vai al vecchio sito

Day 19 settembre 2012

Ai Mondiali a Pordenone c’è anche l’esordio IJF di Mariagrazia Perrucci

Udine, 19 settembre 2012. A Pordenone per un campionato del mondo di judo! Per un tipo di manifestazione che frequenta sedi quali Parigi, Tokio o Rio de Janeiro, il nome della città friulana potrebbe suonare anche un pò stonato, ma per la rassegna iridata della specialità “kata”, giunta alla quarta edizione ed in programma sabato 22 e domenica 23 nel palazzetto dello sport di Pordenone, è tutt’altra musica. Dopo La Valletta 2009, Budapest 2010 e Francoforte 2011, il mondiale di kata, che in quest’occasione metterà a confronto 162 coppie di 33 nazioni (più di tutte le precedenti edizioni), ha maturato grande familiarità con l’area friulana in seguito all’organizzazione di eventi come il campionato d’Europa 2010, a Pordenone ed il Seminario Europeo di kata del Kodokan Tokio, a Lignano nel marzo scorso. Cinque titoli mondiali in palio: Nage, Katame, Kime, Ju-no e Kodokan goshin jitsu, questi i nomi dei kata e la squadra azzurra, che con venti coppie in gara è la rappresentativa più numerosa, è anche molto ambiziosa e darà il meglio per meritare il secondo posto del medagliere, dato che il vertice è presidiato dal Giappone. Nelle tre precedenti edizioni i nipponici hanno conquistato tutte le medaglie d’oro in palio (15) schierando sempre e soltanto una coppia per kata. Non conoscono sconfitta, almeno fino ad ora. Sono quattro le coppie FVG che si esibiranno, Enzo Calà e Fabio Polo del Kuroki Tarcento, Marco Dotta (Kiai Portogruaro) e Marco Durigon del S.Vito, Marika Sato e Alfredo Sacilotto dell’Azzanese, tutte impegnate nel Kodokan goshin jitsu, mentre Alessandro Furchì e Michele Battorti della Polisportiva Villanova, non nascondono la speranza di essere la prima coppia azzurra a meritare un posto sul podio iridato nel nage no kata. Non è tutto, perché ci sarà anche un’altra friulana in veste ufficiale al mondiale pordenonese, si tratta di Mariagrazia Perrucci da Spilimbergo, apprezzatissima presidente di giuria FVG che è stata convocata dall’IJF per l’assistenza alla gestione della gara. Dopo tre convocazioni da parte dell’EJU per una World Cup e due European Cup, per la Perrucci si tratta della prima convocazione che arriva dalla federazione mondiale judo. Complimenti!