vai al vecchio sito

Day 9 agosto 2013

Argento iridato a Miami per il diciassettenne Elios Manzi

Miami, 8 agosto 2013. Elios Manzi ha conquistato la medaglia d’argento dei 55 kg nella prima giornata del campionato del mondo a Miami. Ormai abituato ad affrontare le gare da testa di serie n. 1, anche a Miami il diciassettenne dell’Airon Furci Siculo ha confermato di valere questa posizione e con grande attenzione e misura ha affrontato nell’ordine Shahen Abaghyan (Arm), Zhaksybek Zhenisbek (Kaz), Tornjke Tsikadoea (Ned) e Peter Miles (Gbr), guadagnandosi un posto nella finale iridata per la seconda volta nei due mondiali disputati. Di fronte a Bauyrzhan Zhauyntayev (Kaz), l’azzurro non ha cambiato registro ed uno shido attribuito al kazako per falso attacco è stato il margine di vantaggio per Manzi fino a 9 secondi dal termine. Ma una passività all’azzurro ed una seconda dopo 44 secondi di golden score hanno ribaltato la situazione ed assegnato il titolo a Zhauyntayev. È comprensibile il disappunto di Elios Manzi, che nemmeno sul podio ha ritrovato il sorriso, ma con questa medaglia d’argento completa un incredibile palmares da cadetto, in cui ha praticamente ripetuto nel 2013 i risultati eccezionali del 2011 pur cambiando categoria. 2011 nei 50 kg: oro agli europei (Cottonera), argento all’EYOF (Trabzon) ed ai mondiali (Kiev); 2013 nei 55 kg: oro agli europei (Tallinn), bronzo all’EYOF (Utrecht), argento ai mondiali (Miami). Il mondiale di Andrea Carlino nei 50 kg, si è fermato subito di fronte al belga Jorre Verstraeten, poi sul podio al terzo posto. Il Giappone si è aggiudicato i due titoli femminili con Honoka Yamauchi (40) e Mari Suzuki (44) esprimendo un’impressionante superiorità in ne waza, mentre l’oro nei 50 kg è andato al collo di Natig Gurbanli (Aze). Nel programma di venerdì altri quattro titoli iridiati con -48kg, -52kg femminili e -60kg, -66kg maschili, si inizia alle 10 (16 italiane), final block alle 17 (23 italiane). Non ci sono azzurri in gara. Classifiche.

-40 kg

1. YAMAUCHI, Honoka JPN

2. ALIYEVA, Leyla AZE

3. RODRIGUES, Juliana BRA

3. TSVETANOVA, Tsvetelina BUL

5. NORDER, Aniek NED

5. SAIYN, Adiya KAZ

7. GILLY, Marine FRA

7. QUIZHPI, Pamela ECU

-44 kg

1. SUZUKI, Mari JPN

2. MIHALOVITS, Kincso HUN

3. STANGAR, Marusa SLO

3. TURCHEVA, Anastasya RUS

5. KIM, Jaeryeong KOR

5. SORIANO, Estefania DOM

7. CAKMAKLI, Melisa TUR

7. KONDO, Thais BRA

-50 kg

1. GURBANLI, Natig AZE

2. BEGLARASHVILI, Robinzon GEO

3. BAYARAA, Amartuvshin MGL

3. VERSTRAETEN, Jorre BEL

5. NAGLIASHVILI, Tornike GEO

5. UMEKITA, Wataru JPN

7. ABREU, Brian USA

7. SEILKHAN, Kanat KAZ

-55 kg

1. ZHAUYNTAYEV, Bauyrzhan KAZ

2. MANZI, Elios ITA

3. MILES, Peter GBR

3. TSJKADOEA, Tornike NED

5. ARKHOZASHVILI, Erekle GEO

5. DIAZ, Adonis USA

7. NURILLAYEV, Kemran UZB

7. REBAHI, Salim ALG