nicolas Damico (As Centro); 2) Andres Felipe Moreno (Fiamme Gialle); 3) Alessandro Graziano (Team Romagna) e Nicola Becchetti (Kodokan Fratta)

FEMMINILE

44: 1) Elisa Adrasti (Amici dello Sport); 2) Desirè Rossetto (Akiyama Settimo); 3) Elisa Guiso (Karalis Judo) e Chiara Colbacchini (Mestre 2001)

48: 1) Leyla Aliyeva (Azerbaijan); 2) Valentina Tomaselli (Mestre 2001); 3) Annarita Campese (Olimpic Center Napoli) e Alessia Roma (Judo Kyai Ostuni)

52: 1) Nicole Herbst (Creativ Graz); 2) Francesca Giorda (Centro Sportivo Torino); 3) Rebecca Lera (Geesink Team) e Samanta Fiandino (Judo Cuneo)

57: 1) Fabiola Roma (Cs Esercito); 2) Miriam Boi (Fitness Club Nuova Florida); 3) Lorena Giorda (Centro Sportivo Torino) e Francesca Posocco (Kodokan Vittorio Veneto)

63: 1) Simona Abate (Yama Arashi Messina); 2) Martina Greci (Banzai Cortina); 3) Cecilia Calvigioni (Judo Club Urbisaglia) e Eleonora Ghetti (Mestre 2001)

70: 1) Giorgia Stangherlin (Judo Riese Pio X); 2) Carola Paissoni (Judo Kumiai); 3) Ilaria Silveri (Banzai Cortina) e Giorgia Novero (As Centro)

78: 1) Melora Rosetta (Akiyama Settimo); 2) Giulia Zuliani (Villanova); 3) Irene Crema (Cus Parma) e Valentina Gaggero (Budo Semmon Gakko)

+78: 1) Eleonora Geri (Judo Incisa); 2) Irene Peretti (Judo Le Sorgive); 3) Francesca Russo (Judo Lipari) e Debora Sala (Fortitudo 1903 Reggio Calabria)

Cinque medaglie FVG nell’Alpe Adria U18, Soraya Luri Meret è d’oro

Lignano, 25 gennaio 2014. Una medaglia d’oro con Soraya Luri Meret (Kuroki Tarcento), una d’argento con Francesca Roitero (Skorpion Pordenone) e tre di bronzo con Jacopo Feruglio (Shimai Dojo Fagagna), Denise Lorenzoni (Ginnastica Triestina) e Marta Palombini (Muggesana) hanno reso particolarmente brillante per il Friuli Venezia Giulia la prima giornata del 19° Trofeo Alpe Adria a Lignano. Nove le nazioni rappresentate e quattrocentottantuno gli atleti della sola classe cadetti a darsi battaglia sui tatami nel Palagetur, cui seguiranno altri quattrocento juniores domenica, ma i portacolori del Friuli Venezia Giulia hanno saputo meritarsi il primo posto sul podio dei 70 kg con la Luri Meret, il secondo nei +70 kg con la Roitero ed il terzo con Feruglio nei 66 kg, Lorenzoni nei 52 kg e Palombini nei 63 kg, cui si aggiungono ben quattro quinti posti, Giada Medves (Dlf Yama Arashi Udine) nei 57 kg, Mariasole Momentè (Azzanese) nei 63 kg, Elisa Forte (Azzanese) nei 70 kg ed Alessia Ovsec (Muggesana) nei +70 kg. La classifica per società dopo la prima giornata trova al primo posto l’Akiyama Settimo Torinese (36 punti), davanti al Wimpassing (Aut) ed all’Azerbaijan che, con sette atleti, ha maturato un primo, un secondo, un terzo ed un quinto posto.

MASCHILE

46: 1) Francesco Nasti (Gymnagar Futura Napoli); 2) Simone Napoli (Airon Judo 90 Furci Siculo); 3) Mattia Martelloni (Judo Piombino) e Liborio Basiricò (Bushido Judo Trapani)

50: 1) Andrea Carlino (Akiyama Settimo); 2) Gabriele Greco (Yama Arashi Messina); 3) Nicolò Malara (As Centro) e Mehdi Asgarov (Azerbaijan)

55: 1) Manuel Lombardo (Akiyama Settimo); 2) Natig Gurbanli (Azerbaijan); 3) Angelo Pantano (Airon Judo 90) e Gabriele Grimaldi (Sport e Movimento Santena)

60: 1) Gabriele Bossettini (Koizumi Scicli); 2) Marco Di Capua (Nippon Napoli); 3) Giovanni Esposito (Nippon Napoli) e Martin Morgenbesser (Wimpassing)

66: 1) Hidayat Heydarov (Azerbaijan); 2) Gabriele Sulli (Judo Frusinate); 3) Jacopo Feruglio (Shimai Dojo Fagagna) e Ivo Jurkovic (Siska Lubiana)

73: 1) Leonardo Casaglia (Judo Grosseto); 2) Andrea Fusco (Nippon Napoli); 3) Matteo Rasini (Judo Le Sorgive) e Salvatore D’Arco (Star Judo Club Napoli)

81: 1) Francesco Blasi (Judo Kyai Ostuni); 2) Stefano Berbatti (Akiyama Settimo); 3) Josip Garasic (Judo Klub Samobor) e Emanuele Buzzacarin (Cus Siena)

90: 1) Dino Prepelic (Impol Lubiana); 2) Massimo Mancini (Kodokan Samurai Spello); 3) Cristiano Vegliato (Judo Club Roma) e Jacopo Mencarelli (Judo Grosseto)

+90: 1) Alessandro Graziano (Team Romagna); 2) Marco Truffo (Sport e Movimento Santena); 3) Luca Villanova (Sports Team Treviso) e Omar Insinga (Kodokan Vittorio Veneto)

FEMMINILE

40: 1) Melanie Tinkhauser (Judo San Lorenzo)

44: 1) Annarita Campese (Olimpic Center Napoli); 2) Sofia Petito (Kodokan Cosenza); 3) Michela Fiorini (Centro Sportivo Torino) e Elisa Guiso (Judo Karalis)

48: 1) Martina Scisciola (Olimpic Center Napoli); 2) Martina Zamponi (Cus Padova); 3) Pamela Neubauer (Creativ Graz) e Simona Pollera (Banzai Cortina Roma)

52: 1) Anna Haberl (Wimpassing); 2) Tihea Topolovec (Judo Klub Samobor); 3) Irene Boccia (Cassa Risparmio Asti) e Denise Lorenzoni (Ginnastica Triestina)

57: 1) Beatrice Ranzato (Judo Mestre 2001); 2) Anna Fortunio (Fortitudo 1903 Reggio Calabria); 3) Katharina Fabian (Wat Stadlau) e Asimina Theodorakis (Wat Stadlau)

63: 1) Michaela Polleres (Wimpassing); 2) Chiara Cacchione (Banzai Cortina Roma); 3) Chiara Lisoni (Kyu Shin Do Kai Parma) e Marta Palombini (Us Muggesana)

70: 1) Soraya Luri Meret (Kuroki Tarcento); 2) Lara Paar (Jc Wimpassing); 3) Eleonora Ghetti (Judo Mestre 2001) e Dora Bogovic (Judo Klub Samobor)

+70: 1) Annalisa Calagreti (Judo Tifernate); 2) Francesca Roitero (Skorpion Pordenone); 3) Alexia Girardini (Equipe Feltre 2007) e Amy Cauduro (Sports Team Treviso)

Mille atleti da nove nazioni a Lignano per il 19° Trofeo Alpe Adria

Udine, 23 gennaio 2014. Sono novecentosessantatre gli atleti, duecentotrentuno i club, nove le nazioni che sabato e domenica si daranno battaglia sui tatami nel Palagetur a Lignano per la diciannovesima edizione del Trofeo internazionale Alpe Adria di judo. Questi i numeri che sono stati annunciati dagli organizzatori del Dlf Yama Arashi Udine in occasione della conferenza stampa ospitata nel Salone del Popolo di Palazzo D’Aronco alla presenza degli assessori allo sport Raffaella Basana per il comune di Udine e Beppino Govetto per la Provincia, del Delegato del Coni Point di Udine Silvano Parpinel e del capodelegazione della nazionale cadetti dell’Azerbaijan, Rashad Mammadov, che guida sei atleti di cui due sono campioni d’Europa ed una vicecampionessa del mondo. “Dietro ad una manifestazione di questo livello che raduna quasi mille atleti con le sole classi giovanili cadetti e juniores – ha detto Raffaella Basana – c’è l’enorme lavoro che il Dlf Yama Arashi affianca ai mille e più partecipanti al recentissimo Winter Camp, che merita plauso e sostegno”. L’occasione per l’applauso è stata offerta dalla premiazione a sorpresa per Luciano Lovato, presidente dello Yama Arashi dal 1980, cui Silvano Parpinel assieme a Marcello Zoratti, presidente Ansmes, hanno virtualmente consegnato la Stella di bronzo del Coni al merito sportivo, in quanto alla cerimonia ufficiale (posticipata al 1° febbraio) non potrà essere presente per la concomitanza con l’assemblea elettiva straordinaria Fijlkam. Applausi anche per Lorenzo Bagnoli, testimonial di questo Alpe Adria, che con la sua storia di campione fermato da un problema cardiaco al pari di Lilian Thuram, ha saputo rigenerarsi interpretando splendidamente lo slogan del torneo “Be new in your judo”. “Sabato e domenica ci sono alcuni atleti del Friuli Venezia Giulia”, ha detto il consigliere Fijlkam Stefano Stefanel, “che sono in grado di salire sul podio, certamente non tutti, considerato l’alto livello della gara”. Sono intervenuti anche il direttore di Getur Villaggi, Furio Cepile, il Vicepresidente Judo Fvg, Maria Grazia Perrucci, Lorenzo Bagnoli ed il GM dell’APU, Davide Micalich. L’orgoglio FVG sarà difeso da ottanta atleti in rappresentanza di quindici club, con la provincia di Udine a fare la parte del leone (7 club, 45 atleti), quindi Pordenone (5 club, 23 atleti) e Trieste (3 club, 13 atleti), ma i conti si fanno sempre alla fine.

Friuli Venezia Giulia in trasferta con quindici UdG

Udine, 17 gennaio 2014. Quindici Ufficiali di gara del Friuli Venezia Giulia sono in trasferta nel fine settimana di sabato 18 e domenica 19 gennaio. Nel Centro Olimpico a Ostia c’è il Seminario Nazionale degli Ufficiali di Gara ed alle due giornate di lavori sono stati invitati il Commissario Regionale Ufficiali di Gara e Coordinatore Nazionale dei Presidenti di Giuria, Elisabetta Fratini e gli arbitri Gianluigi Pugnetti, Alberto Stefanel, Davide Mauri, mentre domenica 19 presteranno servizio a Lavis, nel 7° Trofeo Judo Lavis i PdG Nicole Bianco Momesso e Fabiola De Nardi e gli arbitri Mirco Bianco Momesso, Massimo Bortolin, Tiziano Tieppo, Fabio Maman, Roberto Bros ed a Modena, nel 3° Trofeo Città di Modena Gaetano Calabrò, Mirko Tambozzo, Lorenzo Bagnoli, Alessandro Cugini.

Sedici medaglie d’oro al collo degli atleti FVG nel 6° Trofeo Shimai a Ciconicco

Udine, 12 gennaio 2014. Sedici medaglie d’oro sono andate al collo degli atleti del Friuli Venezia Giulia a Ciconicco in occasione della sesta edizione del Trofeo Shimai, manifestazione organizzata dallo Shimai Dojo Fagagna e riservata agli Under 13 ed Under 15 con la partecipazione di centosettantasette atleti da 28 club di Friuli Venezia Giulia, Veneto, Austria e Slovenia. È stato un buon inizio del 2014 dunque per le società FVG che hanno meritato sedici primi posti con atleti di dieci società diverse. La classifica per società è stata vinta dal Judo Vittorio Veneto con 86 punti, secondo il Dlf Yama Arashi Udine (82), terza la Ginnastica Triestina (56), ma altre cinque si sono piazzate fra le prime dieci, Villanova (quinto), Skorpion (settimo), Tolmezzo (ottavo), Sport Team Udine (nono), Muggesana (decima). Nove i primi posti FVG fra gli under 13 con Marco Corte (Ginnastica Triestina), Diego Mortal (Dlf Yama Arashi), Lorenzo Palombini (Muggesana), Axel Andrijczuk (Villanova), Mirco Moretto (Skorpion), Emanuele Zomero (Fenati), Giorgia Biscosi (Tolmezzo), Giulia Boscaia (Tamai) e Gaia Fattori (Sport Team). Altri sette primi posti sono arrivati dagli under 15 con Riccardo Lagni (Skorpion), Alex Londero (Kuroki), Kenny Bedel (Villanova), Roberto Gurnari (Fenati), Arianna Stacco (Dlf Yama Arashi), Betty Vuk e Mattia Zarabara (Tolmezzo). Il presidente e responsabile tecnico dello Shimai Dojo, Nicola Di Fant è soddisfatto: “per una partecipazione adeguata a quest’impianto e per questa fascia d’età, che in ogni caso si è potuta confrontare con diversi atleti da fuori regione. Oltre l’aspetto tecnico però, sono soddisfatto anche per la squadra dei volontari dello Shimai, che è sempre attenta, coesa e disponibile”.

Risultati e classifiche

Sabato a Tarcento per la Coppa Friuli, domenica a Ciconicco il Trofeo Shimai

Udine, 10 gennaio 2014. Stagione agonistica al via con la Coppa Friuli, in programma sabato 11 a Tarcento e con la sesta edizione del Trofeo Shimai, che si svolgerà domenica 12 gennaio nel Palazzetto dello Sport a Ciconicco di Fagagna.

Pre-iscritti Trofeo Shimai