vai al vecchio sito

Day 11 agosto 2013

Mondiali cadetti a Miami, fuori Carminucci e Prosdocimo

Miami, 10 agosto 2013. Terza giornata ai campionati del mondo cadetti a Miami ed è il Canada a far notizia, conquistando con Louis Krieber Gagnon (81) il primo titolo maschile fra i cadetti. Jessica Klimkait (52) aveva fatto cosa analoga la giornata precedente e con queste due medaglie d’oro il paese nord-americano è secondo nel medagliere dietro il Giappone, che deve accontentarsi di un secondo ed un terzo posto, peraltro nella stessa categoria (57). Tutte europee le altre tredici medaglie assegnate nella terza giornata, con oro a Germania (Jennifer Schwille, 57), Ungheria (Szabina Gercsak, 63) e Russia (Zaur Ramazanov, 73).  Le gare nei 63 kg di Chiara Carminucci ed Alessandra Prosdocimo si sono fermate troppo presto, con la serba Tea Tintor per la campionessa europea 2012 e portacolori del Judo Vittorio Veneto e dallo shime waza della slovena Patricija Brolih per la toscana del Cus Siena, che al primo turno aveva regolato con bella autorità Baasanjargal Bayarbat (Mgl). Domenica ultime medaglie in palio nel Doral Legends Ballroom per le categorie 70 e +70 kg, 90 e +90 kg senza azzurri in gara.

Classifiche.

-57 kg

1. SCHWILLE, Jennifer (GER)

2. MURAKAMI, Kanna (JPN)

3. TATSUKAWA, Rina (JPN)

3. HARACHI, Sarah (FRA)

5. DE BY, Gaby (NED)

5. BITENCOURT, Gabriela (BRA)

7. DOBRE, Stefania Adelina (ROU)

7. STANGAR, Anja (SLO)

-63 kg

1. GERCSAK, Szabina (HUN)

2. PREVOT, Ines (FRA)

3. MULLENBERG, Lisa (NED)

3. PIOVESANA, Lubjana (GBR)

5. TINTOR, Tea (SRB)

5. DROZDOVA, Liudmyla (UKR)

7. OLARTE, Marina (FRA)

7. BROLIH, Patricija (SLO)

-73 kg

1. RAMAZANOV, Zaur (RUS)

2. KIRAKOZASHVILI, Tamazi (GEO)

3. GODIZOV, Ruslan (RUS)

3. MILIC, Arso (MNE)

5. BAKKER, Kevin (NED)

5. KOVAC, Lovro (CRO)

7. MAJDOV, Nemanja (SRB)

7. RASOULI, Sobhan (IRI)

-81 kg

1. KRIEBER GAGNON, Louis (CAN)

2. DE WIT, Frank (NED)

3. IGOLNIKOV, Mikhail (RUS)

3. BUBANJA, Marko (AUT)

5. TEPKAEV, Turpal (RUS)

5. VARDI, Idan (ISR)

7. MATIJASS, Martin (GER)

7. DRUZETA, Dominik (CRO)

Giovani e amatori, cambia la legge sui certificati

TRIESTE, 11 agosto 2013. Con il passaggio al Senato e la definitiva approvazione alla Camera avvenuta venerdì della “legge del Fare”, è stato anche annullato l’obbligo dell’esame dell’elettrocardiogramma per la pratica ludico-motoria giovanile e amatoriale. La lagge deve solo più essere pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, il che avverrà fra una decina di giorni dopo la firma del Presidente della Repubblica, per essere operativa. Questo il testo: «A fine di salvaguardare la salute dei cittadini promuovendo la pratica sportiva, per non gravare cittadini e Serivzio Sanitario Nazionale di ulteriori e onerosi accertamenti e certificazioni, è soppresso l’obbligo di certificazione per l’attività ludico -motoria, giovanile e amatoriale. (…) Rimane l’obbligo di certificazione presso il medico o pediatra di base per l’attività sportiva non agonistica. Sono i medici o i pediatri di base attualmente a stabilire dopo anamnesi e visita se i pazienti necessitano di ulteriori accertamenti come l’elettrocardiogramma». A dare notizia della nuova norma di legge è il presidente regionale del Coni e pa«rlamentare Pd Giorgio Brandolin che ha tempestivamente avvisato tutte le Federazioni sportive: «Certo di aver fatto cosa dovuta, e ribadendo quindi la non obbligatorietà dell’esame dell’elettrocardiogramma nell’attività ludico motoria giovanile e amatoriale, si invitano le Federazioni – scrive Brandolin nella nota – a darne massima divulgazione al fine di evitare costi e aggravi alle nostre società sportive in quanto tale obbligo sarà, fra una decina di giorni, non più necessario».

– Vedi in Rassegna Stampa