vai al vecchio sito

Day 10 febbraio 2013

Mestre 2001, Incisa e St.Lorenzen sul podio dei Tricolori femminili U18

Ostia, 10 febbraio 2013. Mestre 2001, Incisa e St.Lorenzen, è del tutto inedito il podio delle società nel campionato italiano cadette che ha visto affrontarsi ben 251 atlete sui tatami del Palafijlkam a Ostia. Con tre medaglie, una d’oro nei 48 kg con Valentina Tommaselli, una d’argento nei 40 kg con Chaira Colbacchini ed una di bronzo nei 63 kg con Eleonora Ghetti, con pieno merito il Judo Mestre 2001 ha lasciato tutti alle spalle, ed il primo degli inseguitori è stato il Judo Incisa, protagonista in una categoria soltanto, i +70 kg, ma con il primo posto di Eleonora Geri ed il terzo di Ginevra Ottimi, ha fatto abbastanza per salire al secondo posto fra le società. Il St.Lorenzen non è nuovo agli exploit sul podio ed in questo caso ha meritato il terzo posto grazie ai terzi posti di Andrea Huber nei 44 kg e di Marion Huber nei 48 kg.

40

1° PETITTO SOFIA KDK MARIO MANGIARANO

2° COLBACCHINI CHIARA JUDO MESTRE 2001

3° GALLIANI ARIANNA JUDO BRIANZA

3° PERRI EMILY JUDO COKY’S CLUB CAPACI

44

1° ADRASTI ELISA AMICI DELLO SPORT

2° LIARDO FRANCESCA KDK SPORT NAPOLI

3° HUBER ANDREA ASV ST. LORENZEN

3° SIDEROT MARIA JEMMA JUDO KUMIAI

48

1° TOMASELLI VALENTINA JUDO MESTRE 2001

2° FIORINI MICHELA CENTRO GINNASTICO TORINO

3° HUBER MARION ASV ST. LORENZEN

3° LOCOROTONDO ALESSIA CONCET  JUDO SAN VITO

52

1° FIORA SOFIA KYU SHIN DO KAI

2° GIORDA FRANCESCA JUDO SANTENA CENTRO GINN

3° LUNARDI SARA KEN KYU KAI

3° PIERUCCI GIULIA JUDO CASTELLETTO

57

1° CANTINI ANITA KODOKAN JUDO CECINA

2° BOCCOTTI SIMONA PRO RECCO JUDO JUJITSU

3° FRONDA ALESSIA POL. “JUDO KYAI” OSTUNI

3° RE AGNESE DLF ALESSANDRIA

63

1° CARMINUCCI CHIARA C.U.S. SIENA

2° CIPRIANI ALICE A.S.D. MIRIADE

3° BERZI KARIN A.S.D.JUDO BU-SEN LUINO

3° GHETTI ELEONORA A.S.D.JUDO MESTRE 2001

70

1° STANGHERLIN GIORGIA A.S.D. REI

2° MUNGAI IRENE C.R.S. AKIYAMA

3° CREMA IRENE C.U.S. PARMA

3° GATTO MARIA LUISA JUDO TREVISO

+70

1° GERI ELEONORA JUDO INCISA

2° RUSSO FRANCESCA SPORTING CLUB JUDO LIPAR

3° MUSACCHIO AURORA POLISP. CASSA RISPARMIO ASTI

3° OTTIMI GINEVRA JUDO INCISA

Buon esordio europeo, ma senza podio, per il friulano Nico Armanelli

Konya, 10 febbraio 2013. Sette medaglie per l’Italia a Konya, in Turchia, dove si è disputato il 40° Campionato d’Europa di karate per le classi giovanili, Junior e Cadetti, cui hanno preso parte 801 atleti di 44 nazioni. Per il diciannovenne friulano Nico Armanelli si è trattato della prima maglia azzurra agli europei e, pur senza l’ambita medaglia, l’esordio è stato certamente positivo. Ventisei gli atleti al via nei +78 kg Under 21, la categoria del portacolori del Bushido Dojo Udine che ha gareggiato nel kumite (combattimento) ed è stata brillante la partenza di Armanelli che ha superato nettamente (7-3) l’austriaco Alen Palackic, per scontrarsi poi con Admir Dautovic, talento della Bosnia Erzegovina poi classificatosi al terzo posto. Il friulano ha aggredito il forte bosniaco, risposto colpo su colpo, ma la superiorità di Dautovic ha prevalso (0-5) e per Nico Armanelli l’europeo si è così concluso. Dautovic infatti, sconfitto dallo spagnolo Herraiz, non ha recuperato l’azzurro. Il titolo europeo è andato al macedone Berat Jakupi che ha preceduto Victor Aranguren Herraiz (Spagna), Asiman Gurbanli (Azerbaijan) ed il bosniaco Admir Dautovic. La Turchia (11 primi posti) ha vinto il medagliere davanti a Gran Bretagna (2) e Spagna (2), mentre l’Italia con 4 medaglie d’argento e 3 di bronzo si è dovuta accontentare del 19° posto.

RISULTATI COMPLETI

Alla Sicilia 5 titoli su 9 nella maratona per i Tricolori maschili U18 a Ostia

Ostia, 9 febbraio 2013. È stata una vera e propria maratona la gara maschile del campionato italiano cadetti che ha registrato il confronto sui quattro tatami allestiti nel Palafijlkam a Ostia di 411 atleti per aggiudicarsi il titolo tricolore in nove categorie di peso. Le gare, iniziate regolarmente alle 9.30, si sono concluse a sera inoltrata (22.15) ed è certamente degno di nota il fatto che cinque delle nove medaglie d’oro in palio sono andate al collo di atleti siciliani (di quattro club diversi), fra i quali brilla sempre Elios Manzi, vincitore nei 55 kg. “Cercavo conferme per ripartire dopo una serie di infortuni – ha detto Elios Manzi – e le ho trovate soprattutto sul piano fisico, più di qualche incontro infatti, mi ha sottoposto a prove particolarmente impegnative. Tecnicamente invece, le esperienze internazionali maturate in questi anni mi hanno fatto crescere e, salvo sorprese, in Italia non incontro più situazioni di difficoltà”. Le quattro medaglie d’oro non siciliane sono andate in Calabria (Gismondo nei 66 kg), Lazio (Rollo negli 81 kg), Lombardia (Pozzi nei 90 kg) e Friuli (Mortal nei 46 kg), ma il primo posto della classifica per società è andato all’Akiyama Settimo, che ha preceduto sul podio Airon Judo 90 Furci Siculo e Nippon Club Napoli. Domenica è il turno delle gare femminili.

46 kg: 1) Nicola Mortal (Shimai Dojo Fagagna); 2) Alessandro Di Muzio (Judo Mestre 2001); 3) Diego Rea (New Body Center Napoli) e Cesare Zelli (Fitness Club Nuova Florida)

50 kg: 1) Angelo Pantano (Airon Judo 90 Furci Siculo); 2) Manuel Lombardo (Akiyama Settimo); 3) Andrea Carlino (Akiyama Settimo) e Angelo Vilardo (Judo Club Koizumi Scicli)

55 kg: 1) Elios Manzi (Airon Judo 90 Furci Siculo); 2) Giovanni Esposito (Nippon Club Napoli); 3) Riccardo Lorusso (Virtus Judo Andria) e Serhiy Pyhz (Team Romagna)

60 kg: 1) Gabriele Bossettini (Judo Club Koizumi Scicli); 2) Alessio Bruno (Fitness Club Nuova Florida); 3) Mario Petrosino (Star Judo Club Napoli) e Marco Vendramini (Skorpion Club Pordenone)

66 kg: 1) Andrea Gismondo (Fortitudo 1903 Reggio Calabria); 2) Francesco Zanasi (Circolo Guardia di Finanza Como); 3) Gabriele Marocchi (Banzai Cortina Roma) e Leonardo Casaglia (Judo Grosseto)

73 kg: 1) Angelo Mirabella (Dynamic Center Gravina); 2) Alfredo Raia (Nippon Club Napoli); 3) Giacomo Agostini (Judo Yawara Ascoli Piceno) e Niccolò Avallone (Akiyama Settimo)

81 kg: 1) Federico Rollo (Banzai Cortina Roma); 2) Francesco Mari Zema (Akiyama Settimo); 3) Gennaro Cangiano (Star Judo Club Napoli) e Lorenzo Rigano (Airon Judo 90 Furci Siculo)

90 kg: 1) Davide Pozzi (Polisportiva Besanese); 2) Mattia Quaranta (Royal Club 2000 Taranto); 3) Luigi Ascione (New Olimpic Club Torre del Greco) e Massimo Mancini (Kodokan Samurai Spello)

+90 kg: 1) Andres Felipe Moreno (Judo Club Ronin Catania); 2) Alessandro Graziano (Team Romagna); 3) Tiziano Di Federico (Judo Club Tor Lupara) e Giacomo Mariani D’Altri (Sakura Forlì)

Società: 1) Akiyama Settimo, 30; 2) Airon Judo 90 Furci Siculo, 26; 3) Nippon Club Napoli, 22