vai al vecchio sito

Month febbraio 2013

Oltre 400 atleti a Tolmezzo per il 31° Trofeo Internazionale di judo

conf_stampa_0011pUdine, 28 febbraio 2013. Il Judo Club Tolmezzo è pronto ad accogliere oltre quattrocento atleti provenienti da Italia, Austria, Croazia, Slovenia, Romania e Malta. L’appuntamento è per sabato 2 e domenica 3 marzo con la trentunesima edizione del Trofeo Internazionale Città di Tolmezzo, che si terrà nel palazzetto dello sport di viale Aldo Moro. «Quando decidemmo di organizzare la prima edizione – ha ricordato il maestro Lorenzo Miniggio in occasione della conferenza stampa di presentazione – c’era l’esigenza di fare attività, dato che in un anno in regione si poteva partecipare a tre-quattro tornei in tutto, ma siamo arrivati ad un punto in cui tre-quattro tornei si sovrappongono nello stesso week end e viene da chiedersi quale sia l’esigenza». Anticipata di alcune settimane rispetto l’abituale collocazione nel calendario proprio per evitare sovrapposizioni maggiori, la manifestazione del Judo Club Tolmezzo ha cambiato anche il programma, facendo gareggiare le classi maggiori degli junior, senior e master il sabato ed esordienti A, B e cadetti la domenica. Il sindaco di Tolmezzo, Dario Zearo, ha messo in evidenza l’importanza del trofeo, capace di coinvolgere ogni anno centinaia di partecipanti, promuovendo l’immagine di Tolmezzo e della Carnia anche fuori dai confini, ma soprattutto il senso di gratitudine per il Judo Club che festeggia 36 anni di attività vissuti tutti con grande passione e professionalità. Anna Miniggio, presidente del Judo Tolmezzo, ha voluto ringraziare atleti e genitori del club “che si sono messi a disposizione per organizzare un’altra edizione, e dopo aver montato i tatami ce la metteremo tutta per meritare anche qualche medaglia”. In questo caso le aspettative del Judo Club Tolmezzo sono concentrate soprattutto sulla classe degli esordienti B. Sabato si inizia alle 15.30, domenica alle 9.30 con gli esordienti ed alle 14 con i cadetti.

Le decisioni del 122° Consiglio del settore Judo

logo_fijlkamSi è tenuta venerdì 22 febbraio, presso il Centro Olimpico Federale di Ostia, la 122° riunione del Consiglio di Settore Judo.

Anche per il Judo, così come era stato nei precedenti Consigli di Settore di Lotta e Karate, la prima riunione del nuovo quadriennio olimpico è stata incentrata sulla messa a punto di un programma operativo di ampio respiro, in piena sintonia con le linee guida anticipate nella relazione approvata dall’Assemblea Nazionale dello scorso 8 dicembre.

Nelle sue comunicazioni il Presidente Pellicone, ha commentato l’avvicendamento ai vertici del Comitato Olimpico Nazionale Italiano con l’elezione a Presidente di Giovanni Malagò, al quale ha rivolto un cordiale augurio di buon lavoro.

Successivamente il Consiglio, su proposta del Presidente federale, ha nominato all’unanimità Franco Capelletti Vicepresidente del Settore Judo per poi procedere alla disamina dei punti all’ordine del giorno.

Largo spazio è stato dedicato ad una approfondita analisi del Programma dell’Attività Federale, consultabile sul sito federale assieme al calendario agonistico aggiornato, ed in questo ambito il Consiglio ha espresso il ringraziamento alle Associazioni Sportive ed agli Insegnanti Tecnici che hanno offerto il loro contributo con proposte volte a migliorare gli aspetti organizzativi dell’attività ed in particolare i criteri e modalità di qualificazione alle Finali Nazionali.

Il Consiglio si è riservato di effettuare nelle prossime riunioni una attenta valutazione delle ipotesi presentate, per individuare soluzioni efficaci e condivise che potranno entrare in vigore già dal prossimo anno. Rimanendo in tema di attività agonistica, il Consiglio ha ribadito la necessità di una stretta e rigorosa osservanza delle norme organizzative delle competizioni per assicurare il corretto ed ordinato svolgimento delle manifestazioni sportive.

Sono poi state esaminate le proposte di modifica al Regolamento d’Arbitraggio varate dalla IJF che sono state in massima parte recepite dal Consiglio, come già riportato nella Circolare 78/J del 20 dicembre 2012, ad eccezione del divieto di rompere le prese con entrambe le mani e di effettuare attacchi o bloccaggi in Tachi-Waza sotto la cintura, comportamenti che saranno sanzionabili a far data dal 15 aprile 2013.

Per quanto riguarda invece il sistema di ripescaggio, il Consiglio ha stabilito che per l’anno in corso viene confermata la formula dell’ eliminazione diretta con doppio recupero, mentre dal 2014 andrà in vigore la formula del ripescaggio semplice.

In ogni caso, per dare la più ampia diffusione al nuovo testo del Regolamento d’Arbitraggio, sarà al più presto pubblicata sul sito federale la versione integrale ed aggiornata.

Il Consiglio ha inoltre preso visione del programma di massima del Seminario EJU dedicato ai Kata, in programma al Centro Olimpico di Ostia dal 5 al 10 marzo, una straordinaria occasione di formazione ed approfondimento – vista la presenza degli indiscussi Maestri del Kodokan di Tokyo – per la quale si auspica un’ampia partecipazione di Tecnici ed appassionati.

Prima di procedere al conferimento degli incarichi, il Consiglio ha rivolto un doveroso e sentito ringraziamento a Felice Mariani, D.T. uscente, per il l’ottimo lavoro svolto alla guida della Nazionale, un impegno ricco di soddisfazioni sportive, coronato dai due podi olimpici con l’Oro di Giulia Quintavalle a Pechino ed il Bronzo di Rosalba Forciniti a Londra.

Convocata, infine, una riunione di insediamento dello Staff Tecnico nella quale saranno determinate con chiarezza regole ed obiettivi per affrontare con rinnovato entusiasmo ed unità di intenti il nuovo, impegnativo quadriennio.

Di seguito l’elenco degli incarichi conferiti nel corso della riunione:

Commissione Nazionale Ufficiali di Gara

Presidente

Getano Minissale

Componenti

Pasquale Chyurlia

Francesco Indiano

Commissione Nazionale Insegnanti Tecnici

Presidente

Giovanni Strazzeri

Componenti 

Angelo Beltrachini

Luigi Crescini

Commissione Nazionale Scuola e Promozione

Presidente

Luigi Nasti

Componenti

Giovanni Caso

Andrea Sozzi

Commissione Nazionale Kata e Master

Presidente

Stefano Stefanel

Componenti

Giuseppe Macrì

Monica Piredda

Direttore delle Gare

Antonio Di Maggio

Direzione Tecnica Nazionale

Direttore Tecnico

Raffaele Toniolo

Allenatori Federali

Giuseppe Maddaloni  (Squadre Maschili)

Dario Romano (Squadre Femminili)

Responsabile Squadre militari, universitarie e rappresentative nazionali

Luigi Guido

Commissione Nazionale Attività Giovanile

Presidente

Nicola Moraci

Componenti

Laura di Toma

Alessandro Piccirillo

Collaboratori Federali

Paolo Bianchessi, Francesco Bruyere, Roberto Meloni, Ylenia Scapin

Preparatore Atletico

Alberto Di Mario

Videoanalisi

Emidio Centracchio

Sandro Rosati

Collaboratori Tecnici

Corrado Bongiorno, Diego Brambilla, Emidio Centracchio, Pietro De Luca, Girolamo Giovinazzo, Alessandra Giungi, Giuseppina Macrì, Giovanni Maddaloni, Gianni Maman, Michele Monti, Paolo Natale, Raffaele Parlati, Olindo Rea, Massimo Sulli, Pierangelo Toniolo, Mario Vecchi.

Pubblicata la circolare del corso regionale JU JITSU 2013

Udine, 25 febbraio 2013. Si informa che nell’apposita area riservata alle Circolari – Federazione è possibile consultare la Circolare CR n. 7 del 25 febbraio 2013 (JU JITSU, Corso regionale 2013)

Tricolori juniores ad Andria nel segno dell’Akiyama

Andria, 24 febbraio 2013. È l’Akiyama Settimo Torinese il vincitore del campionato italiano juniores disputato ad Andria. Il club torinese guidato da Pierangelo Toniolo infatti, al primo posto della classifica per società maschile ha affiancato oggi  anche il primo posto della classifica femminile, aggiungendo cinque medaglie femminili alle quattro maschili. Due secondi con Sara Romano (48) ed Ilaria Peirano (70) e due terzi posti con Desirè Rossetto (44), Irene Mungai (70) e Melora Rosetta (78) hanno piazzato l’Akiyama davanti a tutti con 34 punti, seguito dal Banzai Cortina (28), che ha incassato il titolo di Ilaria Silveri (70) ed il bronzo di Francesca Milani (48) e dalle Fiamme Gialle, al terzo posto con 20 punti, massimo realizzabile con le due atlete in gara, Marta Rainero oro nei 48 kg e Valeria Ferrari oro nei 78 kg. Due cadette si sono contese il titolo dei 44 kg, che è andato ad Annarita Campese, quinta due settimane fa ad Ostia, mentre Elisa Adrasti dopo l’oro U18 si è dovuta accontentare del secondo posto. Riscatto anche per Alessandra Prosdocimo, che salta dal quinto posto nei 63 kg a Ostia all’oro ad Andria, mentre Eleonora Geri è riuscita nell’impresa di realizzare l’accoppiata d’oro cadetti-juniores, messa a segno anche da Angelo Pantano in campo maschile. Successo infine, per Odette Giuffrida nei 52 kg e Fabiola Roma nei 57 kg

44

1° CAMPESE ANNARITA NEW OLYMPIC CENTER

2° ADRASTI ELISA AMICI DELLO SPORT

3° ROSSETTO DESIRE’ AKIYAMA A.S.D.

3° RUGGERI SHANNON KODOKAN CREMONA

48

1° RAINERO MARTA FIAMME GIALLE ROMA

2° ROMANO SARA MARIA AKIYAMA A.S.D.

3° MILANI FRANCESCA BANZAI CORTINA ROMA

3° TOMASELLI VALENTINA JUDO MESTRE 2001

52

1° GIUFFRIDA ODETTE ESERCITO ROMA

2° PIDRONI FABIOLA CENTRO GINNASTICO TORINO

3° RAIA DANIELA NIPPON CLUB NAPOLI

3° FIORA SOFIA KYU SHIN DO KAI

57

1° ROMA FABIOLA “JUDO KYAI” OSTUNI

2° IAMUNDO MARUSKA JUDO CLUB VENTIMIGLIA A.S.D.

3° CENTRACCHIO MARIA CHAMPION SPORT TEAM

3° POSER GRETA JUDO VITTORIO VENETO

63

1° PROSDOCIMO ALESSANDRA JUDO VITTORIO VENETO

2° PAISSONI CAROLA JUDO KUMIAI

3° CARMINUCCI CHIARA C.U.S. SIENA A.S.D.

3° ABATE SIMONA JUDO CLUB YAMA ARASHI

70

1° SILVERI ILARIA BANZAI CORTINA ROMA

2° PEIRANO ILARIA AKIYAMA A.S.D.

3° MACRI’ GIUSEPPINA JUDO MILONE CROTONE

3° MUNGAI IRENE AKIYAMA A.S.D.

78

1° FERRARI VALERIA FIAMME GIALLE ROMA

2° ZULIANI GIULIA JUDO LIB.POLISPORTIVA VI

3° LURI MERET SORAYA JUDO KUROKI TARCENTO

3° ROSETTA MELORA AKIYAMA A.S.D.

+78

1° GERI ELEONORA JUDO INCISA

2° SALA DEBORA SOC.GINN.SPORT.”FORTITUDO 1903

3° MACALUSO FRANCESCA SAN MAMOLO JUDO

3° COSTA CAROLINA “LOTTA OLIMPIKA”

Akiyama Settimo davanti a tutti ad Andria nei Tricolori Juniores maschili

Andria, 23 febbraio 2013. L’Akiyama Settimo con due medaglie d’oro, una d’argento ed una di bronzo si è aggiudicato con 44 punti il primo posto nella classifica per società del campionato italiano juniores maschile ad Andria. Eccellente secondo posto per il Nippon Club Napoli a quota 26, ma con tre medaglie (2 d’oro e un bronzo) conquistate dai quattro atleti in gara, mentre Centro Ginnastico Torino e Banzai Cortina Roma a loro volta con 26 punti e tre medaglie (senza primi posti) si sono classificate rispettivamente terza e quarta per il numero di atleti in gara superiore (8 e 9). Il siciliano Angelo Pantano è stato l’unico campione italiano della classe cadetti che è riuscito a confermare il primo posto (55 kg) anche nella classe juniores, mentre Alessandro Graziano, che nei cadetti si è classificato secondo nei +100 kg, negli junior è riuscito a salire sul gradino più alto del podio.

Classifiche

55 kg: 1) Angelo Pantano (Airon Judo 90 Furci Siculo); 2) Graziano Piredda (Banzai Cortina Roma); 3) Roberto Furcas (Pol. Serrenti 84) e Emilio Verucchi (Geesink Team Modena)

60 kg: 1) Fabio Basile (Akiyama Settimo); 2) Angelo Lanzafame (Titania Club Catania); 3) Carmine Di Loreto (Nippon Club Napoli) e Alessio Siciliano (Akiyama Settimo)

66 kg: 1) Davide Faraldo (Ginnic Club Caserta); 2) Matteo Piras (Akiyama Settimo); 3) Davide Bianco Momesso (Dojo Sacile) e Salvatore Mingoia (Centro Ginnastico Torino)

73 kg: 1) Antonio Esposito (Nippon Club Napoli); 2) Gabriele Melegari (Kyu Shin Do Kai Parma); 3) Riccardo De Luca (Judo Valpolicella) e Paolo Persoglia (Judo San Marino)

81 kg: 1) Raffaele D’Alessandro (Nippon Club Napoli); 2) Daniele Sciabola (Centro Ginnastico Torino); 3) Federico Rollo (Banzai Cortina Roma) e Luca Barilari (Centro Ginnastico Torino)

90 kg: 1) Nicholas Mungai (Akiyama Settimo); 2) Diego Frustaci (Banzai Cortina Roma); 3) Bogdan Florin Grecu (Judo Giardinetti Roma) e Davide Pozzi (Polisportiva Besanese)

100 kg: 1) Ciro Busto (Forza e Costanza Brescia); 2) Antonio Scialla (New Olympo Caserta); 3) Andrea Piazzetta (Judo Sports Treviso) e Mirco Diana (Dojo Equipe Bologna)

+100 kg: 1) Alessandro Graziano (Team Romagna Judo); 2) Nicola Becchetti (Kodokan Judo Fratta); 3) Dario De Angelis (Nobel Roma) e Andres Felipe Moreno (Judo Club Ronin Catania)

È Raffaele Toniolo il nuovo DT del judo azzurro

Toniolo-2Udine, 22 febbraio 2013. Raffaele Toniolo è il nuovo direttore tecnico del judo azzurro. Rileva l’eredità di Felice Mariani e sarà affiancato da Pino Maddaloni, responsabile del settore maschile, Dario Romano del settore femminile e Luigi Guido alle squadre militari, universitarie e responsabile dei collegiali e delle nazionali. Il consiglio di settore che Matteo Pellicone ha presieduto ieri a Ostia, ha deciso di affrontare il quadriennio che conduce a Rio 2016, affidandosi a Raffaele Toniolo, quarantasei anni, 6° dan, nato ad Este, cresciuto a Torino e che vive a Trieste. Da tecnico vanta un curriculum brillante sia nell’attività di club, ha portato Akiyama Settimo Torinese e Ginnastica Triestina al vertice della classifica nazionale, ma soprattutto con la Nazionale giovanile, che ha guidato assieme a Laura Di Toma e Nicola Moraci. Negli ultimi due quadrienni (2005-2008 ai cadetti, 2009-2012 cadetti e juniores) il livello internazionale delle squadre italiane si è alzato in modo evidente, conquistando con regolarità titoli e medaglie europee e mondiali. Pellicone aveva annunciato anche di voler affidare maggiori responsabilità ai tecnici, una scelta che trova conferma nei nomi di Pino Maddaloni, Dario Romano e Luigi Guido, grandi campioni in un passato più o meno recente e tecnici di provata esperienza internazionale. «Quella con la giovanile – ha detto Raffaele Toniolo – è stata un’esperienza travolgente che, a questo punto vorrei ripetere anche con i senior e sono particolarmente orgoglioso di poterlo fare assieme a dei tecnici che stimo molto come Pino Maddaloni, Dario Romano e Luigi Guido».

Tricolori Juniores ad Andria, 20 atleti FVG in corsa per 18 titoli

Andria2013 copiaUdine, 21 febbraio 2013. Matteo Medves, Davide Bianco Momesso e Giulia Zuliani sono i tre qualificati di diritto che, assieme ai 17 atleti promossi dalle qualificazioni regionali, concorreranno sabato e domenica ad Andria per il Tricolore Juniores. Si tratta di Fabiano Nardo (Polisportiva Villanova) nei 60 kg, Gino Gianmarco Stefanel (Kuroki Tarcento), Matteo Bortolussi (Dlf Yama Arashi Udine), Federico Grion (Skorpion Pordenone) e Tomas Misson (Dojo Udine) nei 66 kg, Davide Toffoli (Polisportiva Villanova) nei 73 kg, Alessio Verardo (Polisportiva Villanova) negli 81 kg, Carlo Giacomello (Judo Club S.Vito) nei 90 kg, Mattia Tajariol (Polisportiva Villanova) nei 100 kg, Mariachiara Tedisco (Judo Club Spartan Trieste) nei 48 kg, Martina Loiacono (Dlf Yama Arashi Udine) nei 52 kg, Elena Battaiotto (Polisportiva Villanova), Chiara Tirindelli (Dlf Yama Arashi Udine) nei 57 kg, Marta Palombini (U.S. Muggesana), Laura Scano (Dlf Yama Arashi Udine) nei 63 kg, Ilaria Lunardo (Sport Team Udine) nei 70 kg, Soraya Luri Meret (Kuroki Tarcento) nei 78 kg. In gara 246 atleti nelle categorie maschili il sabato e 142 atlete in quelle femminili la domenica, la manifestazione organizzata dalla Virtus Judo Andria in collaborazione con il Comitato Regionale Puglia Judo ha predisposto le operazioni di accredito in sede di gara a partire dal venerdì (18-20).

Programma e orari

Sabato 23 febbraio

Maschi

Peso: ore 8–9 per -66 -73 kg

Peso: ore 13–14 per -55 -60 -81 -90 -100 +100 kg

Domenica 24 febbraio

Femmine

Peso: ore 8–9 per +48 -52 -57 -63 kg

Peso: ore 10–11 per -44 -70 -78 +70 kg

All’Akiyama il 25° Judo Trophy Vittorio Veneto con 1.630 partecipanti

Conegliano, 17 febbraio 2013. L’Akiyama Settimo ha lasciato il segno nella Zoppas Arena a Conegliano in occasione del 25° Judo Trophy Vittorio Veneto. È stata la formazione guidata da Pierangelo Toniolo infatti a vincere il trofeo messo in palio nella manifestazione che ha registrato una partecipazione oceanica, con 922 atleti delle classi cadetti, junior, senior e master in gara il sabato ed altri 708 delle classi esordienti A e B in gara domenica per un totale di 1630 partecipanti provenienti da 15 nazioni che fanno del Vittorio Veneto Trophy la gara più partecipata d’Italia. L’Akiyama Settimo Torinese ha preceduto la Svizzera ed il team, a sua volta svizzero, del Friburgo. La prima giornata di gare (sabato) ha riservato l’intera mattinata alla classe dei master, che hanno impegnato gli otto tatami per più di tre ore, per conquistare i punti validi per il circuito tricolore 2013, mentre domenica è stata la volta degli Esordienti B, impegnati a loro volta nella prova valida per il Trofeo Italia. Molto interessanti anche le gare nelle altre classi d’età, che oltre al numero elevato dei partecipanti ha registrato un livello tecnico importante. Classifiche complete pubblicate su Risultati Judo.

3° EJU KODOKAN KATA COURSE (5-10 marzo) e SEMINARIO “HOW TO USE KATA TO TEACH JUDO IN A CLUB”, Lido di Ostia, 9-10 marzo 2013

Spett. Comitati Regionali, con la presente comunichiamo che gli Insegnanti Tecnici che parteciperanno al 3° EJU Kodokan Kata Course (Ostia, 5-10 marzo) o al Seminario “How to use kata to teach judo in a club” (Ostia, 9-10 marzo) sono esonerati dalla partecipazione allo Stage Regionale obbligatorio per Insegnanti Tecnici 2013. Si ricorda che l’iscrizione ai due eventi è possibile entro e non oltre il 25 febbraio 2013. Sono disponibili sul sito www.fijlkam.it – all’interno del Calendario Gare Judo – tutte le informazioni e le modulistiche in merito. Cordiali saluti. FIJLKAM – Area Sportiva Judo

Le prime delibere del nuovo Consiglio Regionale

Udine, 12 febbraio 2013. Il Consiglio Regionale Fijlkam Fvg si è riunito ieri a Udine e deliberato quanto segue…

Note accompagnatorie per il Criterium:  Con la presente si trasmette il Regolamento Criterium Giovanissimi 2013

Rispetto alle edizioni precedenti sono state apportate le seguenti modifiche, di rilievo:
– il circuito prevede esclusivamente Randori, sono stati eliminati i percorsi a punteggio;
– le pool saranno di regola da 4-5 ragazzi;
– la fase di riscaldamento, a cura della società organizzatrice, dovrà avere contenuti di tipo tecnico-ludici, es. percorsi a stazioni, prove di equilibrio, acrobatica, forza, ukemi, ysk, ecc… ogni volta diversi.
– per le iscrizioni si conferma l’utilizzo del sistema on-line, il link per la prima provaverrà pubblicato a breve.
Il regolamento CG_2013 verrà regolarmente pubblicato sul sito Fijlkam FVG, come anche le classifiche
Credo sia tutto, buon judo e ci vediamo alla prima tappa.
Maria Grazia Perrucci & lo staff Fijlkam Judo FVG