vai al vecchio sito

Day 3 aprile 2013

Master al giro di boa, obiettivo sui World Master Games Torino 2013

Ostia, 3 aprile 2013. Trofeo Master Italia 2013 al giro di boa. Dopo le gare disputate a Vittorio Veneto per il Trofeo Internazionale, a Terni per il Trofeo Giano dell’Umbria e Genova per il Trofeo della Lanterna, la quarta edizione del circuito che attribuisce il tricolore veterani è giunto a metà del suo percorso. Duecentouno gli uomini e ventiquattro le donne che hanno fin qui aderito all’attività master che, a questo punto, sposta l’attenzione sui campionati d’Europa in programma a Parigi (13-16 giugno) e sui World Master Games Torino 2013 (www.torino2013wmg.org), grande manifestazione con 30 discipline sportive che ospiterà ad Alba le gare di judo e karate. Le gare di judo, organizzate dal Judo Club Alba in collaborazione con la Fijlkam sono in programma il 3-4 agosto ed assegneranno punteggio triplicato per la classifica del Trofeo Master Italia 2013. Questa la situazione dopo tre prove. In campo femminile dominio toscano con Cristina Marsili (Judo Fornaci Barga) e Cristina Magini (Judokwai Amiatino) a punteggio pieno con  un vantaggio di tre punti su Ilenia Paoletti (Budokan Bologna) e più ampio sulle altre. Classifiche più aperte invece in campo maschile. M 2: in testa a punteggio pieno Roberto Rusignuolo (Budokan Bologna) e Wade Cheick (Pro Recco Judo) seguiti Marco Zunino (Yama Arashi Savona). M 3: Gabriele Verona (Renshukan Marina di Massa) è in testa alla classifica con tre punti di vantaggio su Ferdinando Papparello (Judo Fondi) e Gianluca Pilia (Teiko Nuoro). M4: Marco Gigli (Judo Fornaci di Barga) è saldamente al comando con 24 punti e 9 di vantaggio su Giorgio Millemaggi (Yama Arashi Savona) e Roberto Socchia (Sestri Ponente). M 5-6-7: è un testa a testa tra Stefano Bani (Athletic Club Scandicci) ed Elio Paparello (Judo Fondi), entrambi a punteggio pieno con 9 punti di vantaggio su Antonio Alfini (Winner Team Avezzano).