vai al vecchio sito

Day 2 ottobre 2013

Resoconto del 116° Consiglio Federale

Ostia, 2 ottobre 2013. Si è svolto venerdì 27 settembre 2013, presso il Centro Olimpico Federale di Ostia, il 116° Consiglio Federale. Tra i principali temi condivisi nel corso dei lavori, il Centro Olimpico Federale, il Museo degli Sport di Combattimento, il Progetto Sport a Scuola FIJLKAM, l’attività delle Squadre Nazionali e le novità sul Tesseramento 2014. Il Presidente Federale ha iniziato le proprie comunicazioni informando il Consiglio sugli ultimi aggiornamenti riguardanti il Centro Olimpico Federale di Ostia. Infatti, oltre ad aver prolungato, fino al 31 dicembre 2054, la concessione con il Comune di Roma della superficie su cui insiste l’Impianto Federale, la Federazione ha partecipato anche al nuovo bando per il finanziamento degli interventi di messa a norma degli impianti sportivi, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nell’ambito di questo nuovo progetto, le opere previste hanno riguardato principalmente il PalaFIJLKAM ed, in particolar modo, il rifacimento della copertura e l’adeguamento alle nuove misure di sicurezza.

Passando al Museo degli Sport di Combattimento, che rappresenta una realtà sempre più consolidata sul territorio, è stato illustrato il programma della nuova Mostra d’Arte “Roma: il fascino dell’eterno” che sarà allestita, grazie alla collaborazione dell’arch. Livio Toschi, nel periodo ottobre 2013 – marzo 2014. Durante tale Mostra saranno previsti anche incontri con gli Artisti, spettacoli teatrali, letture di poesie romanesche, proiezioni di filmati su Arte e Sport, presentazione di libri e pubblicazioni e premiazioni di Artisti ed Atleti.

Il Consiglio Federale ha, inoltre, ribadito la necessità di implementare ulteriormente il Progetto Sport a Scuola FIJLKAM e l’attività giovanile per la più efficace promozione delle nostre discipline. Pertanto, per favorire la più ampia diffusione verso le Scuole e le Società Sportive in merito a tale tematica, è stato stabilito di dare alla stampa il nuovo Manuale sul Progetto Sport a Scuola ed il nuovo Manuale dell’Attività Giovanile per i Club, dopo essere stati opportunamente uniformati da un punto di vista grafico per quanto concerne le parti specifiche. Inoltre, relativamente alla Scuola dell’Infanzia, partirà presso un Istituto Comprensivo di Fiumicino il primo progetto pilota per lo sviluppo dell’intelligenza motoria, grazie alla pratica delle attività ludico-motorie delle nostre discipline.

Il Consiglio Federale ha poi effettuato una disamina dei risultati ottenuti dalla nostre Rappresentative Nazionali nelle massime competizioni continentali e mondiali, tenuto conto della criticità dell’anno in corso, che ha rappresentato un periodo di transizione con l’insediamento di Staff Tecnici rinnovati ed un completo ricambio generazionale delle Squadre Nazionali. Mentre il Karate, con gli Europei disputati lo scorso maggio a Budapest ha confermato l’Italia tra le nazioni leader, il Judo e la Lotta, nelle recenti edizioni delle rispettive rassegne iridate di Rio de Janeiro e Budapest, pur non raccogliendo risultati eclatanti, hanno dato, comunque, segnali confortanti in termini di impegno ed atteggiamento agonistico, considerata anche la giovane età degli Atleti, alcuni dei quali alla loro prima esperienza in gare di questo livello. Ed a proposito di giovani, il Consiglio ha espresso viva soddisfazione per le medaglie vinte dai nostri giovani judoka ai Campionati Europei Juniores di Sarajevo, tra cui va evidenziato il brillante Oro conseguito da Odette Giuffrida, e per il prestigioso Bronzo conquistato dalla nostra Dalma Caneva ai Campionati Mondiali Juniores di Lotta a Sofia. Risultati che confermano la validità dell’impostazione assunta dalle Direzioni Tecniche Nazionali, orientate a selezionare squadre ridotte ma competitive ed a puntare anche sui nostri migliori giovani. In quest’ottica il Consiglio ha espresso con chiarezza il concetto che, nel rispetto del ruolo e dell’autonomia decisionale dei Direttori Tecnici, non sarà automatico che i vincitori dei Campionati Italiani prendano parte di diritto alle competizioni internazionali, ma solo quelli giudicati competitivi dagli Staff Tecnici.

Ribadendo il ruolo centrale della formazione, inoltre, il Consiglio ha affidato alla Scuola Nazionale l’organizzazione entro fine anno di un Corso specifico sulla programmazione degli allenamenti dedicato ai componenti degli Staff Tecnici Nazionali. Particolare attenzione è stata dedicata anche al tema del tesseramento per individuare alcune strategie che possano incentivare l’aumento dei tesserati, soprattutto nella classe Preagonisti. In tal senso, il Consiglio Federale ha stabilito le seguenti novità per il Tesseramento 2014, che saranno divulgate successivamente nel dettaglio con apposito Comunicato:

  • La Licenza Federale diventa facoltativa per gli Atleti Preagonisti, mentre rimane obbligatoria per gli Atleti Agonisti e Non Agonisti.
  • Sono state modificate le seguenti quote di tesseramento, rispetto al 2013:

o Tesseramento Atleti Preagonisti – € 8,00.

o Tesseramento Atleti Agonisti e Non Agonisti – € 15,00.

o Tesseramento Dirigenti – € 15,00.

o Tesseramento Ufficiali di Gara – € 15,00.

Le altre quote rimangono, ovviamente, invariate rispetto al 2013.

  • Saranno incentivate le Società Sportive che avranno il maggior numero di tesserati attraverso una riduzione progressiva della quota di affiliazione in base al superamento delle seguenti soglie di tesserati:

o N° tesserati inferiore o uguale a 100 – quota affiliazione € 150,00;

o N° tesserati compreso tra 101 e 200 – quota affiliazione € 100,00;

o N° tesserati maggiore di 200 – quota affiliazione € 50,00.

Le modalità tecnico-amministrative per la suddetta riduzione della quota di affiliazione saranno illustrate dettagliatamente nell’apposito Comunicato.

  • Verrà fatta richiesta dalla Federazione, attraverso gli opportuni iter procedurali con la Federazione Medico Sportiva ed il CONI, per l’abbassamento dell’età del primo tesseramento da 5 a 4 anni.

Il Consiglio Federale, infine, essendo in scadenza al 31 dicembre 2013 l’attuale Polizza Assicurativa Federale, ha indetto una nuova gara d’appalto europea per l’affidamento dei servizi assicurativi della Federazione, che recepiranno le novità riportate nel Decreto Legge del 3 novembre 2010, riguardanti principalmente l’utilizzo della nuova tabella lesioni in sostituzione della precedente tabella infortuni.