vai al vecchio sito

Day 12 maggio 2013

Bagnoli primo nell’European Cup Senior a Londra, settima Marchiò

Udine, 12 maggio 2013. Oro a Londra per Lorenzo Bagnoli, che si è classificato al primo posto dei 90 kg nel London British Open, prestigioso torneo classificato Top Ranking nel circuito European Cup Senior e che ha registrato la partecipazione di 324 atleti da 27 nazioni. Lorenzo Bagnoli ha superato l’inglese Nicholi Daley con un ippon di tani otoshi e nell’incontro successivo Gary Hall. Semifinale con Michael Horley, reduce dalla vittoria sul forte tedesco Aaron Hildebrand, con un waza ari per parte, ma con tre sanzioni all’inglese rispetto alle due inflitte all’udinese, che è approdato così in finale con l’altro azzurro in gara, il ventunenne Fabio Miranda. Un bis della finale agli Assoluti a Catania con Bagnoli nuovamente sul podio più alto. Settimo posto invece per Elisa Marchiò nei +78 kg, che si è trovata subito di fronte a Sarah Adlington, la forte britannica poi approdata in finale. Nei recuperi, la polacca Joanna Jaworska è stata poi letteralmente travolta dalla Marchiò, che ha chiuso il match per ippon dopo aver marcato anche waza ari ed aver costretto l’avversaria a tre sanzioni, ma l’irruenza della triestina si è spenta nuovamente di fronte ad un’altra britannica, in questo caso Rebecca Telfer, che ci ha messo un minuto e mezzo per fermarla nella rincorsa alla medaglia di bronzo.

Secondo posto di Anna Bartole ai British Open a Londra

Londra, 11 maggio 2013. La triestina Anna Bartole ha conquistato la medaglia d’argento dei 48 kg al London British Open, gara Top Ranking del circuito European Cup Senior. Con 27 nazioni e 324 atleti, il torneo britannico ospitato nel K2 Crawley Sport Hall rappresenta un validissimo test all’inizio del nuovo quadriennio olimpico ed il brillante risultato ottenuto dall’atleta della Ginnastica Triestina è particolarmente significativo in quanto segue di un mese la conquista del titolo italiano assoluto a Catania. Saltato il primo turno, una concentratissima Anna Bartole ha superato per ippon l’inglese Hayley Willis per lottare poi duramente con la spagnola Laura Carriches, contrastata sul piano fisico e tecnico, ma a fare la differenza a favore della triestina è stata una sanzione. In finale Anna Bartole ha affrontato Kimberley Renicks, inglese venticinquenne in buona posizione nel ranking europeo e mondiale. Anche in questo caso la sfida è stata equilibrata ed uno yuko della britannica è risultato decisivo. La medaglia d’argento di Anna Bartole è stata l’unica della prima giornata per la squadra azzurra che ha ottenuto anche due settimi posti con la veneta Anna Righetti e con Alessia Regis, entrambe nei 57 kg, ma il direttore tecnico nazionale Raffaele Toniolo è fiducioso perché fra i quindici atleti in gara domenica ce ne sono diversi che sono in grado di salire sul podio. Fra questi quindici ci sono anche la triestina Elisa Marchiò nei +78 kg e l’udinese Lorenzo Bagnoli nei 90 kg.